• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, Ausilio: "Berardi è impossibile. Calleri? Situazione divertente..."

Calciomercato Inter, Ausilio: "Berardi è impossibile. Calleri? Situazione divertente..."

Il direttore sportivo nerazzurro analizza tutti i nomi accostati al club


Piero Ausilio ©Getty Images

17/03/2016 22:42

CALCIOMERCATO INTER AUSILIO / MILANO - Lunga intervista del direttore sportivo dell'inter, Ausilio, che si è concentrato a 'Inter Channel' sui protagonisti del mercato nerazzurro: "Conosco Mané benissimo, ormai da un paio d'anni. Come tutti i giocatori della Premier League è troppo costoso per muoversi da lì".

MILIK - "E' un giovane attaccante interessante, così come lo è il suo percorso. Ora si sta affermando all'Ajax e lo stiamo seguendo, così come altri. Così come l'Inter, ci sono anche altri club, nulla di più".

CAVANI - "Ricordo quell'operazione. La portò avanti Branca. Avevamo questa chance ma alla fine arrivò Pandev a parametro zero e vincemmo tutto. Stando all'evoluzione delle cose, non lo si può considerare un rimpianto".

LAXALT - "E' funzionale al tipo di gioco di Gasperini. Bravo il Genoa a lavorarci senza farlo giocare per sei mesi. Ora si vedono i risultati. Noi bravi a portarlo in Italia".

CALLERI - "Questa è una cosa divertentissima. Abbiamo seguito Calleri e ancora lo facciamo al San Paolo. Non c'è mai stato nulla di più. Certo in futuro chi può dirlo".

MURILLO - "Ormai da tempo avevamo chiuso l'operazione grazie al rapporto con i Pozzo. Volevamo prenderlo subito ma la classifica del Granada non ce lo permise. Dopo gennaio un giocatore in scadenza lo si può anche annunciare. Non lo si fa per correttezza".

BERARDI - "E' interessante e non posso dire che non ci piaccia. Ci sono motivazione per dire che è quasi impossibile, vista la direzione del prossimo trasferimento alla Juventus. Noi crediamo tanto in Biabiany e Santon".

L.I.




Commenta con Facebook

.
.