• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Primo Piano > Juventus-Fiorentina, Allegri: "Prestazione ok, ma alziamo le antenne. Pogba? E' normale..."

Juventus-Fiorentina, Allegri: "Prestazione ok, ma alziamo le antenne. Pogba? E' normale..."

Il tecnico ha commentato la sconfitta casalinga


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Maurizio Fedeli (Twitter: @maurilio85)

05/03/2015 23:12

JUVENTUS FIORENTINA ALLEGRI / TORINO – Massimiliano Allegri ha commentato la sconfitta casalinga di Coppa Italia contro la Fiorentina: "Stasera abbiamo trovato una Fiorentina in ottimo periodo di forma. Il primo tempo è stato giocato bene da entrambe le squadre, poi nella ripresa abbiamo avuto 10' in cui abbiamo perso ordine. Dopo aver perso quattro palloni in uscita abbiamo preso gol, poi abbiamo ripreso a giocare e avremmo potuto pareggiare, ma stasera la Fiorentina è stata molto più brava di noi e ha meritato di vincere. Ciò non toglie che era solo la prima gara e ci giocheremo le nostre possibilità al ritorno. Non sarà semplice con questa Fiorentina – le parole del tecnico alla 'Rai' - Con Coman avevamo un uomo in più a metà campo, l'avevamo preparata così. Con la sua uscita abbiamo cambiato modo di giocare. Difficoltà visibili nella ripresa, ma è sempre difficile contro la Fiorentina. Abbiamo preso gol contro un calciatore che ha fatto 70 metri palla al piede però... in quella situazione dovevamo fare meglio. Non c'è tempo per recuperare in questo periodo. Ora è importante prepararsi bene per la gara di lunedì in Serie A, poi penseremo alle successive. Non pensiamo né alla Champions, né alla Coppa Italia. E' un passo falso stasera. A parte i dieci minuti nel secondo tempo sono contento della prestazione di stasera. Dispiace per la sconfitta e proveremo a riprenderci nel ritorno, ma non sarà facile".

COMAN - “Ha fatto la giocata dell'1-1. Stava facendo bene lui come la squadra, sapendo delle difficoltà che avevamo. Dobbiamo alzare le antenne per le prossime partite".

CAMPIONATO - ""Il campionato non è ancora finito come dicono tutti, ci sono ancora molte vittorie da fare per raggiungere l'obiettivo. L'Europa rimane un sogno, abbiamo vinto la prima e ora ci prepareremo per il ritorno a Dortmund".

ESTERNI - "Un limite non avere tanti esterni offensivi? Dipende da come costruisci la squadra. Giocatori come Robben, Ribery e Cristiano Ronaldo non ci sono. Salah e Callejon? Non ce ne sono tanti, è normale che poi la Juventus sia una rosa costruita 3 anni fa con un certo sistema di gioco. Quest'anno abbiamo cambiato e ogni tanto torniamo al vecchio sistema di gioco per le caratteristiche dei giocatori. Non scordiamoci tante assenze importanti: Barzagli, Asamoah, Pepe, Pirlo...".

POGBA - "E' una cosa normale. Un giocatore, a maggior ragione uno di 22 anni, difficilmente può avere un rendimento costante per tutto l'anno. Lui è giovane e ha già giocato tantissime partite, deve crescere molto sotto l'aspetto mentale, nella gestione della partita, nel giocare a centrocampo. Ne parliamo spesso e gli dico sempre che non bastano le sue grandi qualità tecniche ma soprattutto fare prestazioni diverse, indipendentemente da stasera. Può e deve fare molto di più nella sua crescita naturale ma coi giovani è così".

STURARO - "Si sta inserendo, sta discretamente bene ed è pronto per giocare".

OBIETTIVI - "Stiamo facendo una stagione importante. Gli obiettivi sono ancora tutti da centrare ma nonostante la sconfitta di stasera possiamo ancora vincere la Coppa Italia. Con tutto il rispetto per la Fiorentina, la Juventus potrebbe vincere a Firenze".

PIRLO - "Lui in campo col Borussia Dortmund? Ad oggi ci sono buone possibilità, ma dobbiamo valutare".




Commenta con Facebook