• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Southampton, de Boer si difende: "Datemi tempo. Icardi sia un esempio"

Inter-Southampton, de Boer si difende: "Datemi tempo. Icardi sia un esempio"

Il tecnico olandese ha parlato alla vigilia del match di Europa League


Frank de Boer ©Getty Images
Maurizio Russo

19/10/2016 13:30

INTER SOUTHAMPTON CONFERENZA STAMPA DE BOER LIVE / MILANO - Vincere. Domani non ci sono alternative. Le ultime news Inter parlano di una squadra in crisi di risultati sia in campionato che soprattutto in Europa League, dove i nerazzurri hanno perso due partite su due. Ecco perché domani in casa contro il Southampton non si potrà sbagliare onde evitare di uscire subito dalla coppa. Lo sa bene anche Frank de Boer, che ha incontrato i giornalisti nella consueta conferenza stampa delle vigilia: "Quando non si vincono le partite è sempre un momento difficile. Tutti vogliamo vincere, ma dobbiamo migliorare molto perché l'ultima sconfitta non era 'necessaria'. Abbiamo dimostrato che siamo una buona squadra, ma dobbiamo migliorare: non solo io ma tutta la squadra sa che dobbiamo invertire la rotta perché nel calcio c'è poco tempo".

NUOVO PROGETTO - "Sappiamo che i risultati non sono buoni, ma stiamo cominciando un nuovo progetto, ma è come una nuova macchina di formula 1. Devo conoscere ancora bene la squadra e ho bisogno di tempo. Abbiamo fatto alcune ottime partite e alcuni risultati negativi. Secondo me è soltanto questione di tempo, specialmente quando non inizi la stagione dall'inizio ma subentri in corsa. E' difficile e la società lo sa, ma io ho molta fiducia in questa squadra. C'è tanto da migliorare. Non so dire se ci vorranno due settimane o quattro: dipende dalla squadra, quanto tempo ci metterà a capire. Dobbiamo ragionare passo dopo passo e lavorare sugli errori. Lo staff tecnico deve conoscere la squadra e la squadra deve conoscere lo staff tecnico".

ICARDI-CURVA NORD - "Icardi? Questa situazione non è buona per i tifosi, per i calciatori e per la società. Dobbiamo capire che distrae l'ambiente dall'obiettivo: dobbiamo imparare tutti da quello che è successo per il futuro. L'unica cosa su cui dobbiamo concentrarci tutti è la partita. Icardi deve capire quali sono le sue responsabilità da capitano: credo che lo abbia capito e che debba dare il buon esempio alla squadra e ai tifosi".

RISCHIO ESONERO - "Posizione in dubbio? Ho sempre detto che un allenatore di un grande club come Inter, Ajax o Barcellona è sotto pressione quando i risultati non sono buoni. Ma io sto facendo il meglio per l'Inter ed è l'unica cosa che posso fare. Ho molta fiducia in me stesso, nello staff tecnico e nella squadra. Non è possibile arrivare in una squadra che non vince un titolo da 4-5 e cambiare tutto in breve tempo. Nel calcio c'è sempre da imparare: ho una rosa di 28 giocatori, ma si gioca in 11. All'Ajax era lo stesso, ma qui è più difficile perché i giocatori sono più importanti. Io sono sempre onesto e diretto coi giocatori.

MERCATO E BROZOVIC - "Brozovic è pronto, sta bene fisicamente: ha giocato due partite con la Nazionale, domani vedremo. Rinforzi sul calciomercato gennaio? Non voglio parlare di altri giocatori, per me sono importanti solo i giocatori che ho a disposizione e cercare di migliorarli, come fatto con Joao Mario che domenica ha fatto gol".




Commenta con Facebook