• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, la difesa bunker e' un ricordo: i numeri di un avvio a due facce

Inter, la difesa bunker e' un ricordo: i numeri di un avvio a due facce

Sono ben sedici le reti subite dai nerazzurri nelle ultime dieci gare


Inter-Parma (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

09/12/2013 11:07

INTER DIFESA MAZZARRI / MILANO - Ancora un pari, un'altra occasione sprecata per l'Inter che non sa più vincere e non sa quasi più difendere. Il pirotecnico 3-3 nel posticipo di 'San Siro' con il Parma pone nuovi, vecchi, interrogativi che con l'avvento di Walter Mazzarri sembravano definitivamente messi alle spalle. Dal Cittadella in Coppa Italia il 18 agosto all'1-1 di Cagliari datato 29 settembre: sette gare, tre soli gol subiti e tanta solidità. L'allegra difesa 'stramaccioniana' da 57 gol in 38 gare è un lontano ricordo.

Lo stop di un perno come Campagnaro prima ed il netto 0-3 con la Roma poi, hanno dato inizio invece ad un periodo buio per il reparto arretrato nerazzurro, un vortice di insicurezza. Dalla sfida in terra sarda, infatti, la formazione interista ha subito addirittura 16 reti in 10 partite chiudendo con Handanovic imbattuto solo contro Udinese e Livorno. La beffa di Torino aveva fatto suonare il campanello d'allarme, la quasi rimonta del Trapani ha fatto vibrare di nuovo ed ora lo stop con gli emiliani mette ancora sotto la lente d'ingrandimento una retroguardia da sistemare. Le buone notizie arrivano dall'attacco, il migliore del torneo, ma il clamoroso passo indietro difensivo vale ora un meno quattro dalla zona Champions.




Commenta con Facebook