• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Livorno > Pasquale Gallo su Cristian Molinaro

Pasquale Gallo su Cristian Molinaro

Pasquale Gallo, procuratore del terzino campano classe 1983, e' intervenuto in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Cristian Molinaro (Getty Images)
Federico Scarponi

02/07/2013 18:24

CALCIOMERCATO ESCLUSIVO AGENTE MOLINARO BOLOGNA LIVORNO / ROMA - Cristian Molinaro ha ormai deciso: il suo futuro sarà lontano dallo Stoccarda. A confermarlo in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, è direttamente Pasquale Gallo, procuratore dell'ex terzino della Juventus

"Faremo il possibile perché Cristian non resti allo Stoccarda e continui la sua carriera altrove - ha spiegato il suo procuratore a Calciomercato.it - Ci tengo a sottolineare che non c'è alcun dissidio con il club tedesco: il problema sta nel fatto che sta attuando una politica particolare, ringiovanendo ogni anno la rosa in linea con la tipica mentalità tedesca. Questo, però, ha inevitabilmente ridimensionato il livello tecnico della squadra. Ora, dunque, il mio impegno è tutto indirizzato a trovargli un'altra sistemazione che sia all'altezza delle nostre ambizioni. Devo sottolineare che sto raccogliendo l'interesse verso il ragazzo di tantissimi club turchi, francesi, portoghesi, inglesi e tedeschi. Ma il mercato è appena cominciato e c'è ancora tanto tempo. Si parla in Italia di Livorno e Bologna? Confermo che piace agli amaranto mentre con i felsinei non se ne è mai parlato. Tuttavia, non credo che queste siano piste percorribili, almeno non lo sono al momento, perché Molinaro vorrebbe trovare una squadra che gli consenta di disputare le Coppe Europee soprattutto in vista del Mondiale. Non si sposterà tanto per farlo, lo farà solo se ci sarà la giusta occasione. Lo Stoccarda sa qual è la nostra posizione, non si oppone e rispetta la nostra volontà, ma come ho detto, se non si troverà la sistemazione adeguata resterà dov'è e arriverà alla naturale scadenza del contratto (giugno 2014, ndr)". 

 

 




Commenta con Facebook