• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Napoli > Roberto De Zerbi su scontri Coppa Italia, Napoli e mercato

Roberto De Zerbi su scontri Coppa Italia, Napoli e mercato

L'ex attaccante azzurro parla in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it


Finale coppa Italia (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

07/05/2014 18:00

NAPOLI COPPA ITALIA ESCLUSIVO DE ZERBI / ROMA - 'Genny a' carogna', la presunta trattativa, i petardi: tanto, forse troppo, risalto a quanto accaduto all''Olimpico' prima della finale di Coppa Italia tra Napoli e Fiorentina, e poca attenzione a Ciro Esposito, il tifoso azzurro che lotta tra la vita e la morte all'ospedale Gemelli. E' il pensiero che Roberto De Zerbi, ex attaccante dei partenopei, affida in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it.

"Ho visuto a Napoli e devo dire che sono stato benissimo, sia a livello calcistico che come città - le prime parole di De Zerbi ai nostri microfoni -. Per la mia esperienza non posso che parlarne bene. Sulla finale di coppa Italia, l'unica cosa che posso dire è che si sta dando risalto a tante cose successe e poca attenzione a un ragazzo che lotta tra la vita e la morte. Prima di fare processi, bisogna rispettare il dolore della famiglia di Ciro. Poi bisogna trovare dei rimedi perché quanto accaduto sabato non si ripeta: in Italia non si era mai arrivati a questi livelli, a sparare, e questa è una cosa su cui riflettere molto. Ma sono cose che vengono dopo, ora conta solo la salute del ragazzo".

STAGIONE NAPOLI - Archiviato il doloroso capitolo coppa Italia, Roberto De Zerbi dà un giudizio sull'annata del Napoli di Benitez: "Per me è una stagione positiva, perché Juve e Roma sono superiori. Qualcosa in più gli azzurri forse avrebbero potuto anche fare visto che hanno perso punti con le piccole in casa, ma se si valuta la rosa, sia per numeri che per qualità, Juve e Roma sono superiori".

MERCATO - Con la stagione ormai agli sgoccioli, è tempo di mercato e l'ex calciatore partenopeo indica dove la formazione azzurra può migliorare: "Il primo passo è recuperare Zuniga perché la sua assenza è stata pagata a carissimo prezzo. Poi bisogna andare a prendere un difensore centrale alla Mascherano, anzi proprio lui perché parla la stessa lingua calcistica di Benitez. Poi serve qualche riserva importante: Zapata non ha fatto malissimo, ma è giovane e la squadra è un po' troppo Higuain dipendente. Infine, prenderei un centrocampista che sposta gli equilibri, da mettere vicino a turno a uno tra Jorginho, Dzemaili e Inler".




Commenta con Facebook