• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Roma > Calciomercato Roma, Ancelotti: "Futuro giallorosso? Non lo escludo ma potrei anche smettere"

Calciomercato Roma, Ancelotti: "Futuro giallorosso? Non lo escludo ma potrei anche smettere"

L'allenatore del Real Madrid è atteso dal ritorno di Champions League contro l'Atletico


Carlo Ancelotti ©Getty Images
Jonathan Terreni

21/04/2015 10:06

CALCIOMERCATOI ROMA ANCELOTTI MILAN NAZIONALE / ROMA - Alla vigilia del ritorno dei quarti Champions League contro i cugini dell'Atletico Madrid, Carlo Ancelotti, tecnico del Real, trova il tempo per parlare anche di calciomercato circa il suo futuro e di un possibile ritorno in Italia al 'Corriere dello Sport': "Milan e Roma? sono due squadre a cui sono rimasto molto legato. Non dico di no, nessuno sa cosa ci riserva il futuro. Adesso però non ci penso; potrei anche restare all'estero e poi smettere".

13ESIMO DERBY - Quello di domani sera sarà il suo 13esimo derby di Madrid: "Sarà una partita complicata ma nonostante le assenze nell'ambiente c'è grande ottimismo per raggiungere la semifinale. All'andata abbiamo fatto una bella partita e conosciamo bene i nostri avversari. Serve che i giocatori siano tranquilli ma loro sono abituati a giocare sfide così. Valuteremo le condizioni di Benzema. Kroos è il nostro direttore d'orchestra".

CRISI ROMA - Ancelotti potrebbe essere uno dei prossimi allenatori che circoleranno attorno al mercato Roma: "Secondo me ha perso l'entusiasmo dato dal nuovo allenatore. E' difficile gestire periodi difficili in una piazza esigente come quella di Roma. Un conto sono i fischi per il gioco espresso, come accaduto anche a noi, un altro le manifestazioni violente che devono essere bandite".

MILAN SENZA BERLUSCONI - "E' difficile pensare ad un Milan senza Berlusconi. I rossoneri sono uno dei più importanti club al mondo e possono tornare ai vertici ma ci vuole tempo e programmazione".

BENE LA JUVE - "La loro forza è stata la continuità nonostante il cambio di allenatore. Hanno buone possibilità di arrivare in semifinale e questo sarebbe molto positivo per tutto il movimento italiano. In Serie A c'è poca competizione soprattutto nelle zone alte. Anche le italiane in Europa League stanno facendo davvero bene e questo non può far altro che aiutare il nostro calcio".




Commenta con Facebook