• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Lippi: "Conte? Non mi sorprende perche'..."

Juventus, Lippi: "Conte? Non mi sorprende perche'..."

Il tecnico viareggino si complimenta con il suo ex calciatore in un'intervista a 'Tuttosport'


Marcello Lippi (Getty Images)

21/03/2013 08:41

JUVENTUS INTERVISTA LIPPI CONTE / TORINO - Marcello Lippi lo sapeva. Sapeva che Antonio Conte un giorno sarebbe diventato un grande allenatore. Per fortuna della Juventus, quel giorno è arrivato. Di seguito alcuni dei tratti salienti dell'intervista rilasciata in esclusiva dal tecnico viareggino a 'Tuttosport'.

CONTE DI IERI - "Già allora, sul campo, Antonio era un trascinatore, un esempio di serietà negli allenamenti e non solo in partita: davvero un calciatore molto importante..."

CONTE DI OGGI - "Parlano i risultati: è riuscito, in pochissimo tempo, a costruire una squadra vincente. Non solo organizzandola tatticamente, ma dandole un'identità completa: ha portato grandi idee e saputo motivare il gruppo, non era facile dopo due settimi posti e tante delusioni. Io sorpreso? Ne conoscevo le qualità e immaginavo che alla Juve avrebbero potuto esprimersi pienamente: allenare la squadra di cui era stato capitano era il suo sogno, conosceva perfettamente l'ambiente e aveva un bel rapporto con società e tifosi".

SOGNO CHAMPIONS - "La sfida con il Bayern Monaco è difficile, qualsiasi sfida a questo punto lo è, ma la convinzione e l'entusiasmo che acquisisci possono portarti ancora più lontano. Spero che accada...".

 

A.B.

 




Commenta con Facebook