• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Digne: "Futuro? Non dipende solo da me"

Calciomercato Roma, Digne: "Futuro? Non dipende solo da me"

Il terzino francese è nella Capitale in prestito dal Paris Saint-Germain


Lucas Digne © Getty Images

23/09/2015 11:05

CALCIOMERCATO ROMA INTERVISTA LUCAS DIGNE AL QUOTIDIANO SPORTIVO FRANCESE L'EQUIPE / PARIGI (Francia) - Lucas Digne, terzino classe 1993 di proprietà del Paris Saint-Germain, è attualmente in prestito annuale oneroso (2,5 milioni di euro) con diritto di opzione per l'acquisto a titolo definitivo alla Roma. Protagonista di un esaltante esordio in maglia giallorossa contro la Juventus alla seconda giornata, il calciatore è stato escluso da Rudi Garcia nell'ultima gara disputata dai capitolini contro il Sassuolo per turnover (decisione contestatissima da alcuni tifosi e addetti ai lavori).

Questa sera, contro la Sampdoria, Lucas Digne tornerà leader della fascia sinistra romanista. Nel frattempo, il terzino transalpino ha rilasciato alcune dichiarazioni nel corso di un'intervista concessa a 'L'Equipe', di cui vi riportiamo alcuni estratti sul suo futuro in chiave calciomercato Roma e sul suo sogno nazionale chiamato Euro 2016.

FUTURO - "Il mio futuro non dipende solo da me" - ha chiarito Lucas Digne al quotidiano transalpino - "Quello che posso dire, oggi, è che fino al giorno in cui vestirò la maglia della Roma, io darò sempre il mio meglio. Non ho scelto la Roma solo per Rudi Garcia, il club mi seguiva da anni. Avevo altre offerte di calciomercato anche in Inghilterra, ma qua ho sentito la volontà di tutti. Francesco Totti, appena arrivato, ha detto a tutti scherzosamente: 'Lasciatelo tranquillo'. Qui a Roma il clima è familiare".

NAZIONALE - "Il mio obiettivo è quello di disputare gli Europei. Non ho parlato col commissario tecnico, ma è logico che per essere convocato in Nazionale io debba giocare nel club. E' totalmente diverso giocare un match dal guardarlo dalla panchina e a Roma ho la possibilità di giocare match importanti come quello contro il Barcellona in Champions League. Il calcio è prima di tutto un gioco. E se un calciatore non gioca...".

S.D.




Commenta con Facebook