• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Lazio > Lazio, Felipe Anderson: "Con Pioli ho risolto i problemi. Io come Ronaldo? Un onore"

Lazio, Felipe Anderson: "Con Pioli ho risolto i problemi. Io come Ronaldo? Un onore"

Il brasiliano si sta affermando come uno dei migliori talenti in Europa


Felipe Anderson (Getty Images)
Jonathan Terreni

13/04/2015 11:45

LAZIO FELIPE ANDERSON PIOLI RONALDO / ROMA - Fino a qualche mese fa era soltanto un oggetto misterioso. Non certo per Lotito e Tare che in Felipe Anderson hanno sempre creduto, in attesa che il brasiliano si adattasse al nostro calcio e risolvesse i problemi fisici che ne hanno condizionato il rendimento. Per molti era stato pagato troppo, visti i risultati ma adeso che rappresenta una delle più belle news Lazio, il laziale ha triplicato il suo valore, affermandosi come uno dei migliori talenti del calcio europeo e già il calciomercato attorno a lui si scatena. Squadre come Chelsea, Barcellona e Manchester City stanno osservando Anderson in questo periodo. In un'intervista a 'O Globo' racconta così la sua crescita: "Quando sono arrivato a Roma nel 2013 ero infortunato e non conoscevo il calcio europeo. Ho avuto bisogno di un po' di tempo per adattarmi e capire molte cose, soprattutto il ritmo, che qui è completamente diverso, così come la tattica a cui non ero abituato. Ho giocato poco, ma ha lavorato tanto ascoltando attentamente i consigli del mio allenatore. Pioli mi ha dato la possibilità di dimostrare chi sono realmente. La sua tranquillità e la sua fiducia nei miei confronti hanno contribuito a farmi inserire in un campionato così difficile ma devo migliorare ancora. Adesso sono maturato e questo si vede in campo. Ho imparato ad affrontare i miei problemi con personalità conquistando anche la fiducia dei compagni di squadra. Mi sono guadagnato il mio spazio e adesso voglio portare sempre più in alto la squadra".

Adesso per molti è giù sulla strada dei più grandi. Scomodare i paragoni con uno come Cristiano Ronaldo non è cosa da tutti. I paragoni con Cristiano Ronaldo? Ringrazio Mihajlovic, mi inorgogliscono e per me è un grande onore. So che per arrivare al livello di Cristiano Ronaldo è dura, se non impossibile. Questi complimenti però non possono che motivarmi e darmi la forza per migliorare ogni giorno".




Commenta con Facebook