• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Italia > Germania-Italia, Del Piero: "Loro i più forti. Conte, non cambiare!"

Germania-Italia, Del Piero: "Loro i più forti. Conte, non cambiare!"

L'ex calciatore ha parlato della sfida di domani ad Euro 2016


Del Piero ©Getty Images

01/07/2016 12:23

EURO 2016 GERMANIA-ITALIA INTERVISTA AD ALESSANDRO DEL PIERO SUL CORRIERE DELLA SERA / ROMA - L'edizione odierna del 'Corriere della Sera' propone una lunga intervista ad Alessandro Del Piero sulle ultime news Italia in vista della sfida di domani della Nazionale contro la Germania valida per la qualificazione alla semifinale di Euro 2016. Calciomercato.it vi propone i passaggi salienti.

ITALIA-GERMANIA DEL 2006 - "E' stata la partita più bella del torneo. Eravamo sfavoriti, loro padroni di casa, 85 mila tifosi tedeschi contro 2 mila nostri, nello stadio in cui non avevano mai perso, ci definivano pizzaioli e cascatori contro la 'grande Germania'. Fu davvero un’impresa titanica".

GERMANIA-ITALIA A EURO2016 - "Le assenze di Motta e De Rossi hanno un peso, inutile negarlo. Non credo che Conte cambierà modulo, sarebbe un errore. Per dieci undicesimi la squadra ha grandi automatismi, molta confidenza. Ed è in crescita, ha tante certezze. Questa è un’Italia molto più forte rispetto a un mese fa. Chi dobbiamo temere? Müller. Non ha ancora entusiasmato, ma con le sue qualità potrebbe azzeccare la partita. Hanno un ottimo portiere, una buona difesa, cambi in attacco. Ma la vera forza sta nel mezzo".

L'ITALIA - "Questa è una Nazionale 'non fondata sul talento', ma su altre caratteristiche. Tenacia, tattica, il fatto di essere outsider".

LA GERMANIA - "E' la squadra più forte. Ha giocatori giovani e in forma, il Mondiale vinto, il talento e l’affidabilità della struttura tedesca. Sarà la partita più difficile. Se riuscissimo a superare questo iceberg, poi si aprirebbero scenari interessanti. Ma di questo ora non si parla".

LA FAVOLA ISLANDA - "Il vero fenomeno di questo campionato è l’Islanda. Buona preparazione tattica, discreta tecnica, non sono solo scarponi che buttano via la palla. E se pensiamo che si tratta di una Nazione di 330 mila abitanti... È davvero incredibile. Altre Nazionali? «Attenti al Belgio. Eccezionale bagaglio di talenti. Hanno preso la scoppola iniziale dall’Italia che li ha riportati alla realtà, hanno reagito bene".

S.D.




Commenta con Facebook