Breaking News
  • PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-SCHALKE 04
© Getty Images

PAGELLE E TABELLINO DI REAL MADRID-SCHALKE 04

Implacabile Ronaldo, imbarazzanti Arbeloa e Bale; tutti sopra le righe, molto male solo Matip

ECCO LE PAGELLE DI REAL MADRID-SCHALKE 04:

 

REAL MADRID

Casillas 6 – Qualche complicità sul non imparabile tiro di Fuchs per il momentaneo 0-1 dello Schalke; respinge non benissimo sul tiro di Meyer in occasione del 1-2 di Huntelaar; nella ripresa non può nulla sul gran gol di Sane; qualche buona uscita ma soprattutto ottima parata nel finale sul tiro da fuori area di Sane e sulla conclusione ravvicinata di Howedes.

Arbeloa 4,5 – Lo spagnolo non sembra mai sicuro ed è in netta difficoltà contro la spinta dei tedeschi.
Inguardabile e spesso fuori posizione.
Nel secondo tempo riesce anche a mangiarsi un gol non difficile a due passi dall'estremo difensore avversario.
Emblematica la sostituzione a pochi minuti dalla fine.
Dall'83' Nacho s.v.

Pepe 5,5 – Anche il portoghese è spesso in difficoltà come i colleghi di reparto: indeciso e poco pronto nell'uno contro uno.
A differenza di Varane, però, compie qualche buona chiusura.

Varane 5 – Rischia un paio di volte la frittata, ma gli va bene; perde nettamente il duello fisico e tecnico contro Huntelaar.
Surclassato.

Coentrao 5,5 – Schierato questa sera al posto del diffidato Marcelo spinge con buona continuità sulla fascia; in fase difensiva alcune volte è distratto e frettoloso: soffre la spinta di Barnetta.
Buon cross per il gol del 2-2 del compagno di nazionale Ronaldo.
Lascia troppo spazio a Sane in occasione del 3-3 dello Schalke.
Dal 58' Marcelo 6 – Più ordinato del collega di reparto Coentrao, prestazione sufficiente con intraprendenza, come al solito, in fase di spinta.

Khedira 5,5 – Fa discreto filtro in mezzo al campo, proponendosi in alcune occasioni anche in avanti.
La prestazione, però, è timida e non autoritaria come eravamo soliti ammirare.
Dal 58' Modric 5 – Sanguinosa la palla che praticamente regala ad Huntelaar per la rete del 3-4 che mette i brividi al Real nel finale.
Dopo più di tre mesi è dura rientrare ed incidere nel match, ma i 30 minuti abbondanti che gli concede Ancelotti sono preziosi per la sua rinascita.

Kroos 5,5 – Soffre la posizione di Meyer ed il n.
8 del Real è in difficoltà quando deve difendere e rincorrere gli avversari; in fase di impostazione è ordinato, senza acuti particolari.

Isco 6,5 – Il più pimpante del trio di centrocampo dei padroni di casa, cerca con qualche buona giocata di servire i tre davanti non sempre con successo; non lesina impegno e voglia di fare bene ed è il giocatore che si prende più responsabilità in fase di costruzione.
Sfiora la rete del 4-3 a poco dalla fine con un bel tiro a giro.
Uno dei pochi a salvarsi.

Bale 4,5 – Prova incolore per il gallese che non sembra mai entrare realmente in partita; in fase difensiva è nullo, in quella offensiva un giocatore troppo “normale”, non uno che è stato pagato quasi 100mln di euro.
Fantasma.

Benzema 6 – Un paio di giocate in avvio, poi più nulla: la prestazione nel primo tempo del francese è un po' lo specchio del momento del Real.
Alcune volte è irritante per come gioca da solo intestardendosi in dribbling inutili ed improbabili.
Nella ripresa migliora e segna un bel gol del 3-2.
Da un giocatore dalle sue qualità, però, ci si aspetta molto di più.

Ronaldo 7 – Non si vede per 25 minuti fino a quando non sale in cielo per un gran colpo di testa per il pareggio del Real; non perdona allo scadere della prima frazione con un altro colpo di testa.
È lui a salvare il Real ed Ancelotti in chiave qualificazione.
Fenomeno.

All.
Ancelotti 5 – Il suo Real non sembra più la squadra stratosferica di qualche mese fa: sofferenza in fase di non possesso ed imbarazzante lentezza in fase di costruzione.
Qualificazione raggiunta, ma i problemi in casa “Merengues” sono diversi e preoccupanti.

 

SCHALKE 04

Wellenreuther 6 – Nel primo tempo non può nulla sul gran gol di testa di Ronaldo, gran parata invece allo scadere su bel tiro di Khedira; qualche complicità sul 2-2 di Ronaldo dove forse sarebbe potuto uscire; nella ripresa incolpevole sulla rete di Benzema, per il resto ordinaria amministrazione, esclusa una bella parata su Arbeloa.

Howedes 6 – Gioca una partita senza sbavature e con grande fisicità; imperioso sui palloni alti.
A sul destro la palla del miracolo, ma sciupa con un tiro debole.

Matip 4,5 – Inizia bene, ma dopo 25 minuti fa un errore fatale quando si lascia sfuggire su calcio d'angolo Ronaldo che segna l'1-1; da lì in poi esce dalla partita: si perde nuovamente Ronaldo in occasione del 2-2.
Serata da dimenticare.

Nastasic 6,5 – Il centrale ex City conduce una gara con estrema sicurezza dimostrando di essere tra i migliori centrali del panorama europeo; ottimo acquisto per Di Matteo.

Fuchs 7 – L'esterno sinistro di Di Matteo offre una prestazione estremamente convincente affondando come una lama nella molle difesa casalinga; bello il gol del vantaggio.

Hoger 6,5 – Centrocampista tuttofare: determinato in fase di non possesso, intraprendente quando deve giocare il pallone.
Positivo.
Dal 57' Goretzka 6 – Fà il suo senza eccellere fornendo il suo contributo.

Neustadter 6,5 – Il centrocampista ucraino con la sua duttilità offre ampie garanzie a Di Matteo compiendo entrambe le fasi con ottima applicazione.

Barnetta 6,5 – Gioca in una posizione non propriamente sua dovendo fare tutta la fascia destra; lo svizzero, però, non delude con una prestazione di livello e facendo “il bello ed il cattivo tempo” sull'out destro.
Dall'81' Uchida s.v.

Meyer 7 – Il talento tedesco classe '95 gioca una partita di spessore con ottimi inserimenti in area madrilena assistendo con profitto Huntelaar e Choupo-Moting; in fase di contenimento buona determinazione e ottima applicazione tattica.
La sua posizione alle spalle di Kroos crea non pochi problemi al Real.
Propizia con un tiro parato da Casillas il gol dell'1-2 di Huntelaar.

Huntelaar 7,5 – L'ex “blancos” sembra avere il cosiddetto “dente avvelenato”: gioca con una determinazione fuori dal comune reggendo lo scontro fisico con Varane e creando diverse situazioni pericolose in area di rigore avversaria.
Velo molto intelligente in occasione del gol di Fuchs.
Sfiora un gran gol a pochi minuti dalla fine del primo tempo colpendo l'incrocio dei pali; un minuto dopo segna di rapina a pochi passi dalla porta su ribattuta di Casillas.
Gran gol quello del 3-4.
“The Hunter” non perdona.

Choupo-Moting 6 – In avvio di gara la sua velocità crea non pochi problemi alla non imperforabile difesa dei padroni di casa: in ogni contropiede crea apprensione a Pepe & Co.
combinando bene con il collega di reparto Huntelaar fino a quando non esce per infortunio.
Dal 30' Sane 7 – Viene buttato nella mischia visto l'infortunio di Choupo-Moting e il ragazzino classe '96 mostra grande personalità e qualche buona giocata.
Grandissimo gol del 3-3.
Sfiora la rete del 3-5 a tre minuti dalla fine con un altro gran sinistro.
Futuro roseo.

All.
Di Matteo 7,5 – I suoi ragazzi giocano con grande coraggio contro i “Galacticos” e mostrano carattere e personalità da vendere.
Lo Schalke viene eliminato, ma giù il cappello per la grande partita e la vittoria al Bernabeu.
Impresa sfiorata.
Chapeau.

Arbitro: Skomina 6,5 – Il fischietto sloveno dirige la gara con tranquillità e senza particolari errori; la correttezza della partita lo aiuta, ma lui è sempre sicuro delle sue decisioni.
Corrette le ammonizioni comminate.

 

TABELLINO

REAL MADRID-SCHALKE 04 3-4

Real Madrid(4-3-3): Casillas; Arbeloa (dall'83' Nacho), Pepe, Varane, Coentrao (dal 58' Marcelo); Khedira (dal 58' Modric), Kroos, Isco; Bale, Benzema, Ronaldo.
A disp.: Navas, Nacho, Hernandez, Illaramendi, Jesè.
All.: Ancelotti.

Schalke 04 (3-5-2): Wellenreuther; Howedes, Matip, Nastasic; Fuchs, Hoger (dal 57' Goretzka), Neustadter, Barnetta (dall'81' Uchida), Meyer; Huntelaar, Choupo-Moting (dal 30' Sane).
A disp.: Wetklo, Ayhan, Sobottka, Kehrer.
All.: Di Matteo.

Arbitro: Skomina (SVN).

Marcatori: 20' Fuchs (S), 25' Ronaldo (RM), 40' Huntelaar, 45' Ronaldo (RM), 52' Benzema (RM), 57' Sane (S), 84' Huntelaar (S).

Ammoniti: 31' Ronaldo (RM), 55' Coentrao (RM).

Espulsi: -