• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Milan > Calciomercato Milan, Vazquez: "Il mio ciclo al Palermo è finito: voglio nuove sfide"

Calciomercato Milan, Vazquez: "Il mio ciclo al Palermo è finito: voglio nuove sfide"

Il trequartista argentino ha annunciato il proprio addio alla formazione siciliana


Franco Vazquez ©Getty Images

19/05/2016 10:35

CALCIOMERCATO PALERMO FRANCO VAZQUEZ / PALERMO - Dopo aver centrato una sofferta salvezza, ora Franco Vazquez può lasciare il Palermo senza grossi rimpianti. 'El Mudo', dopo tre anni di magie e gol in rosanero, è pronto per il grande salto: "E' finito un ciclo, non posso dare più di quello che ho dato al Palermo - ha spiegato l'argentino a 'DXT Carlos Paz' - Sono stati tre anni intensi, ho bisogno di cambiare aria, per nuove sfide, nuovi obiettivi e lottare per qualcosa di più importante. La cosa più bella è stato salutarmi nel migliore dei modi, realizzando quel che avevamo promesso con tutto il gruppo, e questo mi rende felice".

Da tempo Vazquez viene accostato al Milan, ma lui per il momento non si espone: "Per ora non so nulla, ho solo voglia di godermi la meritata vacanza e appena tornerò a giugno vedrò cosa fare per la prossima stagione". Ma il suo nome sarebbe finito anche nella lista di José Mourinho: "Quando un club importante ti cerca significa che stai lavorando bene - ha aggiunto - Sono solo voci, non mi monto la testa. Sono sicuro che dove mi toccherà andare quello sarà il posto giusto per me perché significa che Dio ha voluto così. Futuro? Non ho preferenze, tutti i campionati hanno il loro fascino ma chiaramente il campionato italiano lo conosco abbastanza bene e adattarmi non sarebbe difficile come potrebbe essere altrove. Sono disponibile ad ascoltare tutte le proposte e accettare quella che credo migliore".

Infine il trequartista ha ammesso il rammarico per la mancata chiamata di Conte: "Europei? Era obiettivo che mi ero prefissato ad inizio della stagione, ma la decisione del ct va rispettata. Ho dato tutto quello che potevo e ho risposto sempre presente. Le scelte vanno accettate, siano giuste o sbagliate".




Commenta con Facebook