• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Hellas Verona > Verona, Delneri si gode Gollini. Ecco chi è la giovane promessa tra i pali dell'Hellas

Verona, Delneri si gode Gollini. Ecco chi è la giovane promessa tra i pali dell'Hellas

Dopo il primo match a 'San Siro', ecco l'analisi dell'estremo difensore


Pierluigi Gollini ©Getty Images

15/12/2015 22:07

SERIE A VERONA GOLLINI DELNERI DONNARUMMA MANDORLINI UNITED / VERONA - Nato il 18 marzo del 1995, Pierluigi Gollini è oggi uno dei giovani portieri più promettenti di serie A. Giovane età eppure tanta esperienza alle spalle, completando il periodo delle giovanili tra Spal e Fiorentina, per poi entrare nel mirino del Manchester United. Il trasferimento in Inghilterra avviene il 19 marzo del 2012, periodo nel quale anche Pogba militava tra le file dei 'Reds'. Dalla stagione 2014/15 veste la maglia dell'Hellas Verona, esordendo in serie A a 19 anni.

Ha giocato con la Nazionale Under 18, 19 e 20, mettendo spesso in 'crisi' il proprio tecnico di club nella scelta dell'estremo difensore titolare. Grazie soprattutto al suo record d'imbattibilità (450 minuti), nel febbraio del 2015 viene eletto miglior portiere del Trofeo Carnevale di Viareggio

Delneri ha deciso di dargli una chance domenica in casa del Milan, 'regalandogli' il primo match a 'San Siro'. In campo si sono ritrovate due promesse del calcio italiano, Gollini per l'appunto e Donnarumma. Tra loro c'è anche stato un abbraccio, a sancire la crescita costante di questo settore. 

Il giovane portiere ha dimostrato grande affidabilità, ottenendo i complimenti di Delneri e Toni. La situazione di classifica del Verona non è delle più felici, ma la fiducia guadagnata con Mandorlini prima e Delneri poi potrebbe portarlo a vivere una delle stagioni più importanti della sua carriera. 

L'emozione di 'San Siro' è stata grande, e proprio per questo ha deciso di non scambiare con nessuno la sua maglia, già divenuta un cimelio, soprattutto dopo il prezioso 1-1, ottenuto anche grazie alla sua prestazione.

L.I.




Commenta con Facebook