• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-DINAMO KIEV

PAGELLE E TABELLINO DI FIORENTINA-DINAMO KIEV

Salah non punge, ci pensano Gomez e Joaquin. Che disastro Lens e Vida nella Dinamo


Fiorentina (Getty Images)
Andrea Della Sala

23/04/2015 23:05

ECCO LE PAGELLE DI FIORENTINA-DINAMO KIEV:

 

FIORENTINA

Neto 6 – Mai un intervento decisivo. La Dinamo non gli crea alcun pericolo, lui si fa trovare al posto giusto nelle poche occasione in cui è coinvolto. Pronto sull’unica conclusione di Rybalka.

Tomovic 6 – Si riscalda e inizia a macinare chilometri sulla fascia. Cerca sempre di proporsi sulla destra. Arriva al cross, non sempre in maniera precisa. Si alterna a Salah nel dar fastidio ad Antunes.

Savic 6,5 – Gli attaccanti della squadra ucraina non creano pericoli. Non deve fare un gran lavoro, si limita a a tenere la posizione e a dare sicurezza al reparto. Reattivo nel finale.

Rodriguez 6,5 – Solito leader difensivo. La sua tranquillità dona sicurezza a tutta la squadra. Si fa sentire quando deve, ma in attacco la squadra di Rebrov è inconcludente.

Alonso 6,5 – Ottimo avvio di gara. L’esterno parte con grande dinamismo, spingendo con costanza e affondando nella difesa avversaria. Rischia di andare a rete con una bella conclusione che si stampa sulla traversa. Si placa leggermente nella seconda frazione.

M. Fernandez 7 – E’ un piacere vederlo giocare. Tratta il pallone con eleganza ed è raro vederlo perdere palla. Si alza spesso per andare in pressione e cercare di recuperare palla. Ha anche una buona occasione dal limite per siglare il 2-0, ma la palla esce di poco.

Pizarro 6,5 – E’ il solito manovratore del gioco. Molte delle iniziative della squadra viola nascono dai suoi piedi. Gioca con grande calma, facendo respirare la squadra quando serve e cercando di accelerare al momento giusto. Dall’84’ Aquilani s.v.

Borja Valero 6 – Si sbatte tanto ed esce stremato sul finire della partita. Mai fermo, cerca anche di rendersi pericoloso con qualche tiro da fuori. Dal 79’ Badelj 6 – Entra per dare maggiore freschezza e maggiore ordine negli ultimi istanti della partita.

Joaquin 7,5 – Il più positivo dell’attacco viola, ma anche di tutta la Fiorentina. Parte a mille, saltando chiunque gli si ponga davanti. Imprendibile nell’uno contro uno, affonda più e più volte nella difesa ucraina. Da un suo guizzo nasce anche la rete del vantaggio. In grandissima condizione fisica.

Gomez 7 – Si impegna nel partecipare alla manovra della Fiorentina. Dopo un paio di occasione a vuoto, fa un gol da vero bomber. L’istinto del gol non gli manca e riesce a buttarla dentro anche senza volerlo. Ottimo terminale offensivo.

Salah 6 – Non riesce a pungere. Crea pericoli, perché quando parte palla al piede in velocità è imprendibile. Gli manca forse il guizzo finale. Ha una buona occasione a inizio secondo tempo, ma si dimostra troppo egoista cercando il tiro in porta e non servendo Gomez. Dall’88’ Vargas 6,5 – Con l’unica palla che tocca chiude, se ancora ce n’era bisogno, la partita. Rende giustizia, aumentando il divario, alla partita giocata dalla Fiorentina.

All. Montella 7 – La partita la fa la Fiorentina. Gara totalmente dominata dall’inizio alla fine, senza mai subire nulla e creando anche tante occasioni da rete. Qualificazione strameritata, anche considerando il match d’andata. Unica pecca non averla chiusa prima, dopo aver avuto tutte queste opportunità.

 

DINAMO KIEV

Shovkovskiy 5,5 – Non parte nel migliore dei modi, mal respingendo un innocuo tiro di Borja Valero ma a graziarlo è il guardalinee che segnala il fuorigioco. Poi compie un paio di buoni interventi su Salah e Gomez, ma non mostra grande sicurezza. Rischia molto su alcuni rinvii sbagliati.

Antunes 5 – Schiacciato in difesa da Salah. L’egiziano, pur non nella sua miglior serata, lo costringe in difesa. Sale poche volte, ma i suoi cross sono inguardabili. Impreciso davanti, in difficoltà dietro.

Vida 4,5 – Da terzino è davvero improponibile. Poi trova dalla sua parte un Joaquin in serata di gala. Lo spagnolo lo salta sempre e comunque e lui non riesce a porgli un freno.

Khacheridi 5 – Vede Vida in difficoltà, ma manca sempre nei raddoppi. Si fa spesso trovare fuori posizione, anche sui calci d’angolo dove non trova il suo uomo.

Danilo Silva 5,5 – Difficile contrastare Gomez, ci prova ma l’attaccante viola ha la meglio. Rischia parecchio cercando di deviare un tiro di Salah, ma per poco non fa autogol.

Rybalka 5,5 – Si prende qualche rischio di troppo in fase di costruzione. Si abbassa per prendere palla, ma la pressione viola lo costringe spesso all'errore. Non riesce ad imporsi in mezzo al campo. Ha l’unica occasione per la Dinamo di tutta la partita.

Buyalskiy 5 – Soffre la brutta prestazione della squadra. Meno coinvolto di Rybalka, ma è troppo timido e non si fa mai vedere, né prova a inserirsi nelle trame di gioco della squadra di Montella. Dal 69’ Sydorchuk 5,5 – Entra per cercare di dare una svolta, provando ad accelerare. Non gli riesce, però, di creare alcun pericolo alla Fiorentina.

Lens 4 – Come il resto del reparto offensivo, non riesce mai ad entrare in partita. Il pallone arriva due volte dalle sue parti e in queste due occasioni rimedia due cartellini gialli. La seconda ammonizione per simulazione: Rodriguez non lo tocca.

Belhanda 5 – Non riesce a trovare lo spazio in campo. Giusto un paio di accelerazioni, ma non bastano. Dal 63’ Kalitvintsev 5,5 - Non entra in partita, non si vede mai.

Yarmolenko 6 – Sicuramente l’unico positivo della Dinamo Kiev. Non fa nulla di speciale, ma quantomeno dimostra di avere delle buone qualità. Ha un’occasione nel finale.

Teodorczyk 5 – Non tocca praticamente palla. Nel primo tempo la Dinamo subisce totalmente l’offensiva della Fiorentina senza riuscire a controbattere e lui non viene mai chiamato in causa. Esce quando Lens si fa espellere. Dal 46’ Gusev 5 – Il suo ingresso non cambia assolutamente le cose in fase offfensiva. Non è serata per la Dinamo, davanti arrivano pochi palloni.

All. Rebrov 5 – Subisce per tutta la gara il gioco della Fiorentina. Non riesce ad opporsi mai e la sua squadra non crea pericoli e non riesce mai ad arrivare dalle parti di Neto. La differenza tecnica si nota alla fine dei due incontri.

 

Arbitro: Eriksson 6,5 – Vede benissimo, aiutato dagli assistenti, in occasione del fuorigioco di Gomez che ribadisce in rete una corta respinta di Shovkovskiy. Sulla seconda ammonizione di Lens, per simulazione, difficile giudicare ma probabilmente vede bene: non c’è contatto con Rodriguez. Per il resto gestisce con grande esperienza la gara.

 

TABELLINO

FIORENTINA-DINAMO KIEV 2-0

Fiorentina (4-3-3-) : Neto; Tomovic, Savic, Rodriguez, Alonso; M. Fernandez, Pizarro (dall’84’ Aquilani), Borja Valero (dal 79’ Badelj); Joaquin, Gomez, Salah (dall’88’ Vargas). A disp.: Tatarusanu, Basanta, Pasqual, Ilicic. All. Montella

Dinamo Kiev (4-2-3-1): Shovkovskiy; Antunes, Vida, Khacheridi, Danilo Silva; Rybalka, Buyalskiy (dal 69’ Sydorchuk); Lens, Belhanda (dal 63’ Kalitvintsev), Yarmolenko; Teodorczyk (dal 46’ Gusev). A disp.: Rybka, Betao, Garmash, Chumak. All.: Rebrov.

Marcatori: 43’ Gomez (F), 94’ Vargas (F)

Arbitro: Eriksson (Svezia)

Ammoniti:

Espulsi: 40’ Lens (D) per doppia ammonizione




Commenta con Facebook