• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Palermo-Cesena, ESCLUSIVO von Bergen: "Zamparini, richiama Perinetti"

Palermo-Cesena, ESCLUSIVO von Bergen: "Zamparini, richiama Perinetti"

Il difensore svizzero, doppio ex dell'incontro, regala anche un consiglio al patron rosanero


Steve Von Bergen in rosanero (Getty Images)
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

16/10/2014 12:09

PALERMO-CESENA ESCLUSIVO VON BERGEN ZAMPARINI PERINETTI / PALERMO - Tra gli appuntamenti nel prossimo weekend di campionato, trova spazio anche quello in programma allo stadio 'Renzo Barbera' tra Palermo e Cesena. Un match delicato per i quartieri meno nobili della classifica, tra due squadre alla ricerca di punti preziosi per la salvezza. Pensiero condiviso anche da Steve von Bergen, difensore in forza allo Young Boys e doppio ex dell'incontro, il quale ai microfoni di Calciomercato.it dice la sua sulle due squadre: "Ho avuto modo di vedere sia il Palermo che il Cesena quest'anno e devo dire che le indicazioni emerse sono positive. Fino alla partita contro la Lazio i rosanero avevano espresso un buon gioco, ma è chiaro che la classifica non li aiuta e lo scontro diretto contro i romagnoli sarà importante. La squadra di Bisoli ha mostrato una buona compattezza e solidità difensiva, ma tutti sanno che giocare in casa del Palermo non è mai facile".

Un Palermo, che ritroverà Munoz, nel quale Dybala conferma la sua crescita.
"Quello di Ezequiel (Munoz, ndr) è un rientro molto importante per la retroguardia del Palermo. Stiamo parlando di un ragazzo che in serie B ha completato il suo processo di maturazione e adesso può vestire i panni del protagonista anche nella categoria superiore. Dybala quando è arrivato a Palermo era un ragazzino e si vedeva che aveva bisogno di tempo per adattarsi. L'anno trascorso il campionato cadetto lo ha temprato e adesso si vede che è più sicuro e consapevole dei suoi mezzi".

Palermo che ancora una volta sta per cambiare in corsa il suo direttore sportivo.
"Devo dire che i cambi dirigenziali non fanno mai bene a una squadra, soprattutto perché i giocatori non hanno mai chiaro il quadro della situazione. Nella stagione della retrocessione a Palermo il cambio di dirigente (Perinetti-Lo Monaco-Perinetti, ndr) così come quello continuo dell'allenatore non ci aveva aiutato, anche se noi giocatori abbiamo avuto le nostre responsabilità. Io posso dire che con Perinetti nello spogliatoio si respirava un'aria diversa, soprattutto per la sua capacità di gestione di determinate situazioni delicate. Lui non dava mai la colpa ai singoli ma parlava sempre della squadra, mettendo il gruppo davanti alle sue responsabilità. Posso solo ringraziarlo per avermi portato a Palermo e capito nel momento in cui avevo necessità di lasciare la Sicilia per evitare di perdere il Mondiale. Se dovessi dare un consiglio a Zamparini per il bene del Palermo, gli direi di richiamare subito Perinetti".

Nel Cesena invece continua a mettersi in luce Brienza.
"Franco è straordinario. Sembra quasi che per lui il tempo si sia fermato, visto quello che riesce ancora a fare e quello che ha già dimostrato in questa stagione. Sta facendo veramente bene a Cesena e la sua figura può risultare decisiva per la salvezza della squadra. Hugo Almeida? L'ho affrontato diverse volte in Germania. E' un attaccante con grande potenza fisica ed esperienza internazionale. Se sta bene fisicamente, può sicuramente essere un grande colpo di mercato per la squadra di Bisoli".

Si sente di dare un pronostico su Palermo-Cesena?
"No, questo magari no. Però mi sento di poter dire che entrambe le formazioni hanno le carte in regola per centrare l'obiettivo salvezza al termine della stagione".




Commenta con Facebook