• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Calciomercato Inter, da Handanovic a Palacio: i primi botti sono i rinnovi

Calciomercato Inter, da Handanovic a Palacio: i primi botti sono i rinnovi

Insieme al portiere sloveno ed al 'Trenza' dovrebbe prolungare anche Nagatomo, poi Carrizo e Berni


Samir Handanovic ©Getty Images
Lorenzo Polimanti (@oldpoli)

04/01/2016 11:15

CALCIOMERCATO INTER RINNOVO HANDANOVIC PALACIO NAGATOMO / MILANO - Si parte, inizia ufficialmente il calciomercato di gennaio. Poco meno di un mese di tempo per piazzare gli esuberi, puntellare la rosa e continuare la corsa verso la volata finale. Giorni di lavoro intenso, anche per il calciomercato Inter che deve risolvere diverse questioni in uscita ed in entrata. Ma i primi colpi di calciomercato dell'Inter potrebbero essere i rinnovi di Handanovic, Palacio e Nagatomo.

DA HANDANOVIC A PALACIO: VIA AI RINNOVI

Situazioni molto differenti, ma che dovrebbero avere lo stesso epilogo. E nel giro di pochi giorni. Il 2016 dell'Inter pare destinato dunque ad aprirsi con diversi rinnovi molto attesi. A partire da Samir Handanovic che, in scadenza di contratto a fine giugno, è tornato ai livelli dei top europei, mantenendo inviolata la porta nerazzurra in ben 11 delle prime 17 giornate di Serie A: una garanzia. E la dirigenza interista vuole ovviamente continuare ad affidarsi ai guantoni dello sloveno e per questo è pronta a fargli firmare un nuovo accordo fino al 2019 con ingaggio ritoccato verso l'alto. Entro una settimana si attendono firma ed ufficialità. Che dovrebbero arrivare insieme a quelle di Rodrigo Palacio, non più perno dell'attacco interista, ma elemento esperto e riserva di lusso per una squadra che nella prossima stagione sogna di giocare anche la Champions League. Per il 'Trenza', quindi, pronto il nuovo contratto fino al 2017 con opzione per un altro anno ancora. Ad un passo, poi, anche i rinnovi degli altri due portieri: Tommaso Berni estenderà di una stagione l'accordo valido fino al 30 giugno, mentre per Juan Pablo Carrizo spalmerà fino al 2018 il contratto in scadenza a giugno 2017.

Leggermente differente, invece, la posizione di Yuto Nagatomo. Anche per lui è previsto il prolungamento (probabilmente di un anno, ma si parla anche di un possibile biennale), ma i tempi potrebbero essere leggermente più lunghi rispetto a quelli che serviranno per blindare i suoi compagni. L'intenzione primaria dell'Inter, infatti, è quella di non perdere il giapponese a parametro zero ed il rinnovo consentirebbe di monetizzare durante la prossima sessione estiva. A meno di offerte importanti a gennaio, per il momento non pervenute nonostante i diversi club interessati. Improbabile, invece, la permanenza di Nemanja Vidic oltre il 30 giugno 2016: in nerazzurro non ha mai brillato e si vocifera di una possibile separazione già entro gennaio.

RANOCCHIA, I TERZINI E L'ALA: IL MERCATO DELL'INTER A GENNAIO

Con Nagatomo destinato a restare almeno fino all'estate, dunque, il parco dei terzini resta decisamente troppo affollato per il tecnico Roberto Mancini, deciso in accordo con la società a cedere qualche tassello per poi reinvestire su un laterale destro. Corsia dove il primo destinato a partire sembra Martin Montoya, mai convincente nei primi sei mesi a Milano. Ma occhio a Santon, che piace pure al Bologna dopo aver attirato le attenzioni di West Ham, Fiorentina e Sampdoria. Samp che segue anche Dodò, mentre Juan Jesus fa gola alla Roma. In entrata il sogno è Zabaleta, anche se le piste più concrete si chiamano Sala, Meunier e van der Wiel. E attenzione anche a Widmer. Ranocchia non vuole perdere il treno Euro 2016 e, chiuso dalla coppia Miranda-Murillo, cerca una nuova destinazione dove trovare più spazio. Bologna, in pole, potrebbe essere la prossima tappa di Ranocchia.

A centrocampo, sfumata l'ipotesi Pirlo, si è tornato a parlare di Lassana Diarra, ma la trattativa per il giocatore del Marsiglia non è affatto semplice. Così come è in salita la pista che porta a Biglia. Per sbloccare il grande colpo, dunque, serve una cessione importante: Fredy Guarin il principale indiziato.

Infine le ali: Mancini, più che un goleador, cerca un altro assistman. Feghouli resta più probabile per l'estate a parametro zero, spunta Forsberg, che oltre all'Inter piace anche alla Roma, ma cerchiato in rosso nella lista degli obiettivi resta sempre il solito nome di Ezequiel Lavezzi.




Commenta con Facebook