• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sugoni > L'Editoriale di Sugoni - Un talento annunciato ma non ancora esploso: Sebastian Driussi

L'Editoriale di Sugoni - Un talento annunciato ma non ancora esploso: Sebastian Driussi

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di SkySport24


Alessandro Sugoni
Alessandro Sugoni

15/04/2015 11:28

EDITORIALE SUGONI DRIUSSI RIVER PLATE / MILANO - Se due anni fa, avessimo cercato il talento più splendente del calcio argentino, nessuno avrebbe avuto dubbi a fare il suo nome: Sebastian Driussi. Trequartista del River Plate che sa fare anche la prima punta, nel 2013 era stato il protagonista assoluto - e capocannoniere - del sudamericano under 17. Due anni dopo, al torneo under 20 di cui era una stella attesissima, è stato oscurato dai suoi compagni Simeone e Correa, trascinatori dell’Argentina campione, eppure non si è spento. Sintomo - che dopo un periodo difficile - ora è pronto a mantenere le promesse.

Giocatore completo a livello tecnico, bravissimo sia negli assist che nelle conclusioni in porta. Destro, ma che sa calciare anche con il sinistro. Bravo con la palla tra i piedi, ma forse ancora di più nei movimenti senza palla. Eppure per ora ha rimandato la sua esplosione. Questione di due fattori: il primo è esclusivamente tattico. I vari allenatori - forse proprio per l’atipicità e magari per  la completezza del suo tipo di gioco - che lo hanno avuto, hanno faticato a trovargli una posizione ben definita in campo. Poi questione anche di carattere. Perché Driussi si è lasciato andare a qualche discussione di troppo, anche sul suo contratto. Il River - grazie anche all’intervento del Presidente federale Grondona - lo ha blindato per ora con un rinnovo fino al 2017, in cui però è inserita una clausola di oltre 5 milioni. Troppi per il Driussi di qualche mese fa. Un ottimo investimento per il giocatore del 2013. Ora che ha trovato una buona continuità di impiego nel suo club, e che ha conquistato già tanti trofei giovanili in nazionale, starà a lui tornare ad essere Sebastian Driussi, il fenomeno annunciato da tutti due anni fa.

LA SCHEDA

Nome: Sebastian Driussi

Squadra: River Plate

Età: 19 anni

Ruolo: Attaccante

Nazionalità: Argentina

Valutazione: 5 milioni

Dove lo vedrei bene: Genoa, Chievo, Palermo




Commenta con Facebook