Breaking News
© Getty Images

Calciomercato Inter, da M'Vila a Biabiany: è rivoluzione francese

Sono tre i transalpini che potrebbe vestire la maglia nerazzurra il prossimo anno

CALCIOMERCATO INTER M'VILA BIABIANY RABIOT / MILANO - Oui, il calciomercato Inter parla francese: nell'anno della rivoluzione nerazzurra con l'addio dei senatori del triplete, la formazione di Mazzarri potrebbe accogliere diversi calciatori transalpini.
Arrivano proprio da Parigi e dintorni i principali obiettivi di mercato della società di Thohir che da qui a breve potrebbe annunciare un colpo. 

Gli indizi portano tutti a Yann M'Vila, 24enne centrocampista del Rubin Kazan: la trattativa va avanti da giorni ormai e le due società avevano anche trovato un accordo di base, saltato poi per il rifiuto di Taider di trasferirsi in Russia.
I contatti però sono continuati e ora, come riferisce la 'Gazzetta dello Sport', sembra che le parti siano di nuovo vicine: l'accordo sarebbe stato raggiunto per il prestito oneroso con diritto di riscatto già fissato, ma l'intesa prevederebbe anche una penale a danno dei russi se entro il 2015 non dovessero acquistare l'intero cartellino di Taider.
Affare in dirittura d'arrivo comunque, tanto che già nei prossimi giorni potrebbe esserci l'ufficialità, nonostante un contatto tra l'entourage del calciatore e il Milan, non andato a buon fine. 

Ma la rivoluzione francese in casa Inter non finirà certo con M'Vila: altro obiettivo da tempo nel mirino di Mazzarri è Jonathan Biabiany, 26enne esterno riscattato interamente dal Parma.
Per regalarlo al tecnico toscano, Ausilio ha offerto alla società ducale quattro milioni di euro più il cartellino di Schelotto: i gialloblu non hanno ancora dato una risposta, ma l'Inter è già pronta al rilancio, magari inserendo nell'operazione anche il giovane talento argentino Ruben Botta

Finita qui? Macché: il calciomercato Inter guarda anche ai giovani e gli occhi si sono posati su un altro gioiello transalpino: si tratta di Adrian Rabiot, 19enne centrocampista del Paris Saint-Germain, in scadenza nel 2015.
Su di lui ci sono anche Juventus e Roma, ma i nerazzurri proveranno a strapparlo alle due rivali italiane e alla concorrenza delle big europee come il Manchester City.
In caso di esito positivo dell'affare, potrebbe poi prendere piede la cessione di Alvarez così la rivoluzione sarebbe completa: dall'Inter argentina all'Inter francese.

<==

Scrivi un Commento

Invia Commento

Comments (0)

    Notizie   Inter  
    Inter, l'annuncio di Moratti sul ritorno in società
    Inter, l'annuncio di Moratti sul ritorno in società
    L'ex presidente spiega che non ha intenzione di acquistare le quote in possesso di Thohir
    Mercato   Inter  
    Calciomercato Inter, asse Suning: ecco Teixeira in prestito
    Calciomercato Inter, asse Suning: ecco Teixeira in prestito
    Lo Jiangsu potrebbe cedere il trequartista al club nerazzurro a gennaio
    Serie A   Inter   Bologna
    Bologna-Inter, Spalletti: "Troppo lenti. E' mancata la qualità"
    Bologna-Inter, Spalletti: "Troppo lenti. E' mancata la qualità"
    Il tecnico dei nerazzurri ha parlato al termine del match del 'Dall'Ara'
    Serie A   Inter   Bologna
    Serie A, Bologna-Inter 1-1: Verdi show! Icardi lo riprende
    Serie A, Bologna-Inter 1-1: Verdi show! Icardi lo riprende
    I nerazzurri stoppati dalla squadra di Donadoni, protagonista di un'ottima partita
    Notizie   Inter   Bologna
    Bologna-Inter, probabili formazioni e dove vederla in TV
    Bologna-Inter, probabili formazioni e dove vederla in TV
    Nerazzurri a caccia della vetta solitaria ma Donadoni non vorrà un 'Napoli bis'
    Notizie   Inter   Crotone
    Crotone-Inter, Spalletti: "Grande personalità. La linguaccia..."
    Crotone-Inter, Spalletti: "Grande personalità. La linguaccia..."
    Nel dopo gara l'analisi dell'allenatore nerazzzurro
    Serie A   Crotone   Inter
    Serie A, Crotone-Inter 0-2: Handanovic salva, Skriniar sblocca
    Serie A, Crotone-Inter 0-2: Handanovic salva, Skriniar sblocca
    Oltre ottanta minuti di sofferenza, poi la rete decisiva del difensore e il raddoppio di Perisic