• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Milan, Montolivo silura Seedorf: "Esonero un bene per la squadra. Inzaghi ha l'energia giusta. Balot

Milan, Montolivo silura Seedorf: "Esonero un bene per la squadra. Inzaghi ha l'energia giusta. Balotelli..."

Il centrocampista ha parlato a 360° del mondo rossonero


Riccardo Montolivo (Getty Images)
Martin Sartorio (twiiter: @SartorioMartin)

03/07/2014 19:18

MERCATO MILAN MONTOLIVO SEEDORF FUTURO/ MILANO - Riccardo Montolivo torna a parlare. Il centrocampista - intervenuto ad una manifestazione organizzata a 'Casa Milan' - ha rilasciato un'intervista ai giornalisti presenti, parlando a 360° del club rossonero. Non si poteva che cominciare da Seedorf: "C'era poca sintonia - si legge su 'Sportmediaset' -, la decisione dell'esonero è stata presa per il bene del Milan".

 
KAKA' - "Ricky fa parte della storia del Milan, dispiace sia andato via, ma credo sia stata presa la decisione migliore per tutti. Gli faccio il mio in bocca al lupo".
 
BALOTELLI - "Lo conosciamo, ha fatto la sua parte. Forse ci si aspettava di più, ma il suo contributo non è mancato. Le colpe sono da attribuire a tutti. Quando lo vedrò ci parlerò, ormai non è più un ragazzino e quindi deve assumersi le proprie responsabilità come sta facendo".
 
INZAGHI - "Non vede l’ora di iniziare, l’ho sentito anche oggi. Ha l’energia giusta per far ripartire il Milan e anche le idee giuste. E’ la sua prima esperienza, ma siamo tutti con lui, ci sono tutti i presupposti per fare bene. Il giocatore che potrebbe risultare sorprendente è El Shaarawy, mi aspetto molto da lui".
 
CENTROCAMPO - "L'infortunio di De Jong per fortuna non è grave, quindi per il Milan non ci saranno problemi. Il club sta cercando di dare una grande rosa a Inzaghi, se ci sarà qualche occasiona la società saprà coglierla".
 
MONDIALI - "Non è stato facile vederlo da fuori e non poter dare una mano. Peccato perché in questi 4 anni con Prandelli abbiamo lavorato bene. Non si può discutere un allenatore come lui. Nuovo ct? E' presto, è appena successo tutto. Vedremo cosa succederà, sceglieranno l’allenatore giusto".



Commenta con Facebook