Breaking News
  • Milan, Inzaghi sorride a metà: l'attacco funziona, la difesa é un disastro
© Getty Images

Milan, Inzaghi sorride a metà: l'attacco funziona, la difesa é un disastro

I rossoneri hanno realizzato ben 11 gol ma ne hanno subiti 9

. p>MILAN ATTACCO SUPER DIFESA DISASTROSA/ MILANO - L'effetto Inzaghi sembra essere già svanito.
I primi due successi avevano lasciato pensare che il Milan fosse riuscito a mettersi alle spalle una stagione tormentata, conclusa con l'esonero, per molti ancora inspiegabile, di Clarence Seedorf.
Il Milan è dovuto quindi ripartire da zero, ma le prime due partite contro Lazio e Parma hanno subito mostrato un squadra in grado di mettere in campo la grinta del suo allenatore.
Le news Milan positive erano poi arrivate soprattutto dall'attacco, dove a mettersi in mostra erano stati il ritrovato Honda e l'acquisto dell'estate, passato in sordina, Menez.
I due, insieme ad El Shharawy prima, e Bonaventura dopo, hanno saputo destreggiarsi nel migliore dei modi, facendo passare in secondo piano i problemi difensivi.
Poi è arrivata la Juventus e tutto è cambiato.
I tifosi e tutto il mondo del calcio erano in attesa di questa partita per capire chi fosse realmente il Milan.
Contro i bianconeri i pregi mostrati nelle prime due partite sono d'incanto scomparsi.
La squadra di Inzaghi è stata in balia dell'avversario per tutti i 90 minuti pensando solo a difendere.
Il pressing che aveva caratterizzato il Milan contro Lazio e Parma non si è visto così come un briciolo di gioco.
Le migliori cose contro i bianconeri si sono viste, paradossalmente, in difesa dove Zapata con Rami sono riusciti a tenere a bada l'attacco juventino.
Inzaghi, però, inspiegabilmente ha ignorato queste indicazioni mandando in campo contro l'Empoli una nuova coppia di centrali.
Bonera torna titolare e il Milan prende due gol su calcio da fermo, vero tallone d'Achille dei rossoneri ormai da parecchi anni.
L'ex Parma e Brescia - indicato da tutti i tifosi come il colpevole principale della disfatta in Toscana - ritorna in panchina contro il Cesena, ma questa volta è Abbiati a rendersi protagonista del regalo di giornata e il Milan non va oltre, anche in questa circostanza, il pareggio.
I limiti difensivi dei rossoneri vengono così nuovamente a galla.
L'attacco durante il calciomercato è stato rinforzato a dovere con Bonaventura Menez e Torres.
Gli acquisti di Diego Lopez e Alex, invece, non sono bastati per migliorare la retroguardia.
I numeri sono impietosi: 11 gol fatti e 9 subiti.
Siamo difronte al miglior attacco e alla seconda peggiore difesa del campionato.
O Inzaghi pone rimedio a questo problema scegliendo, una volta per tutte la coppia di centrali, o sarà difficile ambire ad importanti risultati.
D'altronde la storia della serie A ce lo dice: chi ha la miglior difesa vince lo scudetto.
Non è certamente un caso.

 

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)