• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > L'Editoriale di Sugoni - Di Francesco, Pioli, Rossi: nessuno per ora e' a rischio

L'Editoriale di Sugoni - Di Francesco, Pioli, Rossi: nessuno per ora e' a rischio

Consueto appuntamento con il nostro editorialista ed esperto di 'SkySport24'


Stefano Pioli (Getty Images)
Alessandro Sugoni

26/09/2013 10:00

EDITORIALE SUGONI DI FRANCESCO PIOLI ROSSI / MILANO - E' bastato Zamparini in serie B per far impennare il numero degli esoneri. Chissà se è un effetto a catena, ma - oltre alla cacciata di Gattuso dal Palermo - in settimana è arrivato anche l'addio di Giampaolo al Brescia. E non sono nemmeno i primi della stagione. In serie A invece il discorso cambia completamente. C'erano allenatori a rischio, certo, ma ancora tutti sono sulla panchina in cui hanno cominciato. Quello più in bilico è stato per tre giorni Eusebio Di Francesco. Il campionato del suo Sassuolo era cominciato malissimo: 4 sconfitte e 14 gol subiti. Prima dell'inattesa impennata del 'San Paolo'. Il gol di Dzemaili sembrava la spallata finale ad una situazione già critica, invece la squadra ha mostrato carattere. E gioco. E il primo punto in serie A è arrivato nella serata più impensabile. Così Di Francesco ha messo un bel puntello alla sua panchina. Come Pioli. A fare a meno di lui il Bologna in verità non ci ha mai nemmeno pensato. Però i risultato non sono stati certo all'altezza delle aspettative. Ma - come Di Francesco - Pioli ha tirato fuori il meglio dai suoi nella partita più complicata. Quella vista contro il Milan è stata la miglior versione stagionale del Bologna. La vittoria è sfuggita per pochissimo, ma Pioli ha scacciato tutte le ombre.

Alla fine l'unico che per ora rimane potenzialmente a rischio è Delio Rossi. Garrone è stato molto duro con tutti dopo il derby straperso e si aspettava una reazione di carattere. Con il Cagliari c'è stata in parte, ma contro la Roma sono riemersi i problemi visti già nelle prime giornate. La prova non è stata negativa, ma i pochi gol segnati - e i risultati - preoccupano. Tuttavia la situazione non sembra ancora da allarme rosso. Né per la squadra né per l'allenatore. Al di là delle dichiarazioni resta invece ben saldo Guidolin: la sua amarezza dopo la partita con il Genoa è parsa più figlia dello sfogo di un momento che il pensiero di un allenatore che considera finita la sua avventura. A meno di colpi di scena clamorosi, lui resterà a Udine, almeno fino a fine stagione. Per ora sembra tranquillo l'autunno degli allenatori della nostra serie A.




Commenta con Facebook