• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CESENA

PAGELLE E TABELLINO DI INTER-CESENA

Palacio guizzo vincente, Kuzmanovic gara anonima, molto bene Defrel e Carbonero.


Gregoire Defrel (Getty Images)
Davide Sperati

15/03/2015 22:42

ECCO LE PAGELLE DI INTER-CESENA:


INTER

Handanovic 6,5 – Torna titolare dopo la trasferta in Germania. Subisce gol senza nemmeno aver compiuto una parata. Nella ripresa, ipnotizza Defrel che non riesce a superarlo, evitando così un'altra beffa.

D'Ambrosio 5,5 – Prova la conclusione al 5' e al 16', ma i suoi tiri non centrano il bersaglio. Scatta in ritardo sul gol di Defrel.

Ranocchia 6 – Gara non facile con Defrel e Djuric posti lì davanti. Ha qualche responsabilità sul gol dei romagnoli, e rischia molto per un contatto in area con Carbonero. E' l'unico però del reparto arretrato che garantisce un minimo di solidità.

Andreolli 5,5 – Schierato al posto di Vidic influenzato, fa la sua partita, anche se pare un po' troppo inesperto.

Dodò 6 – Molto attivo sulla fascia sinistra, gode di ampio spazio per agire e servire i compagni, che però non lo cercano spesso. Esce anche lui per un infortunio muscolare. Dal 61' Santon 6 – Mezz'ora al servizio della squadra nerazzurra, disputati discretamente.

Guarin 6 - Interno di centrocampo non riesce mai a salire in cattedra. Al 30' prova il gol dalla distanza ma la palla esce di un soffio. Tanta fisicità e qualche cross interessante.

Medel 5,5 – Ottimo come rubapalloni, meno come regista. La sua prova non convince pienamente anche perché non supportato a dovere dai compagni.

Kuzmanovic 5 – Il peggiore. Da annotare sul taccuino solo l'inserimento al 13' che stava per regalargli la gioia del gol. Per il resto partita anonima e Mancini lo capisce subito sostituendolo nell'intervallo. Dal 46' Podolski 6,5 – Mancini cerca più sostanza nel reparto avanzato e lui sembra in grado di dare quel supporto offensivo, che era assente nella prima frazione di gioco. Un suo tiro (deviato) colpisce un clamoroso palo.

Shaqiri 5,5 – Posto alle spalle della coppia d'attacco, la sua gara dura appena venti minuti, causa infortunio ai flessori della coscia sinistra. Comunque la sua prova non sembrava promettere bene. Dal 23' Kovacic 5,5 – Ormai sente di non avere più la fiducia del tecnico. Non una grande partita per lui stasera.

Icardi 6,5 – Il bomber dell'Inter, oggi veste i panni dell'assitman. Marcato benissimo da Krajnc, non riesce mai a rendersi pericoloso per vie centrali. Sfiora infatti il gol del 2-1 al 75' con un diagonale dalla sinistra, che esce per un soffio.

Palacio 6,5 – Il Migliore. Con un guizzo vincente realizza il gol del pareggio. Dopo la trasferta di Giovedì scorso in Germania, anche stasera è l'argentino a togliere le castagne dal fuoco per la formazione interista.

All. Mancini 5,5 – La sua Inter è subito condizionata dall'infortunio di Shaqiri e dal gol di Defrel. Nella ripresa, con l'ingresso di Podolski e il pareggio acquisito, la squadra gioca un calcio più veloce e brillante. Fermo restando che il pareggio finale non è certo un risultato di cui vantarsi.


CESENA

Leali 6,5 – Praticamente inoperoso nella prima frazione. Nella ripresa prende gol sul suo palo, anche se era difficile intuire dove andasse a finire la palla. Per il resto non commette particolari errori.

Perico 6 – Concede troppo spazio a Dodò nei primi minuti di gioco. Poi, pian piano cresce e riesce a contenere le folate offensive della compagine interista.

Capelli 6 – Dopo un primo tempo praticamente senza sbavature, ad inizio ripresa si perde Palacio che realizza il gol del pareggio.

Krajnc 6,5 – Sempre puntuale nelle chiusure, segue Icardi dappertutto. Ottima prestazione.

Magnusson 6,5 – Il biondo terzino sinistro, di proprietà della Juventus è un prospetto veramente interessante. Oltre a una buona prestazione sulla fascia, alla mezz'ora ribatte un tiro di Kovacic che sembrava indirizzarsi in rete, con Leali ormai battuto.

De Feudis 6 – Il capitano gioca una buona gara, tutta cuore e polmoni. Dal 73' Pulzetti 6 – Venti minuti di pura sofferenza a difendere un importantissimo pareggio.

Mudingayi 6 – Incontrista davanti alla difesa. Dimostra ancora di essere un atleta valido e d'esperienza per la nostra seria A. Dal 79' Cascione s.v.

Giorgi 6,5 – Si muove bene nel centrocampo bianconero e con Magnusson suo compagno di fascia, dominano sulla sinistra, soprattutto nella prima parte del match.

Carbonero 6,5 – Schierato a sorpresa al posto di Brienza, il Colombiano scodella un gran palla per Defrel che ringrazia. Cala nella ripresa.

Defrel 6,5 – Il migliore. Realizza un gran gol alla mezz'ora gelando lo Stadio Meazza. Nella ripresa invece, si divora il gol del 2-1 che poteva valergli una storica doppietta. Bomber dal futuro roseo.

Djuric 6,5 – Giocatore molto importante per questo Cesena. Protegge tutti i palloni, facendo spesso salire la sua squadra. Dal 79' A. Rodriguez s.v.

All. Di Carlo 7 – Vince il duello contro il collega Mancini. Fuori Brienza, al suo posto Carbonero alle spalle del tandem d'attacco Defrel-Djuric, il suo Cesena è una bella realtà di questo scorcio di stagione.

 

Arbitro: Gervasoni 4,5 – Primo tempo praticamente senza episodi degni di nota. Nella ripresa è regolare il gol dell'Inter annullato per fuorigioco di Icardi; poco dopo, i nerazzurri reclamano un rigore per fallo di Mudingayi su Dodò: episodio da rivedere. Al 56' Ranocchia rischia molto su un contrasto in area con Carbonero: il penalty per i romagnoli poteva anche starci. Al 90', infine, il Cesena protesta per un contatto in area interista tra D'Ambrosio e A. Rodriguez: il direttore di gara ferma tutto per una posizione di off-side dell'attaccante bianconero.

 

TABELLINO

INTER-CESENA 1-1

Inter (4-3-1-2): Handanovic; D'Ambrosio, Ranocchia, Andreolli, Dodò (dal 61' Santon); Guarin, Medel, Kuzmanovic (dal 46' Podolski); Shaqiri (dal 23' Kovacic); Icardi, Palacio. A disp.: Carrizo, Berni, Campagnaro, Obi, Hernanes, Brozovic, Felipe, Puscas. All. Mancini

Cesena (4-3-1-2): Leali; Perico, Capelli, Krajnc, Magnusson; De Feudis (dal 73' Pulzetti), Mudingayi (dal 79' Cascione), Giorgi; Carbonero; Defrel, Djuric (dal 79' A. Rodriguez). A disp.: Agliardi, Bressan, Nica, Volta, Succi, Moncini, Gaiola, Brienza. All. Di Carlo

Arbitro: Andrea Gervasoni di Mantova

Marcatori: 29' Defrel (C), 48' Palacio (I),

Ammoniti: 25' Defrel (C), 45' Ranocchia (I)

Espulsi:---




Commenta con Facebook