• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > Calciomercato Palermo, ESCLUSIVO Barreto: "Tornerei in Italia. Mi aspettavo di più da Tare e Lotito

Calciomercato Palermo, ESCLUSIVO Barreto: "Tornerei in Italia. Mi aspettavo di più da Tare e Lotito"

L'attaccante del Danubio accostato ai rosanero in esclusiva a Calciomercato.it


Manuel Gerolin ©Getty Images
ESCLUSIVO
Giorgio Elia

05/11/2015 10:00

CALCIOMERCATO PALERMO ESCLUSIVO GONZALO BARRETO / PALERMO - L'obiettivo del Palermo, nel prossimo mercato di riparazione, sarà quello di potenziare il reparto offensivo. Tra i nomi fatti per la squadra di Iachini trova spazio anche quello di Gonzalo Barreto, attaccante con un passato alla Lazio oggi in forza al Danubio.
La punta uruguaiana dotata di doppio passaporto, in esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it, commenta il suo possibile ritorno nella Serie A italiana: "Tornare in Italia già nel prossimo mercato di gennaio non mi dispiacerebbe. Conosco il Palermo un club importante che ha lanciato tanti calciatori sudamericani e che ho seguito anche quando in rosa era presente il mio connazionale Hernandez. Ho fatto tanti gol ai rosanero quando giocavo con la Primavera della Lazio, quindi quei colori mi portano bene. In questo momento sono concentrato sul campionato del Danubio, ma mi piacerebbe avere una seconda possibilità nel campionato italiano".
 

Che tipo di attaccante ritiene di essere?
"Sono un giocatore veloce che può giocare sia da seconda punta che da attaccante esterno. Non ho avuto dei modelli in particolare, ma apprezzo molto il modo di interpretare il ruolo da parte di Tevez e Suarez".


Le piacerebbe giocare con Vazquez?
"A quale attaccante non farebbe piacere poter giocare con un talento alle spalle come Vazquez? Stiamo parlando di un calciatore dotato di qualità tecniche molto elevate, in grado di fare la fortuna dei prorpri compagni di squadra".


Cosa non ha funzionato nei quattro anni alla Lazio?
"Non me lo spiego ancora oggi. Senza dubbio si è trattato di motivi extracalcistici. Non ho mai capito perchè il club non ha deciso di concedermi una possibilità dopo l'investimento fatto sia per il mio cartellino che in termini di ingaggio. Senza dubbio mi aspettavo di più sia dal direttore Tare che dal presidente Lotito".

 




Commenta con Facebook