Breaking News
  • Calciomercato Milan, Aubameyang: il 'sogno impossibile' di Fassone e Mirabelli
© Getty Images

Calciomercato Milan, Aubameyang: il 'sogno impossibile' di Fassone e Mirabelli

Il centravanti del Borussia Dortmund piace molto ai rossoneri

CALCIOMERCATO MILAN AUBAMEYANG - Quando Pierre-Emerick Aubameyang lasciò la Primavera del Milan nell'estate 2008 per cominciare a girare in prestito, non c'era la sensazione che potesse diventare un campione.
Infatti le esperienze tra Digione, Lilla e Monaco non avevano particolarmente impressionato.
Non a caso le ultime due squadre menzionate non esercitarono il diritto di riscatto.
Il destino dell'attaccante gabonese è cambiato con l'approdo al Saint-Etienne, che nel gennaio 2011 lo ha prelevato in prestito e lo ha riscattato nel dicembre successivo per circa 1 milione di euro.
Con la maglia dei 'Verts' ha segnato 41 gol in 97 presenze, riuscendo ad esprimere tutto il proprio potenziale e facendo venire dei pentimenti al Milan per averlo scaricato troppo presto.
Aubameyang diventò un giocatore ambito nel calciomercato e il Borussia Dortmund per circa 15 milioni se lo assicurò nell'estate 2013: l'ex rossonero è andato in gol coi gialloneri 113 volte in 181 partite.

Calciomercato Milan, il difficile colpo Aubameyang

Adesso il 27enne attaccante è nuovamente pronto a cambiare maglia, speranzoso di approdare in un top club che gli consenta di fare l'ultimo salto di qualità e permettergli di lottare costantemente per la Champions League.
Non a caso si è parlato di Real Madrid, Barcellona e di alcune big inglesi.
Però, da diverse settimane Aubameyang è indicato anche come il grande sogno del calciomercato Milan estivo.
Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli lo hanno messo nella lista dei potenziali top player da prendere per l'attacco.

L'intento della nuova dirigenza rossonera è prendere un grande bomber che possa dare una svolta sia sul piano tecnico che commerciale al club.
Un top name aiuterebbe il 'Diavolo' sotto più punti di vista.
Ma arrivare ad acquistarne uno è tutt'altro che semplice.
Aubameyang, così come altri suoi illustri colleghi, ambiscono a giocare costantemente la Champions League puntando a vincerla.
Il Milan ora non può offrire tale vetrina, essendo in lotta al massimo per un posto in Europa League.
Dunque diventa arduo assicurarsi profili internazionali.
Anche se basterebbe prenderne uno per poi convincere altri a trasferirsi a Milanello.

Aubameyang fu accostato al Milan già nel 2015, quando sembrava che il club fosse vicino a un cambiamento importante sul piano societario con l'ingresso di una cordata guidata dal broker Mr.
Bee Taechaubol
, che avrebbe acquistato il 48% delle azioni per 480 milioni e garantito investimenti per il mercato.
Un'operazione a cui molti stentavano a credere e che difatti non si è concretizzata.
Adesso il 'Diavolo' è finito per il 99,93% nelle mani della Rossoneri Sport Investment Lux di Yonghong Li che, stando alle parole di Fassone, ha messo a disposizione un budget importante per la campagna acquisti.
Difficile dire ad oggi quante speranze ci siano di vedere un top player sbarcare a Milanello, però il progetto sembra ambizioso e non rimane che attendere i fatti per poterlo poi giudicare nel merito.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)