• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus, Allegri cambia con il Chievo: tra il rientro di Marchisio e la voglia di Morata

Juventus, Allegri cambia con il Chievo: tra il rientro di Marchisio e la voglia di Morata

I bianconeri, dopo le sconfitte contro Udinese e Roma, sono obbligati a ripartire


Alvaro Morata (Getty images)
Omar Parretti (@omarJHparretti)

10/09/2015 17:15

JUVENTUS CHIEVO VERONA SCELTE CAMBIO MODULO ALLEGRI MORATA MARCHISIO / TORINO - La terza giornata di Serie A ci propone un testa-coda tra Juventus e Chievo Verona, ed alzi la mano chi avrebbe detto prima del fischio d'inizio del campionato che i bianconeri sarebbero stati proprio la 'coda' nello scontro. L'exploit iniziale dei veronesi e l'avvio arrancante della 'Vecchia Signora' ci regalano però questo scenario subito dopo la pausa per le Nazionali e la chiusura del calciomercato. E se solitamente alla ripresa si presentano sempre (o quasi) dei problemi, i torinesi possono ricominciare da zero dopo due ko pesanti contro Udinese e RomaLa Juventus riparte dal Chievo ed Allegri cambia le proprie scelte, tra la prima di Hernanes ed il rientro di Morata e Marchisio, con un occhio alla Champions League.

MARCHISIO DAL PRIMO MINUTO? ESORDIO DA TITOLARE PER ALEX SANDRO

Nelle prime due giornate di campionato Claudio Marchisio non è stato in grado di scendere in campo causa infortunio, e l'assenza del 29enne si è fatta decisamente sentire. La regia del gioco bianconero - già orfana di Pirlo - è passata dai piedi di Padoin davanti alla difesa e per i lampi, peraltro poco abbaglianti, di Paul Pogba: il risultato è zero punti in classifica. Dato eloquente. Che Marchisio non sia Pirlo lo sappiamo, ma il talento del centrocampista nello svolgere i propri doveri con personalità là in mezzo è chiaro oramai da tempo: senza di lui la Juve non ha ritmo, senza di lui la Juve non fa filtro. Considerando anche che Khedira è tuttora ai box, il recupero del numero 8 diventa cruciale e può realmente sovvertire le sorti della compagine. L'italiano si è allenato con regolarità assieme al gruppo, tuttavia permane sempre il dubbio che possa o meno partire dal primo minuto, non tanto per le condizioni fisiche, ma per l'impegno in Champions League contro il Manchester City di martedì. Lui comunque ci sarà ed è probabile che il tecnico Massimiliano Allegri non se ne privi per un'altra partita, schierandolo al centro del centrocampo a tre con ai suoi fianchi Pogba e verosimilmente Sturaro

Per quanto riguarda la retroguardia, le news Juventus portano a pensare alla prima da titolare del neoacquisto Alex Sandro. Con il francese Evra squalificato sul versante sinistro del campo, ecco lo spazio che il brasiliano ex Porto aspettava per mettersi da subito in mostra, mentre dalla parte opposta del campo agirà Lichtsteiner. In porta confermatissimo Buffon - inviolato nei due match dell'Italia contro Malta e Bulgaria - ed al centro la coppia azzurra Chiellini-Bonucci.

MANDZUKIC NON AL TOP, MORATA RECUPERATO. HERNANES SI PRENDE LA TREQUARTI

Le prestazioni di Mario Mandzukic non stanno esaltando i tifosi e anche con la Croazia il bomber ha stentato, quindi non è affatto da escludere che rimanga in panchina nella prossima gara. L'ex Atletico Madrid ha dalla sua diverse scusanti: in primis il gioco non eccelso espresso dalla squadra nella sua totalità, ed una forma fisica che per un giocatore della sua stazza arriva inesorabilmente con il passare delle partite. Per il croato non si parla di bocciatura vera e propria - sarebbe prematuro - ma Alvaro Morata dopo essersi messo alle spalle i guai fisici scalpita e vuole giocarsi le sua chances. Lo spagnolo sembra aver superato anche l'attacco influenzale che lo aveva colpito negli scorsi giorni e con il Chievo ci sarà; da valutare se a gara avviata o dal primo minuto. Anche qui la Champions può pesare nelle scelte di Allegri ed accanto a Dybala andrà chi non sarà titolare in Inghilterra all''Etihad Stadium'. Dietro al tandem d'attacco invece ci sono pochissimi dubbi, tocca a lui, tocca ad Hernanes: il tanto atteso trequartista bianconero. Il brasiliano arriva tra lo scetticismo dei supporters che si aspettavano un altro profilo, ma il passaggio dall'Inter sembra averlo ulteriormente motivato ed il ruolo è già suo.

Ecco la probabile formazione con la quale si schiererà la Juventus contro il Chievo Verona: (4-3-1-2) Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Alex Sandro; Sturaro, Marchisio, Pogba; Hernanes; Morata, Dybala.




Commenta con Facebook