• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > esclusivo > L'ALTRO CALCIO - Siena in Lega Pro, ESCLUSIVO Viola: "Che soddisfazione. Vergassola un esempio"

L'ALTRO CALCIO - Siena in Lega Pro, ESCLUSIVO Viola: "Che soddisfazione. Vergassola un esempio"

La rubrica di Calciomercato.it che approfondisce la passione del calcio dilettantistico


Festa Siena (Facebook Siena)
ESCLUSIVO
Michele Furlan (Twitter: @MicheleFurlan1)

12/05/2015 16:07

L'ALTRO CALCIO SIENA SERIE D ESCLUSIVO VIOLA ROYALE FIORE PROMOZIONE EMILIA ROMAGNA / ROMA - Il calcio è passione, a qualsiasi livello. Il mondo del pallone non è costituito solamente dalla ricca cornice degli scenari professionistici. La sublimazione di questo sport, la si trova anche dalla Serie D in giù, dove di soldi ne girano pochi ma di storie interessanti ce ne sono a volontà.

Nuovo appuntamento con la rubrica di Calciomercato.it alla scoperta di quello che abbiamo rinominato 'L'Altro Calcio', per dar visibilità anche a chi, mediaticamente, ne ha molta meno. La Robur Siena viene promossa in Lega Pro e il portiere Jacopo Viola parla in esclusiva a Calciomercato.it. Follia in Promozione emiliana dove l'arbitro di Royale Fiore-Mesedanese viena aggredito e sospende la gara.

 

ROBUR SIENA PROMOSSO IN LEGA PRO: JACOPO VIOLA PARLA IN ESCLUSIVA A CALCIOMERCATO.IT


Dopo una sola stagione è terminato l'inferno per la Robur Siena, relegata in Serie D nella scorsa estate dopo il triste fallimento. Da allora l'arrivo del nuovo proprietario Antonio Ponte e dell'allenatore Massimo Morgia che hanno plasmato una società ed un gruppo capaci di tornare tra i professionisti dopo una sola annata, vincendo il girone G davanti al Poggibonsi. La certezza matematica è arrivata domenica, all'ultima giornata grazie al successo per 2-0 sul campo della Massese. In tribuna, a gioire insieme ai compagni, c'era anche Jacopo Viola, portiere titolare bianconero ma fermo ai box per un fastidioso infortunio alla spalla. Queste le sue parole, rilasciate in esclusiva a Calciomercato.it: "Sono sulla via del rientro ma non ancora al 100%, con lo staff medico abbiamo intrapreso un percorso per tutelare la spalla e difficilmente sarò a disposizione per la prima gara della poule scudetto (domenica contro il Rimini, ndr). La vittoria del campionato è stata una soddisfazione enorme per tutto il gruppo e anche inaspettata visto come erano andate le cose in estate per il Siena. Siamo stati contenti di aver colto il successo in una piazza così importante. Un campionato così può anche essere un trampolino di lancio per noi giovani. La svolta è avvenuta nel girone di ritorno: venivamo da due partite opache contro Ponsacco e Bastia e contro il Rieti abbiamo giocato bene e vinto mostrando carattere e tornando a +2 sul Poggibonsi. Quello è stato il crocevia del campionato".

VERGASSOLA, MORGIA E LA NUOVA SOCIETA' - "Il contributo di Simone Vergassola è stato molto importante: è un esempio per i giovani sia nei comportamenti in campo che fuori. Personalmente ho studiato il suo modo di essere professionista. Mister Morgia è stato bravissimo a mantere il gruppo compatto nonostante i momenti difficili e il dover ripartire dalla Serie D. La società non è stata da meno, senza contributo dirigenziale non saremmo mai riusciti a vincere".

FUTURO - Per Viola è stata una stagione importante, che lo ha visto anche prendere parte al Torneo di Viareggio con la Rappresentativa Serie D: "Sono stato molto contento della chiamata di mister Gentilini anche se non ho giocato: è stata un'esperienza formativa importante. Sono soddisfatto per l'annata che è stata di crescita e di transizione visto che era la prima fuori dalle giovanili e lontano da casa. Voglio migliorare e se la società me la consentirà vorrei difendere i pali del Siena anche nella prossima stagione anche se adesso penso a godermi la vittoria e pensare alla poule scudetto. Più avanti ne parleremo con la dirigenza, la famiglia ed il mio procuratore".

 

ARBITRO AGGREDITO: ROYALE FIORE-MESEDANESE VIENE SOSPESA

Triste vicenda che poco a che fare con il calcio quella che arriva dallo stadio 'Remo Gambarelli' di Gossolengo, provincia di Piacenza, che ospita le partite del Royale Fiore compagine che milita nel girone A della Promozione Emilia Romagna. La gara con la Medesanese è stata sospesa nei tempi supplementari dopo l'aggressione al direttore di gara, il signor Cannata della sezione di Cesena. Il match, valido per i play-out, si era sviluppato nel segno della tensione con il fischietto romagnolo che aveva dovuto espellere quattro giocatori di casa (Kobina, Signaroldi, Centi e Cosseti), l'allenatore e anche Terranova tra le fila della Mesedanese. Nell'intervallo tra il primo e il secondo tempo supplementare (il risultato era fermo sul 2-2) il fattaccio: l'arbitro è stato infatti aggredito con un pugno da un dirigente della squadra di casa. Subito sono intervenuti i carabinieri presenti sul posto e la partita è stata sospesa. Quasi certa la mannaia del giudice sportivo che potrebbe decreatre lo 0-3 a tavolino e la retrocessione della compagine piacentina, oltre ad una serie di squalifiche importanti.




Commenta con Facebook