• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, l'Inter si avvicina: due 'spine' per Allegri

Juventus, l'Inter si avvicina: due 'spine' per Allegri

Rimane incerta la presenza di Pogba e Morata per il 'Derby d'Italia' di domenica sera


Claudio Marchisio ©Getty Images
Giorgio Musso (Twitter: @GiokerMusso)

13/10/2015 13:44

JUVENTUS INTER FORMAZIONE ALLEGRI / TORINO - Meno cinque a Inter-Juventus, match di cartello - insieme a Napoli-Fiorentina - del programma dell'ottava giornata di Serie A che andrà in scena il prossimo weekend dopo la pausa per la parentesi delle Nazionali. La formazione di Massimiliano Allegri, distante otto lunghezze in classifica dai nerazzurri, non può permettersi ulteriori passi falsi per non allontanarsi (definitivamente?) dalla zona scudetto dopo una primissima parte di campionato assolutamente da cestinare per Buffon & compagni. 

Il tecnico bianconero - per le news Juventus - potrà contare nuovamente su Claudio Marchisio che, insieme al ritrovato Khedira, sarà sicuramente della partita dal 1' in mediana, con Cuadrado ed Evra (favorito su Alex Sandro) sulle corsie esterne nel 3-5-2 che per il momento stuzzica Allegri più del 'caro' 4-3-1-2. Rimane solo un dubbio al mister toscano a centrocampo, quello legato alla presenza di Paul Pogba: il francese sta smaltendo la distorsione alla caviglia rimediata in Nazionale e tornerà a pieno regime solo nell'allenamento di venerdì. L'allenatore juventino non vorrebbe rinunciare al 'Polpo', ma l'impegno di mercoledì in Champions League contro il Borussia Moenchengladbach è troppo ravvicinato per prendere delle decisioni avventate sul suo utilizzo.

Al pari di Pogba - quest'ultimo sempre al centro dei rumors di calciomercato - anche la presenza di Alvaro Morata è incerta, dopo l'infortunio con la maglia della Spagna che in un primo momento aveva fatto pensare ad uno stop molto più lungo. L'ex Real Madrid è alle prese con una forte contusione al perone e una decisione sul suo utilizzo verrà presa solamente nelle ore a ridosso del posticipo di 'San Siro'. Se non dovesse farcela spazio a Zaza dall'inizio in tandem con Dybala, con Mandzukic che potrebbe rientrare nella lista dei convocati ma partire comunque dalla panchina. Nessuna 'spina' per Allegri invece nel reparto arretrato, con il consolidato trio Barzagli-Bonucci-Chiellini davanti a capitan Buffon.




Commenta con Facebook