• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Sampdoria > Sampdoria, Ferrero: "Il club non è in vendita, Soriano al Napoli era tutta una finta"

Sampdoria, Ferrero: "Il club non è in vendita, Soriano al Napoli era tutta una finta"

Il patron blucerchiato: "Se avessi avuto bisogno di soldi, avrei venduto Eder e Soriano"


Ferrero, patron doriano © Getty Images
Marco Di Federico

18/09/2015 08:55

SAMPDORIA CALCIOMERCATO ZENGA FERRERO / GENOVA - Nonostante il difficile inizio di stagione, con l'eliminazione dall'Europa League, la Sampdoria si è ripresa alla grande, collezionando sette punti in tre giornate in Serie A. Merito del calciomercato Sampdoria estivo, con Soriano ed Eder rimasti a Genova, e del lavoro di Zenga. Di questo e di molto altro ha parlato Ferrero a 'TuttoSport'. "Contro il Vojvodina noi pensavamo di essere i Parioli e loro Tor Bella Monaca. - le parole del presidente - Appena ho visto i loro giocatori scendere da un pullman tutto scalcinato ho capito che avremmo perso. Dopo quella sconfitta Zenga si è ridimensionato e si è calato nella parte".

MIHAJLOVIC - "Sinisa è un grande allentore e sono sicuro che al Milan farà bene, ma Zenga è molto bravo. Questa estate ho incontrato tre tecnici, ma tutti a campionato finito. Non come ha fatto gli altri club con Mihajlovic, mancando di rispetto alla Sampdoria. Hanno destabilizzato l'ambiente ed abbiamo fatto 6 punti in 10 gare. Sinisa è un colonnello, Zenga è un capitano che, quado serve, sa fare anche il colonnello".

PAULO SOUSA - "A giugno l'ho incontrato e dopo tre minuti già non mi piaceva. Io vado ad istinto e ho detto no".

SARRI - "Mi è piaciuto ma per il suo gioco serve una trasformazione radicale della squadra e noi eravamo già avanti con il calciomercato".

EDER E SORIANO - "Per Eder abbiamo rivisto il contratto a marzo come era nei patti, poi sono arrivate tante offerte in estate, anche da club arabi. E alla fine questo ambiguo interesse dell'Inter. Soriano il Napoli non lo voleva, era tutta una finta e noi ce ne siamo accorti in anticipo. Tutti sanno che De Laurentiis è bravo a fare cinema... Oggi annunceremo i rinnovi di entrambi".

CESSIONE SOCIETA' - "Mi sono rotto gli zebedei con questa storia. Dietro Ferrero c'è solo tanto lavoro ed ora tanti invidiosetti. La Sampdoria non è vendita. Io Gabriele Volpi non l'ho mai incontrato, ci siamo solo sentiti una volta al telefono perché eravamo interessati ad un giocatore dello Spezia. Se avessi avuto bisogno di soldi, avrei venduto Eder e Soriano. La Samp vale almeno 120 milioni di euro".




Commenta con Facebook