Buchanan sempre a sinistra, Inzaghi: “Ecco qual è il motivo”

Le dichiarazioni del tecnico dell’Inter dopo il 5-0 rifilato al Frosinone: “ottime risposte da chi ha giocato meno. Di questo gruppo non vorrei rinunciare a nessuno”

“I ragazzi sono stati bravissimi tecnicamente, in fase di non possesso potevamo far meglio, c’è stato qualche episodio in cui si poteva far meglio contro una squadra che non meritava questo risultato”. Così Inzaghi a ‘Dazn’ dopo la schiacciante vittoria sul Frosinone: “Se ho un problema al polpaccio? Sì, ieri durante il torello con i ragazzi ho sentito una piccola contrattura… – ha risposto, sorridendo, il tecnico a proposito della sua risposta al coro (“Salta con noi”) riservatogli dalla Curva Nord durante la gara – Il percorso lo abbiamo dedicato ai nostri tifosi che ci sono sempre stati vicini”.

Frosinone-Inter, parla Inzaghi
Simone Inzaghi a Dazn – calciomercato.it

BARELLA E IL DOPPIO PLAY – “Nicolò è una mezz’ala molto forte, intelligente tatticamente. Sono tanti anni che sta facendo grandissime cose”.

RISPOSTE POSITIVE – “Ho avuto ottime risposte da chi ha giocato meno, ma non ne avevo bisogno. Da Arnautovic a Buchanan, sono contento anche per Sensi che si è allenato sempre al massimo. Un pensiero va a lui che ha fatto un’ottima annata e sempre delle settimane perfette”.

FRATTESI – “Spero possa confermarsi con questi ottimi numeri, poi dipenderà da lui. Ha fatto quello che doveva fare, poi nel calcio bisogna fare delle scelte. Di questo gruppo non vorrei rinunciare a nessuno, perché vincere uno Scudetto così significa davvero tanto”.

BUCHANAN – “Perché lo schiero sempre a sinistra? Lì ci sta dando grandi risposte. Ci dà qualcosa di diverso come caratteristiche, ha un buonissimo dribbling e un ottimo destro. A destra abbiamo tante alternative e ho trovato un Carlos Augusto affidabile in difesa”.

LAUTARO – “Ne parlavamo dell’astinenza da gol, è il nostro capitano e deve continuare così. Ha grandi responsabilità nel gruppo, non dimentichiamo del gol decisivo in Arabia che ci ha permesso di portare a casa un altro trofeo (la Supercoppa, ndr)”.

Impostazioni privacy