• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-GENOA

PAGELLE E TABELLINO DI ATALANTA-GENOA

Un generoso Pinilla non basta a fermare un grande Iago Falque. Male Burdisso e Cherubin


Falque (Getty images)
Marco Di Nardo

17/05/2015 16:57

ECCO LE PAGELLE DI ATALANTA-GENOA:

 

ATALANTA

Sportiello 5 – Incolpevole sui quattro gol del Genoa. Bravo sia nelle uscite alte che nei disimpegni con i piedi.

Bellini 5 - Soffre molto la velocità di Lestienne. Sbaglia molte volte la diagonale difensiva.

Stendardo 5 – Va molto in difficoltà sul continuo movimento senza palla dei tre attaccanti del Genoa. Male anche in fase d’impostazione.

Cherubin 4 – Così come Stendardo anche Cherubin subisce la giornata di grazia degli avanti del Genoa. Dopo l’errore commesso sul gol di Bertolacci, non chiude a dovere su Falque consentendo al giocatore del Genoa di segnare il quarto gol per la squadra di Gasperini.  Dal 74’ Benalouane s.v.

Dramé 6 – Bravo nello scalare in difesa quando l’azione si svolge sul lato opposto al suo. Si propone bene in fase offensiva.

Cigarini 5 – Soffre molto il ruolo di interno di centrocampo e non sempre riesce ad impostare la manovra. Arriva alla conclusione solo in una sola occasione ma il tiro è troppo centrale. Dal 59’ Moralez 5,5 – Sbagli l’unica chance a disposizione per segnare il gol del 2 a 3. Si muove molto ma conclude poco.  

Migliaccio 6 – E’ il miglior centrocampista dell’Atalanta. Bravo in fase d’interdizione, è l’unico che riesce a dare in certe circostanze la giusta copertura alla difesa.

Carmona 5 - Così come Cigarini, anche Carmona non riesce a giocare una buonissima gara soprattutto in fase d’interdizione.

D'Alessandro 5,5 – Incide molto poco sulla gara così come Gomez. Pensa di più a dare una mano a Bellini che ad attaccare. Dal 66’ Bianchi 5,5 – Fa ben poco per incidere sulla gara ma non viene nemmeno supportato dai suoi compagni di squadra.  

Pinilla 6 – Segna su calcio di rigore spiazzando Perin. Si muove molto cercando con il suo fisico di tenere il pallone e di far salire la squadra. Poteva fare il secondo gol alla fine ma sbaglia colossalmente un gol semplice tirando con troppa forza.

Gomez  5 – Rispetto alle precedenti gare riesce ad incidere poco sulla fascia. Impreciso negli assist, punta poco l’uomo andando poche volte alla conclusione.

All. Reja 5 – La sua squadra dura giusto 20’. Subisce troppo l’iniziativa del Genoa e non riesce a trovare le giuste soluzioni per risollevarsi. La sconfitta però non incide in chiave classifica: per sua fortuna, il Cagliari perde e così può festeggiare con due giornate d'anticipo la salvezza.

 

GENOA

Perin  6 – Non può far nulla sul rigore di Pinilla. Bravo sia nelle uscite alte che in quelle basse. Effettua una grande parata proprio al 92’ su Benalouane.

Roncaglia 6  – Bravo in fase d’impostazione, riesce a contenere senza grossi problemi Gomez.

Burdisso 5 – Commette una grande ingenuità al 17’ consentendo all’Atalanta di conquistare un calcio di rigore.

Izzo 6 – Gioca un’altra partita discreta il giovane partenopeo ex Avellino. Bravo nell’uno contro uno soprattutto con Pinilla.

Edenilson 6,5 – Partita intelligente da parte dell’esterno sinistro di Gasperini. Rispetto a Rincon presta ancora più attenzione alla fase difensiva.

Kucka 7 – Molto partecipe alla manovra di gioco del Genoa. Cerca il gol con alcuni tiri dalla distanza.

Bertolacci 7,5 – Così come Kucka cerca varie volte la soluzione dalla lunga distanza. Bravo anche nell’allargare il gioco sulla fascia. Segna un grandissimo gol grazie ad un dribbling che gli consente di arrivare a tu per tu con Sportiello e segna il secondo gol del Genoa. Dall’ 84’ Mandragora s.v.

Rincón 6,5 – Tanta quantità, tanta qualità ma soprattutto tanta corsa sulla fascia destra, consentendo a Roncaglia di avere la giusta copertura in fase di non possesso palla.

Lestienne 6,5 – Gioca una delle sue miglior partite da quando è al Genoa. Punta Bellini e con la sua velocità lo mette in difficoltà. Dal 67’ Bergdich 6 – Nei pochi minuti che gioca, disputa una gara diligente.

Pavoletti 7 - Segna un gran bel gol di testa su assist di Bertolacci agguantando così il pareggio. Fornisce l’assist per il tre a uno di Falque.

Falque 8 – Corre molto sulla fascia destra tenendo in apprensione Dramè e Cherubin. Segna un bel gol d’interno destro su assist di Pavoletti. Segna il quarto gol del match con un grandissimo interno sinistro che si insacca quasi all’incrocio dei pali. Dall’86’ Tambe s.v.

All. Gasperini 7 – La sua squadra corre e lotta moltissimo agguantando subito il pareggio e dilagando nel secondo tempo. Una vittoria strameritata ed importantissima in chiave Europa League: superata la Sampdoria, ora i grifoni possono davvero sognare in grande.

Arbitro:  Gervasoni 6 – Buona direzione di gara dell’arbitro di Mantova. Giusto il rigore concesso all’Atalanta.

 

TABELLINO

ATALANTA-GENOA 1-4

Atalanta (4-3-3): Sportiello, Bellini, Stendardo, Cherubin (dal 74’ Benalouane), Dramé, Cigarini (dal 59’ Moralez), Migliaccio, Carmona, D'Alessandro (dal 66’ Bianchi), Pinilla, Gomez. A disposizione: Frezzolini, Del Grosso, Scaloni, Baselli, Emanuelson, Boakye, Merelli, Grassi, Rosseti. All. Reja.

Genoa (3-4-3): Perin, Roncaglia, Burdisso, Izzo, Edenilson, Kucka, Bertolacci (dal 84’ Mandragora), Rincón, Lestienne (dal 67’ Bergdich), Pavoletti, Falque (dal 86’ Tambe). A disposizione: Lamanna, Panico, Laxalt, Soprano, Gulli, Ghiglione, Sommariva. All. Gasperini.

Marcatori: 18’ Pinilla (rig.) (A), 30’ Pavoletti (G), 57’ Bertolacci (G), 60’, 73’ Falque (G)

Arbitro: Andrea Gervasoni (Sez. di Mantova)

Ammoniti: 48’ Izzo (G), 52’ Migliaccio (A), 70’ Carmona (A), 85’ Pinilla (A)

Espulsi: -




Commenta con Facebook