• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Europa league > Euroavversari, SPECIALE Europa League: alla scoperta di Trabzonspor e Dnipro

Euroavversari, SPECIALE Europa League: alla scoperta di Trabzonspor e Dnipro

Ecco tutto cio' che c'e' da sapere sulle avversarie di Lazio e Fiorentina nella manifestazione europea


(Getty Images)
Hervé Sacchi

03/10/2013 13:02

EUROAVVERSARI SPECIALE EUROPA LEAGUE LAZIO FIORENTINA TRABZONSPOR DNIPRO / ROMA - Secondo turno di Europa League per le italiane. Lazio e Fiorentina, dopo i rispettivi successi dell'andata, hanno due trasferte piuttosto complicate. I biancocelesti saranno di scena in Turchia, contro il Trabzonspor. I viola volano in Ucraina, precisamente a Dnipropetrovsk dove freddo e neve sono già all'ordine del giorno. Contro il Dnipro di Juande Ramos ci si gioca una buona fetta di qualificazione. La compagine ucraina è il pericolo numero uno nel girone. Ma diamo un'occhiata nel dettaglio alle due formazioni avversarie di Lazio e Fiorentina.

TRABZONSPOR
- Non è certo una nuova conoscenza per il calcio italiano. I turchi hanno già riservato alcuni problemi, un paio di stagioni addietro, all'Inter: nella Champions League 2011-12, la squadra - all'epoca ripescata - fu capace di espugnare San Siro e conseguire un pareggio per 1-1 in casa. Il Trabzonspor è una formazione diversa rispetto a quella di allora. Nello scorso mercato estivo ha aggiunto esperienza internazionale alla rosa: gli innesti di Bosingwa e, soprattutto, di Malouda hanno avuto un ottimo impatto. Dopo aver passato le qualificazioni, il Trabzonspor è attualmente terzo in classifica alla pari del Besiktas. E' una squadra solida, che non prende gol da tre partite. Vince, spesso, di misura. Il brasiliano Paulo Henrique ha un ottimo bilancio in Europa: per lui 7 gol in altrettante gare. Mister Akcay è solito utilizzare il 4-2-3-1 con il terzetto Erdogan-Mierzejewski-Malouda alle spalle di Paulo Henrique. La formazione tipo non dovrebbe discostarsi troppo da quella vista nelle ultime uscite: ballottaggio a centrocampo tra Akgun e l'argentino Colman, al fianco di Zokora.

TRABZONSPOR (4-2-3-1): Kivrak; Bosingwa, Yumlu, Demir, Adin; Zokora, Akgun; Erdogan, Mierzejewski, Malouda; Paulo Henrique.


DNIPRO - Squadra tosta, non c'è che dire. Gli ucraini stanno macinando punti in campionato, secondi solo al Metalist di Kharkhiv. Il fattore campo è ben sfruttato dalla compagine di Dnipropetrovsk che, nelle ultime cinque di campionato, ha sempre vinto e concesso un solo gol allo Shakhtar. Non perde una gara ufficiale dallo scorso 27 luglio, in casa contro lo Zorya. In panchina c'è tutta l'esperienza dello spagnolo Juande Ramos: dal suo ingaggio, datato 2010, il Dnipro accresce le proprie ambizioni di anno in anno. Pur non avendo grossi nomi in rosa, è sempre stato nei piani alti della classifica, dietro solo alle tre big del campionato ucraino quali sono Shakhtar, Dinamo Kiev e Metalist.
Il tecnico spagnolo tende ad utilizzare un 4-2-3-1 che può variare in un 4-4-2 quando necessita di maggior copertura. Seleznev sta facendo bene in campionato (7 gol in 11 gare). Da capire se sarà titolare contro la Fiorentina o se Juande Ramos riproporrà il tandem di coppa Matheus-Zozulya. A disposizione, c'è anche il croato Kalinic.

DNIPRO (4-4-2): Boyko; Fedetsky, Mazuch, Cheberyachko, Vlad; Gama, Rotan, Kankava, Konoplyanka; Matheus, Zozulya.




Commenta con Facebook