• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter, Eder: "Pur di vincere faccio anche il terzino. Leicester? Era tutto fatto, poi..."

Inter, Eder: "Pur di vincere faccio anche il terzino. Leicester? Era tutto fatto, poi..."

L'attaccante ex Sampdoria: "La sfida con la Roma può dare la svolta"


Eder ©Getty Images

18/03/2016 09:25

INTER INTERVISTA A EDER SULL'EDIZIONE ODIERNA DEL CORRIERE DELLO SPORT / MILANO - L'attaccante dell'Inter Eder ha concesso una lunga ntervista al 'Corriere dello Sport' per commentare le ultime news Inter in vista della partita di campionato contro la Roma in programma sabato sera allo stadio 'Olimpico'. Calciomercato.it vi riporta i passaggi salienti sul match, sul ruolo del giocatore, sul mercato e sul sogno Europeo.

ROMA-INTER - "E' una gara che può dare la svolta alla nostra stagione. Sono convinto che l'Inter ce la possa fare, siamo tutti molto concentrati e la stiamo preparando con grande attenzione. Un successo ci darebbe la carica per agguantare i giallorossi in classifica. In caso di pareggio, i giochi non sarebbero chiusi. Con una sconfitta, la situazione si farebbe complicata. Certo che mi piacerebbe sbloccarmi contro la Roma, ma metterei la firma per vincere con un gol... di Miranda. La Roma è in grande forma ed è messa bene in campo con Spalletti. Noi abbiamo attraversato un momento difficile".

RUOLO - "Farò il centravanti con le mie caratteristiche. Per me conta essere utile e fare ciò di cui ha bisogno la squadra. Mi dispiace non ci siano Icardi, Palacio e Jovetic. Eto'o, alla Sampdoria una volta contro la Roma mi disse: 'Non importa se dobbiamo fare i terzini, dobbiamo vincere'. Se lo ha fatto lui, perché non dovrei farlo io?!".

NO AL LEICESTER - "Non mi sono pentito, rifarei la stessa scelta. L'Inter è l'Inter. Con la squadra di Ranieri era praticamente tutto fatto, avevo anche parlato con lui. Non potevo dire di no ai nerazzurri. Fossi arrivato a fine agosto e non a fine gennaio, però, sarebbe stato parecchio diverso".

NAZIONALE - "Spero nell'Europeo, so che non è facile perché c'è molta concorrenza".

SORIANO-INTER - "Non so cosa accadrà, sarebbe un grandissimo colpo".

S.D.

 




Commenta con Facebook