Breaking News
© Getty Images

Fenerbahce-Lazio, Petkovic: "Crediamo nella rimonta, ecco come si passa il turno"

Il tecnico biancoceleste in conferenza stampa alla vigilia del match contro i turni

FENERBAHCE LAZIO PETKOVIC EUROPA LEAGUE/ ROMA - Alla vigilia di Fenerbahce-Lazio, Vladimir Petkovic è intervenuto in conferenza stampa per parlare del ritorno dei quarti di finale di Europa League.
Impegno duro per i biancocelesti, chiamati a rimontare il pesante 2-0 rimediato nella gara d'andata in Turchia.

RIMONTA - "L'importante per la partita di domani è che arrivi il risultato- Dobbiamo giocare con pazienza e coraggio per imporre il nostro gioco e segnare più gol possibili.
Crediamo nella rimonta, la squadra sta facendo bene".

FORMAZIONE - "E' difficile sapere chi avrò a disposizione, ho molti giocatori in dubbio tra i quali Radu e Ederson.
Non è una situazione ottimale ma è abbastanza buona per assicurarsi di scendere in campo con una formazione che può giocarsi la qualificazione.
Quest'anno abbiamo fatto molto bene in Europa League e ci teniamo ad andare avanti".

PORTE CHIUSE - "Non è ottimale giocare in casa senza pubblico, lo abbiamo già visto contro lo Stoccarda, ci toglie sicuramente qualcosa.
Per giocare bene ci vuole un input interno, parlarsi in campo e darsi motivazioni a vicenda".

RAZZISMO - "Il razzismo è una brutta cosa, domani saremo penalizzati ma non posso giudicare quello che è successo perché in campo non possiamo sentire quello che succede sugli spalti.
L'importante è che le sanzioni siano uniformi, si devono punire tutte le squadre coinvolte nella stessa maniera.
Fortunatamente domani non rischiamo nulla".

FENERBAHCE - "Fenerbahce più forte della Lazio? Sarà il campo a dirlo, si vedrà chi è più forte al termine dei 180 minuti.
Domani sarà importante credere fino in fondo alla qualificazione, io sono convinto che loro hanno tutte le qualità per competere ad alti livelli in Europa e questo è per noi motivo di orgoglio".

QUALIFICAZIONE - "La Lazio ha meno del 50% di possibilità di passare il turno.
Ci sono stati diversi casi di rimonte, ai miei giocatori dico sempre che il 2-0 è un risultato molto pericoloso soprattutto per la squadra che conduce".

ESPULSIONI - "Vedendo tutte le nostre espulsioni non credo siano tutte meritate: per evitare di restare in dieci significa che dobbiamo giocare a basket ed evitare il contatto fisico".

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Lazio  
    FOTO CM.IT - Calciomercato Lazio, visite mediche per Mauricio
    FOTO CM.IT - Calciomercato Lazio, visite mediche per Mauricio
    Il difensore è arrivato presso la clinica Paideia. Inzaghi lo attende, data l'emergenza difensiva
    Mercato   Lazio  
    Calciomercato, la Lazio pesca tra gli svincolati: ma conviene?
    Calciomercato, la Lazio pesca tra gli svincolati: ma conviene?
    I precedenti in Serie A e non solo: da Saha a Felipe quando l'emergenza costringe all''affare'
    Notizie   Napoli   Lazio
    Lazio-Napoli, Sarri: "Mertens fuoriclasse. Scudetto? E' tardi..."
    Lazio-Napoli, Sarri: "Mertens fuoriclasse. Scudetto? E' tardi..."
    Le parole del tecnico azzurro dopo il largo successo all'Olimpico
    Mercato   Napoli   Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Calciomercato Napoli, gli osservati speciali contro la Lazio
    Da Milinkovic-Savic a Murgia, passando per Luis Alberto: Giuntoli attento
    Serie A   Lazio   Napoli
    Lazio-Napoli, Inzaghi: "Aprire un ciclo? Non cedere i calciatori"
    Lazio-Napoli, Inzaghi: "Aprire un ciclo? Non cedere i calciatori"
    Le parole dell'allenatore biancoceleste prima del match infrasettimanale
    Mercato   Juventus   Lazio
    Juventus, Inzaghi vola: le 5 qualità che hanno stregato i bianconeri
    Juventus, Inzaghi vola: le 5 qualità che hanno stregato i bianconeri
    Marotta e paratici puntano il tecnico della Lazio per il dopo Allegri
    Mercato   Lazio   Napoli
    Calciomercato Lazio, Milinkovic-Napoli: c'è la conferma
    Calciomercato Lazio, Milinkovic-Napoli: c'è la conferma
    Mateja Kezman, procuratore del centrocampista serba, sull'interesse degli azzurri per il suo assistito