Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-JUVENTUS: torna la Joya
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-JUVENTUS: torna la Joya

Dybala torna a segnare. Sigla una doppietta che regala la vittoria ai bianconeri. Gli uomini di Pecchia ci hanno messo cuore e grinta.

PAGELLE E TABELLINO DI VERONA-JUVENTUS PROMOSSI E BOCCIATI/  La Juventus parte dominando , utilizza tutto lo spazio del campo. Matuidi trova subito gol in avvio di match. Il Verona però rimane sempre in partita iniziando da dietro la manovra. Nel secondo tempo i bianconeri si accendono a tratti ma gli uomini di Pecchia dimostrano più grinta e mentalità. Trova il pareggio con l’ex Caceres. La Juventus sembra aver perso il ritmo ma Dybala con due magie restituisce il vantaggio ai bianconeri.

 

VERONA

Nicolas 5 – Non preciso sul tiro di Matuidi ma buona prontezza di riflessi sul tiro di  Higuain poco dopo. Non può molto sui gol di Dybala

Ferrari  5 – Dalla sua imperversano Matuidi e Alex Sandro. Lui fa il possibile ma spesso non basta e va in difficoltà.

Caracciolo 5 – Non sempre concentrato. Perde l’orientamento e commette qualche imprecisione.

Heurtaux 4,5 – Lotta con i due argentini. Ci mette il fisico e spesso chiude in anticipo. Perde Dybala sul raddoppio bianconero.

Caceres 6,5 – Positiva la sua prestazione. Parte terzino di sinistra ma si muove nell’area avversaria con movimenti da centravanti. Crea non poche difficoltà e porta a casa il gol del pareggio. Dal 78’ Pazzini sv 

B. Zuculini 5,5  – Cerca di dare copertura in mezzo al campo insieme a Buchel, chiude ogni falla anche se spesso commette qualche errore gratuito. Filtra un mare di palloni.

Buchel 6 – Migliore tra i due di centrocampo. Grande voglia di fare, combatte e cerca di tenere il ritmo. Fa ripartire la manovra.

 Romulo 6  – Buono approccio. Sulla corsa ha un altro passo rispetto agli avversari. Si propone e crea movimento.

Bessa 5,5 – Mette qualità in mezzo al campo, si libera bene dalla morsa degli avversari. Si intende bene con Romulo. Dal 88’ Calvano Sv.

Verde 5,5  – Lotta con Lichtsteiner e viene raddoppiato da Khedira. Mostra le sue qualità e impensierisce la difesa juventina. Sia da interno che da esterno ha una marcia in più.

Kean  5,5 – Molto concentrato. Taglia l’aria avversaria con qualità. In alcune situazioni viene poco aiutato dai compagni.  Dal 81’ Zuculini F sv

All. Pecchia 6  – Con intensità la squadra regge l’urto della Juventus. Giusta mentalità che porta i suoi al pareggio. Grinta e voglia di fare. Sprofonda in mezzo al campo dopo il raddoppio bianconero.

 

JUVENTUS

Szczesny 6 – Poco preciso sul gol di Caceres.

Lichtsteiner 6,5 – Fatica nel primo tempo, non trova i ritmi giusti. Nel secondo tempo cresce e si riprende la fascia destra.  Dal 74’ Barzagli 6 – dà più centimetri e esperienza.

Benatia 6,5 – Sempre ordinato, più incisivo rispetto al compagno di reparto.

Chiellini 6 – Attento in chiusura ma deve velocizzare la ripartenza.

Alex Sandro 6 – Galoppa sulla fascia di competenza. Continua a proporre prestazioni positive.

Giocatore ritrovato, cala fisicamente nel secondo tempo.

Khedira 6  – Non è ancora ai suoi livelli ma cresce durante la partita. Si preoccupa di impostare la manovra di attacco quando l’uruguaiano viene chiuso. Tenta anche buone aperture per l’inserimento dei compagni.  Nel centrocampo a due è lento e disattento non chiude Caceres lasciandolo tirare in porta.

Bentancur 5 – Sostituisce Pjanic ma oggi al centro della mediana non è concentrato. Viene marcato stretto e  perde troppi palloni che fanno ripartire gli avversari. Manca un po’ di personalità. Dal 46’ Bernardeschi 6 – dà una mano ai compagni in un momento meno positivo dei suoi.

Matuidi 6,5 – Allegri non può rinunciare ad un giocatore come lui. Pressa alto e si muove molto. Stasera meno preciso in fase di difesa. Si propone in avanti e segna il suo secondo gol in bianconero.  

Dybala 7,5 – Torna titolare ma non incide come dovrebbe nel primo tempo. Si accende ad intermittenza con buoni scambi con Higuain ma troppo poco. Ci mette voglia e rabbia nel secondo tempo e quando sembrava non andare per il verso giusto torna al gol e riporta in vantaggio la squadra. Doppietta per lui. La panchina sembra avergli fatto bene.

Mandzukic  6 – Si sacrifica molto ma manca di attenzione, sbaglia più del dovuto. In alcuni momenti della partita inverte la posizione con Dybala per contrastare le avanzate di Verde. Dal 81’ Marchisio  - cerca di dare maggior ordine nel centrocampo

Higuain 6,5 – Buona condizione fisica. Ci mette concentrazione e impegno. Quando prende velocità domina in mezzo al campo. Bacia il palo e si mangia un gol nel primo tempo.

All. Allegri 6,5  – Quando difende la Juventus si abbassa per un più sicuro 4-4-2. Non la solita Juventus, disattenta e poco ordinata. Troppi palloni persi. I cambi hanno dato qualcosa in più alla squadra. La panchina di Dybala però ha fatto il suo effetto. 

Arbitro Mazzoleni 6,5  – Gestisce bene la partita e i cartellini. Giusto annullare il gol di Bernardeschi nel finale: Higuain e Benatia partono in fuorigioco e la loro posizione non può dirsi ininfluente. 

 

 

TABELLINO

VERONA-JUVENTUS 1-3

VERONA(4-2-3-1): Nicolas; Ferrari, Caracciolo, Heurtaux, Caceres( 78’ Pazzini);  Zuculini B, Buchel; Romulo, Bessa( 88’ Calvano),Verde; Kean (81’ Zuculini F.). A disp. Silvestri, Coppola, Laner, Fossati,Valoti, Tupta, Bearzotti, Souprayen, Felicioli. All. Pecchia.

JUVENTUS ( 4-3-2-1): Szczesny; Lichtsteiner( 74’ Barzagli), Benatia, Chiellini, Alex Sandro; Khedira, Bentancur( 46’ Bernardeschi), Matuidi; Dybala, Mandzukic (81’ Marchisio); Higuain. A disp. Pinsoglio, Loria, Rugani, Asamoah, Sturaro, Pjaca, Douglas Costa. All. Allegri.

Marcatori: 6’ Matuidi (J), 60’ Caceres (H),72’, 77’ Dybala (J)

Arbitro: Mazzoleni di Bergamo

Ammoniti: 41’ Caceres (H),

Espulsi:

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)