• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Calciomercato Napoli, Mancini: "Preferirei l'estero all'Italia, ma con gli stimoli giusti potrei tor

Calciomercato Napoli, Mancini: "Preferirei l'estero all'Italia, ma con gli stimoli giusti potrei tornare"

Il tecnico jesino non chiude ad una nuova avventura in Serie A


www.robertomancini.com
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

29/09/2014 18:31

CALCIOMERCATO NAPOLI MANCINI BENITEZ / NAPOLI - Piccoli spiragli, ma che sommati alle indiscrezioni di calciomercato delle ultime settimane non fanno che aumentare le voci attorno al futuro della panchina del Napoli. Perché Rafael Benitez non è in bilico secondo le parole del Ds Riccardo Bigon e, soprattutto, del presidente Aurelio De Laurentiis, tantomeno dopo la vittoria sul Sassuolo. Ma il calciomercato Napoli è in continua evoluzione, con i risultati deludenti di questo avvio di stagione che invitano a non dare per scontato nulla, in modo particolare sul fronte allenatore. 

L'ipotesi di un ritorno in Inghilterra a fine stagione del tecnico spagnolo resta in piedi e ad aggiungere ulteriori dubbi sulla permanenza dell'attuale allenatore azzurro ci pensa Roberto Mancini, tra i possibili candidati alla successione, che non chiude in maniera definitiva ad un ritorno in Serie A: "Voglio dire innanzitutto che sono felice che ieri il Napoli abbia vinto. Stimo davvero Benitez, come persona e perché è un grande allenatore - esordisce l'ex tecnico del Galatasaray ai microfoni di 'Rai Sport' - Sono sicuro che il Napoli tornerà a lottare per lo scudetto, magari tra due o tre mesi. La vedo tra le tre candidate alla vittoria finale. Se dovesse chiamarmi il Napoli? Un allenatore ce l'hanno, si chiama Benitez ed è anche un ottimo tecnico. In Italia purtroppo è normale ormai ricevere delle critiche se dopo cinque giornate sei lontano dalla vetta. In Italia bisognerebbe sempre vincere per far stare tutti tranquilli, ma purtroppo questo non è possibile. Gli auguro di fare un gran campionato, poi comunque nella vita e soprattutto nel calcio non si sa mai. Io vorrei lavorare ancora all'estero, ma se poi dovesse capitare una proposta da una squadra italiana che mi fa sentire gli stimoli giusti allora potrei anche cambiare idea" le parole di Roberto Mancini che, pochi giorni fa, aveva smentito contatti con la Lokomotiv Mosca in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it.
 




Commenta con Facebook