• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Chievo, Allegri: "Stage? I giocatori sono della società. Raiola? L'ho visto di sfuggita...

Juventus-Chievo, Allegri: "Stage? I giocatori sono della società. Raiola? L'ho visto di sfuggita..."

L'allenatore bianconero ha parlato in vista della gara contro i gialloblu


Massimiliano Allegri (Getty Images)
Matteo Zappalà (@matteobegbie)

24/01/2015 12:17

JUVENTUS-CHIEVO CONFERENZA STAMPA ALLEGRI / TORINO - L'allenatore Massimiliano Allegri ha parlato delle ultime news Juventus in vista della gara di domani contro il Chievo. Calciomercato.it vi riporta le sue dichiarazioni.

INFLUENZATI - "Abbiamo avuto Pirlo, di cui vediamo le condizioni oggi. Se sarà in buone condizioni giocherà. C'è la partita di mercoledì con il Parma e abbiamo Pogba e Marchisio diffidati e valuteremo insieme".

CHIEVO - "E' un bivio importante, saranno tutte importanti, soprattutto la prossima. Mancano ancora tante vittorie per arrivare all'obiettivo finale. L'importante è arrivare al 31 maggio in testa, non importa il distacco a gennaio".

GIOVINCO - "E' un giocatore della Juventus fino a giugno e io lo tratterò da tale, ci deve dare una mano anche lui a meno che non si faccia altre scelte. I rapporti di lavori iniziano e finiscono".

RAIOLA - "L'ho visto ieri di sfuggita e basta. Vengono fatte tante illazioni in questo momento. Ho sentito che vuole diventare presidente Fifa quindi è impegnato in un grande obiettivo (ride, ndr)".

PRESENZA DI CONTE - "Non ci ho visto niente di strano o di significativo. Era una cosa normale che doveva fare come ha fatto con tutte le altre squadre. E' una routine come era stato per Prandelli. Stage della Nazionale a febbraio? I giocatori sono della società. In ogni caso credo sia una cosa campata per aria".

MORATA - "Non sono cambiate le gerarchie, non cambiano in due partite. Morata ha fatto due buone partite. ha qualità diverse da Llorente. Lui ha fatto meno gol di quanto potrebbe fare. C'è un grande equilibrio nei miei giocatori. E' importante avere una buona condizione fisica e mentale da parte di tutti".




 




Commenta con Facebook