• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-JUVENTUS

L’incontenibile Gervinho sbatte sul muro Storari. In affanno Benatia e Chiellini


Osvaldo festeggia (Getty Images)
Antonio Russo

11/05/2014 20:06

PAGELLE E TABELLINO ROMA-JUVENTUS / ROMA – La Roma esce a testa alta dall’Olimpico, nonostante la sconfitta. Per i giallorossi grande prestazione di Gervinho, che ha messo costantemente in crisi Chiellini. In affanno invece Benatia, che ha mostrato una condizione fisica approssimativa. Tra le fila bianconere superlativa prestazione per Storari che ha parato praticamente tutto.

 

ROMA

Skorupski 6,5 – Sorpresa della serata. Il portiere polacco, all’esordio assoluto nella massima serie italiana, gioca una partita maestosa. Al pari del collega/avversario Storari, costringe la partita sui binari dello zero a zero. A differenza dello juventino però si deve inchinare nel finale alla rete di Osvlado.

Torosidis 6,5 – Cresce col passare dei minuti. Nel secondo tempo si traveste da Roberto Carlos e salta mezza Juve prima di calciare verso Storari, che respinge. Un coltello pronto ad affondare nella vecchia signora.

Benatia 5,5 – Soffre tantissimo  Llorente che di fisico e di tecnica lo supera costantemente. Appare lento e imballato, probabilmente la migliore condizione fisica è ancora lontana. Dal 71’ Toloi 6 – Gioca un buon spezzone di gara, nel finale salva tutto impattando un cross di Pogba.

Castan 6,5 – Quest’oggi è lui che brilla di più tra i due centrali. Tiene bene Tevez e fa ripartire l’azione dalle retrovie. Buona prestazione, l’ennesima, di una stagione praticamente perfetta.

Bastos 5,5 – Si mostra sin dai primi minuti molto propositivo e costringe Lichtsteiner a restare molto basso. Con lo scorrere del tempo commette però, diverse sbavature difensive.  

Pjanic 6,5 – Dopo l’opaca prova in terra etnea, si riscatta con una buona prestazione. Sempre presente nel gioco giallorosso, regala interessanti suggerimenti ai compagni. Delizia di tanto in tanto l’Olimpico con qualche magia. 

De Rossi 6 – Si posiziona davanti alla propria difesa. Da vecchio libero va a tamponare ogni falla nella retroguardia giallorossa. Esce, purtroppo, anzitempo per infortunio. Dal 55’ Taddei 6 – Entra subito col piglio giusto e ogni tanto si concede, anche, qualche licenza offensiva. Come sempre, jolly prezioso. 

Nainggolan 6,5 – Il belga corre per trenta e ruba diversi palloni. La Juve fa grande densità centralmente e non gli permette i suoi soliti inserimenti. Nel finale si ritaglia anche un’occasione da gol ma Storari gli nega questa gioia.

Gervinho 6,5 – Galleggia costantemente sulla linea del fuorigioco e mette in continua apprensione Chiellini. Come sempre, purtroppo, non è preciso sotto porta.

Totti 6Il capitano gioca da falso nueve. Si abbassa tanto per favorire gli inserimenti offensivi dei compagni. Ingaggia un fastidioso duello con Chiellini, che stona con la bella partita messa in campo dalle due squadre.

Destro 5,5 – Poco nel vivo del gioco. Forse è l’unica voce stonata nel coro offensivo giallorosso. Sembra arrugginito, ora il Brasile è davvero più lontano. Dall’80’ Florenzi s.v.

All. Garcia 6,5 – La Roma ha giocato un’ottima partita raccogliendo poco in relazione a quanto creato. I giallorossi hanno iniziato subito il match in maniera aggressiva, schiacciando i bianconeri nella propria area. Non hanno saputo sfruttare però le occasione avute, un po’ per imprecisione e un po’ per bravura di Storari. Resta comunque la soddisfazione per i capitolini di aver giocato meglio della squadra campione d’Italia. 

 

JUVENTUS

Storari 7,5 – Se la Juventus non va in svantaggio, grandi meriti sono i suoi. Disinnesca praticamente tutte le palle gol giallorosse. Giocherebbe probabilmente titolare in mezza Serie A.

Barzagli 6 – È il migliore nel terzetto difensivo bianconero. Tiene bene Destro ed è l’unico che riesce minimamente a contenere l’indiavolato Gervinho. Dal 74’ Caceres s.v.

Bonucci 5,5 – Come sempre imposta la manovra dalle retrovie. Commette qualche sbavatura e lascia qualche buco centralmente. 

Chiellini 5 – Vede il motorino Gervinho sfrecciargli alle spalle spessissimo. Sembra molto nervoso e ingaggia numerosi duelli con i giocatori capitolini. Nella seconda frazione di gioco, Russo non vede una sua gomitata ai danni di Pjanic, che poteva costargli l’espulsione.   

Lichtsteiner 6,5 – L’atteggiamento tattico della Juventus non gli dà giovamento. Nonostante questo lui riesce a giocare una buona partita. Nel finale trova l’assist per il gol della vittoria.

Pogba 6,5 – Il polpo Paul sradica diversi palloni dai piedi giallorossi. Sicuramente il migliore nel tridente di centrocampo bianconero. Ogni tanto si concede qualche gioco di prestigio ed è una spina nel fianco della Roma. L’occasione da gol più limpida per la Juve è sua, con il palo colpito a fine primo tempo.

Pirlo 6 – Non si può pretendere che la risolva sempre lui. Gioca una partita “normale”, senza acuti. Il peso della regia del film bianconero è, come sempre, tra i suoi piedi ed ogni tanto trova il corridoio giusto. 

Padoin 5 – Dopo il goal nella festa scudetto di settimana scorsa, ritrova una casacca dal primo minuto. Non tocca molti palloni e soffre la grande qualità del centrocampo romanista. Dall’83’ Marchisio s.v.

Asamoah 6 – Su quella fascia viene spesso servito dai compagni. Non fa nulla di trascendentale, ma si rende protagonista di una partita diligente.

Tevez 5,5 – Meno nel vivo del gioco, lascia le luci della ribalta ad un pimpante Llorente. Viene ben limitato da Castan e nella ripresa si eclissa definitivamente.

Llorente 6,5 – Gioca bene di sponda con i compagni e si ritaglia qualche palla gol. Mette in grande difficoltà Benatia. Ha l’unico difetto, forse, di dialogare poco con Tevez.  Dal 75’ Osvaldo 6,5 – Entra e non si fa notare più di tanto. Ha il merito, però, di farsi trovare al posto giusto al momento giusto e realizza così la rete della vittoria.

All. Conte 6 – I bianconeri hanno assunto un atteggiamento molto prudente. Hanno, infatti, atteso la Roma nella propria metà campo per poi ripartire. Non certo una gran partita quella della vecchia signora, che si è mostrata come sempre molto cinica. I ragazzi di Conte conquistano l’ennesima vittoria di sofferenza. 

 

Arbitro Russo 5,5 – Prestazione sporcata da qualche imprecisione. Nella prima frazione di gioco viene annullata una rete a Torosidis per tocco di mano di quest’ultimo. Giusto annullare. Nella ripresa subito contatto tra Chiellini e Destro, l’arbitro napoletano ammonisce l’attaccante capitolino. Il giallo sembra davvero eccessivo. Ancora Chiellini sugli sviluppi di un calcio di punizione rifila una gomitata a Pjanic. Russo non vede e non lo espelle. Nel finale, infine, dubbi sulla validità della rete di Osvlado. Tevez è in fuorigioco e sembra disturbare Skorupski, situazione al limite, difficile da decifrare.

 

TABELLINO

ROMA-JUVENTUS 0-1

ROMA (4-3-3): Skorupski; Torosidis, Benatia(dal 71’ Toloi), Castan, Bastos; Pjanic, De Rossi(dal 55’ Taddei), Nainggolan; Gervinho, Totti, Destro(dall’80’ Florenzi). De Sanctis, Lobont, Dodo, Toloi, Maicon, Florenzi, Taddei, Ljajic. All. Garcia.

JUVENTUS (3-5-2): Storari; Barzagli(dal 74’ Caceres), Bonucci, Chiellini; Lichtsteiner, Pogba, Pirlo, Padoin(dall’83’ Marchisio), Asamoah; Tevez, Llorente(dal 75’ Osvaldo). Buffon, Rubinho, Caceres, Peluso, Marchisio, Pepe, Quagliarella, Osvaldo, Giovinco, Ogbonna, Isla. All. Conte.

Arbitro: Carmine Russo di Nola

Marcatori: 94’ Osvaldo (R) 

Ammoniti: 22’ Chiellini (J), 48’ Destro (R), 59’ Pjanic (R), 87’ Totti (R), 90’ Torosidis (R) 

Espulsi:

 




Commenta con Facebook