Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA: Laxalt pesca il jolly
    © Getty Images
  • PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA: Laxalt pesca il jolly
    © Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA: Laxalt pesca il jolly

Gli ospiti passano al primo minuto di recupero col gran gol dell’uruguayano. Chievo mai pericoloso

PAGELLE E TABELLINO DI CHIEVO-GENOA PROMOSSI E BOCCIATI / Una partita non certo entusiasmante e a tratti un po’ noiosa, ma risolta al 91’ dal gran tiro di Laxalt pescato da Lapadula. L’esterno è il migliore in campo: il solo insieme a Pandev a dare imprevedibilità alla manovra ospite nonché spina nel fianco per tutta la gara della retroguardia clivense. Il suo gol regala punti preziosi al Genoa in ottica salvezza. Gli uomini di Maranmai davvero pericolosi, con un Birsa in affanno e Inglese mai in condizione di far male a Perin.

CHIEVO

Sorrentino 6 – Non corre mai grossi pericoli, ma nel finale il tiro di Laxalt è una staffilata imprendibile.

Depaoli 5,5 – Laxalt lo fa soffrire un po’, ma lui regge bene l’urto limitando i pericoli. Ma a costo della spinta che ne risente.

Bani 6,5 – Sempre attento e tempestivo nei suoi interventi. Nella ripresa intercetta in spaccata un pericoloso filtrante di Pandev.

Gamberini 6 – Svolge bene e con ordine il suo lavoro per tutto l’arco dei 90’.

Gobbi 6 – Salva praticamente un gol all’80’ anticipando di testa due giocatori rossoblù che altrimenti sarebbero stati liberi di battere a rete. Offre poca spinta in avanti.

Giaccherini 5,5 – Si inserisce poco senza palla, fornendo un supporto troppo leggero agli attaccanti. Si dedica perlopiù alla copertura degli spazi. Dal 58’ Castro 5,5 – Ritorna in campo dopo alcuni mesi di assenza dovuti all’infortunio al ginocchio e naturalmente appare ancora lontano dai tempi migliori.

Radovanovic 5,5 – E’ quello che recupero più palloni in mezzo al campo per la squadra clivense. Prova a far ripartire l’azione ma la velocità e le geometrie non sono il suo forte.

Bastien 6 – Pressa molto e prova anche la conclusione due volte, ma in entrambi i casi avrebbe potuto fare di meglio.

Birsa 5 – Non riesce a trovare gli spazi e i tempi giusti per lanciare le due punte. La sua classe oggi non affiora. Dal 76’ Gaudino s.v.

Inglese 5 – Si vede davvero troppo poco, un po’ per i pochissimi palloni giocabili, un po’ per il movimento che manca. Dal 59’ Pellissier 5,5 – Entra in una fase della gara in cui il gioco del Chievo risente anche di stanchezza. Un po’ isolato.

Meggiorini 5,5 – Anche lui riesce a combinare molto poco, senza rendersi mai pericoloso davanti a Perin.

All. Maran 5 – Il suo Chievo attraversa un evidente momento di difficoltà sul piano del gioco.

Il movimento a supporto delle due punte non è continuo, regna troppa staticità.

 

GENOA

Perin 6 – Bravo sulla conclusione rasoterra di Bastien nella ripresa, per il resto lavoro d’ordinaria amministrazione.

Biraschi 6 – Sbroglia diverse situazioni ripiegando bene in diagonale e talvolta spazzando senza troppi fronzoli.

Spolli 5,5 – Un po’ in affanno nel primo tempo, rimedia anche un giallo evitabile per uno della sua esperienza.

Zukanovic 6,5 – Non rischia mai, non sbaglia mai. Una sicurezza per i rossoblù nel pomeriggio del Bentegodi.

Pedro Pereira 5 – Un suo errore regala una buona occasione a Bastien ad inizio ripresa. Sulla sua fascia non crea mai grattacapi ai dirimpettai clivensi. Dal 70’ Lazovic 6 – Più intraprendente di Pereira.

Rigoni L. 6 – Non in gran forma, si inserisce poco negli spazi e con Pereira non sembra trovare i giusti meccanismi. Meglio nella ripresa.

Bertolacci 6 – Fatica con tanto lavoro sporco in mezzo al campo. Lancia subito i compagni per il contropiede.

Hiljemark 6 – Bene soprattutto nel primo tempo in cui gode di una buona intesa con Laxalt. Poi cala un po’ nella ripresa e viene sostituito. Dal 76’ Bessa s.v.

Laxalt 7 – E’ il migliore in campo e non solo per il gran gol che a tempo scaduto sbroglia la matassa in favore del Genoa. Eì una spina nel fianco costante per la retroguardia veneta: la sua velocità e la sua intraprendenza regalano imprevedibilità alla manovra.

Pandev 6,5 – Gli viene annullato un gol per corretta segnalazione di fuorigioco. Palla al piede però sa sempre cosa fare e prova spesso la giocata per non rendere troppo prevedibile la manovra del Grifone.

Galabinov 5,5 – Prova a giocare di fisico facendo a sportellate con Gamberini e Bani, ma i palloni giocabili non sono poi molti e non riesce a rendersi pericoloso. Esce a ridosso della fine del primo tempo per un problema muscolare. Dal 45’ Lapadula 6,5 – Più mobile rispetto a Galabinov, è sua la spizzata di testa che consente a Laxalt di calciare a rete dal limite dell’area al 91’.

All. Ballardini 6 – Alla fine pesca il jolly col gran bel tiro di Laxalt, ma a tratti il suo Genoa appare senza idee. Ad ogni modo la vittoria arriva e per quanto fatto vedere dalle due squadre può anche starci. Di sicuro una boccata d’aria fresca in ottica salvezza.

 

Arbitro: Gavillucci 6 – Annulla la rete di Pandev al 35’ dopo una giusta segnalazione di fuorigioco arrivata leggermente in ritardo dal guardalinee. Corretti i gialli a Spolli e Castro

 

TABELLINO

Chievo-Genoa 0-1

Chievo (4-3-1-2): Sorrentino; Depaoli, Bani, Gamberini, Gobbi; Giaccherini (dal 58’ Castro), Radovanovic, Bastien; Birsa (dal 76’ Gaudino); Inglese (dal 59’ Pellissier), Meggiorini. A disp.: Seculin, Dainelli, Rigoni N., Stepinski, Leris, Cesar, Jaroszynski, Pucciarelli, Hetemaj. All. Maran.

Genoa (3-5-2): Perin; Biraschi, Spolli, Zukanovic; Pedro Pereira (dal 70’ Lazovic), Rigoni L., Bertolacci, Hiljemark (dal 76’ Bessa), Laxalt; Pandev, Galabinov (dal 45’ Lapadula). A disp.: Lamanna, Zima, Gentiletti, Cofie, Taarabt, El Yamiq, Migliore, Omeonga, Medeiros. All. Ballardini.

Marcatori: 91’ Laxalt (G)

Arbitro: Claudio Gavillucci (Sez. di Latina)

Ammoniti: 14’ Spolli (G), 65’ Castro (C)

Espulsi:

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)