• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Serie B > Pro Vercelli, Clamoroso Presidente Secondo: "La societa' e' in vendita"

Pro Vercelli, Clamoroso Presidente Secondo: "La societa' e' in vendita"

Il massimo dirigente della squadra piemontese ha annunciato la sua decisione di lasciare le redini del club pluriscudettato


Da sinistra il d.t. Romairone, l'ad Rizzi, il presidente Secondo e il vicepresidente Saggia (Calciomercato.it)
Hervé Sacchi

16/05/2013 17:19

PRO VERCELLI CLAMOROSO PRESIDENTE SECONDO LASCIA SOCIETA' VENDITA / VERCELLI - Massimo Secondo lascia la Pro Vercelli. L'annuncio shock è stato dato nel pomeriggio odierno quando, davanti alla stampa locale e non, il presidente del club piemontese ha deciso di farsi da parte: "Quest'anno è stato fantastico. Benché si sia concluso con una retrocessione, ci ha permesso di giocare contro realtà blasonate come Verona, Brescia, Livorno ed Empoli per dirne alcune. Abbiamo rifatto lo stadio e rinnovato la struttura di allenamento del settore giovanile. Abbiamo insomma meso basi solide per un progetto che non mi vede più protagonista. La Pro Vercelli è ufficialmente sul mercato". Queste le parole del patron Secondo, il quale giustifica così la sua scelta: "Credo di aver fatto cose positive ma anche degli errori, tipo quello di non essere riuscito a portare il pubblico allo stadio. Non sono riusciuto nemmeno ad attrarre soci e sponsor. Sono arrivato a questa decisione per dare la possibilità di continuare un progetto e fare meglio di me, sotto questo profilo".

TRATTATIVE E FUTURO - Il punto ora è capire quando il presidente lascerà. O meglio quando si renderanno possibili i dovuti avvicendamenti. Se in un primo momento, in conferenza stampa, sembrava chiaro che il passaggio di proprietà sarebbe stato incombente, Secondo ha poi messo i puntini sulle 'i', aggiungendo che da qui ad un anno se ne potrà parlare: "C'è qualche trattativa allo stato embrionale, nulla di particolarmente definito. Magari ora che ho motivato la mia scelta, qualcuno si sentirà più libero di intervenire. Iscrizione al campionato? Noi ci sentiamo di garantirla. Il prossimo anno, al massimo, sarà l'ultimo. Se chi verrà, avrà bisogno di altri 12 mesi di tempo, noi cercheremo di garantirglieli". La preferenza del presidente è, tuttavia, quella di trovare un compratore, o un socio, che possa intervenire già nelle prossime settimane: "Date? Questo è il momento ideale per un passaggio. C'è tutto il tempo per pianificare. Poi, l'anno prossimo in Prima Divisione non ci saranno retrocessioni e otto squadre avranno la possibilità di giocarsi un posto per i playoff". Nel caso, comunque, non vengano trovati acquirenti, la linea è già chiara: "Se dovessimo restare, faremo una squadra molto giovane".
Altro capitolo è il valore attuale di questo club. A chi gli domanda, quanto vale la Pro Vercelli, Massimo Secondo risponde così:"Non è e non sarà un problema di soldi. Fare calcio qualche costo ce l'ha. Entro il 30 giugno, bisognerà garantire una fideiussione da 600 mila euro per l'iscrizione al campionato. In ogni caso non ci saranno problemi di prezzo. Se qualcuno dice che si sarà avvicinato alla società e che poi ha dovuto rinunciare per il prezzo, dico subito che sarà una falsità. Se c'è un investitore, si può raggiungere un accordo facilmente. Investitori italiani o stranieri? Tutti sognano lo sceicco, ma noi non siamo il Psg. Mi auguro che ci siano investitori italiani, magari anche locali, pronti a continuare il progetto".




Commenta con Facebook