• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-CESENA

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-CESENA

Destro ancora gol, Iturbe delude. Agliardi reattivo, Renzetti colpevole


Daniele De Rossi (getty images)
Valerio Pantone

29/10/2014 22:52

ECCO LE PAGELLE DI ROMA-CESENA:

 

ROMA

Skorupski 6 – Preferito a De Sanctis in ottica turn-over, non viene praticamente quasi mai chiamato in causa, se non sul colpo di testa di Hugo Almeda, che però lambisce il palo.

Torosidis 6 – Sfiora subito il gol dopo tre tentativi sottoporta e propizia l’azione che produce il gol di Destro. Nella ripresa, commette qualche sbavatura ma di troppo ma per sua fortuna senza conseguenze.

Manolas 6,5 – Inizialmente un pò macchinoso nei disimpegni, con il passare dei minuti prende confidenza, complice l’inefficacia dell’attacco romagnolo, e torna ai suoi standard.

Astori 6,5 – Affidabile ed attento, non si lascia quasi mai sorprendere dalle lunghe leve di Djuric. Uno stiramento lo costringe ad abbandondare anzitempo il terreno di gioco. Dal 54’ Yanga Mbiwa 6 – Si perde Hugo Almeida nell’unico pericolo costruito dal Cesena. Si riscatta poco dopo servendo a De Rossi la palla del 2-0.

Cole 6 – E’ l’osservato speciale di Garcia dopo le recenti deludenti prestazioni. Avrebbe tanto spazio per spingere sulla fascia, ma quando lo fa non riesce ad incidere.

Pjanic 5,5 – Si accende ad intermittenza. Prima della mezz’ora inventa una verticalizzazione splendida per Destro che sfiora il raddoppio. Poi però si adagia al ritmo lento tenuto dalla squadra.  

De Rossi 6 – Qualche errore di troppo in fase di impostazione, confermano uno stato di forma non brillante. Prima di lasciare il campo, sfrutta la sponda aerea di Yanga Mbiwa, ritrovando il gol dopo oltre un anno di astinenza. Dal 82’ Nainggolan s.v

Keita 6,5 – Si sostituisce a tratti sia a Pjanic che a De Rossi, garantendo un’alternativa valida nella costruzione della manovra. Un rientro importante per Garcia e la Roma in vista dei prossimi impegni decisamente più probanti.

Iturbe 5 – Torna titolare in campionato dopo il match con la Juventus, mostra di avere tanta voglia di fare ma fatica ad entrare nel vivo degli schemi offensivi della Roma. Sicuramente ha bisogno di giocare con continuità, ma per il momento la sua prestazione è decisamente sotto la sufficienza. Dal 53’ Florenzi 6,5 – E’ sua l’occasione più limpida dei giallorossi ad inizio ripresa: Agliardi però compie un pregevole intervento.

Destro 6,5 – Gli bastano appena otto minuti per confermare la sua straordinaria vena realizzativa. Dopo il gol, la Roma però fatica a trovare varchi e lui si innervosisce rimediando anche il cartellino giallo. La media gol però continua ad essere impressionante.

Gervinho 6,5 – Subito vivace mette in apprensione la difesa avversaria, regalando a Destro il pallone dell’1-0. Dalle sue accelerazioni nascono come sempre i pericoli maggiori verso la porta di Agliardi, anche se ogni tanto si perde sul più bello.

All. Garcia  6,5 – Rispolvera Iturbe dal primo minuto e concede una nuova chance a Destro: l’attacco però è inedito. L’argentino infatti accusa più di altri l’assenza di Totti, il bomber di Ascoli Piceno si conferma micidiale sotto porta. L’obiettivo comunque era vincere senza sè e senza ma e la Roma c’è riuscita, raggiungendo anche la Juve in vetta classifica.

 

CESENA

 

Agliardi 6,5 – Incolpevole sul primo gol della Roma, alla mezz’ora nega la doppietta a Destro con una provvidenziale deviazione. Nella ripresa si ripete sul tiro insidioso di Florenzi, ma poi non può sul destro vincente di De Rossi.

Capelli 6  – Poco propenso alla fase offensiva, si limita a respingere gli assalti dei giallorossi. Dal 83’ Garritano s.v.

Lucchini 6 – Colpevole insieme a Renzetti in occasione del gol di Destro, comanda bene il pacchetto arretrato mettendo spesso in fuorigioco gli attaccanti della Roma.

Volta 5 – Dopo appena otto minuti si perde la marcatura di Destro. Fatica e non poco ad anticipare gli avanti giallorossi.  

Renzetti 5 – Sorpreso dal taglio di Gervinho in occasione del primo gol giallorosso, dimostra di essere più a suo agio dalla metà campo in sù.

Magnusson 6 – Posizionato davanti alla difesa, risulta spesso un centrale aggiunto. Nella ripresa scala nel ruolo di terzino, dove si fa apprezzare per il perfetto per la testa di Hugo Almeida che sfiora di un niente la rete. Poco dopo viene graziato da Tommasi per un evidente fallo di mano in area di rigore.

Giorgi 5,5 – Dovrebbero partire largo, in realtà è sempre il primo a pressare alto i portatori di palla giallorossi, ma senza successo.

De Feudis 6 – Fa quello che può in mezzo al campo, lottando fino alla fine su tutti i palloni. Generoso.

Coppola 6 – Come il suo compagno di reparto fronteggia il palleggio dei centrocampisti giallorossi come può, nonostante l’evidente differenza tecnica.

Succi 5 – Promosso titolare in extremis, per il forfait di Marilungo, cerca di appoggiare l’azione offensiva di Djuric ma con scarsi risultati. Dal 53’ Defrel 5,5 – Gioca tra le linee della difesa giallorossa, ma non riesce a creare spaventi alla porta di Skorupski.

Djuric 6 – Supportato a turno da Succi e Giorgi, è costretto spesso a far reparto da solo, ma con la difesa romanista l’impresa è quasi un’impresa impossibile. Dal 64’ Hugo Almeida 6,5 – In pochi minuti ha subito la chance per pareggiare, ma il suo colpo di testa sfiora di un niente il palo. Sarebbe stato un gol pesantissimo.

All. Bisoli 5,5 – Nonostante il vantaggio immediato della Roma, preferisce continuare ad aspettare gli avversari nella propria metà campo, mantenendo il risultato in bilico. Un atteggiamento che se Hugo Almeida avesse segnato avrebbe sicuramente pagato, ma così non è.

 

Arbitro: Dino Tommasi 5 – La partita non richiede particolari interventi, ma nonostante questo si complica la vita in almeno un paio di episodi. Al 41esimo resta qualche dubbio per la posizione di off-side di Destro sulla verticalizzazione di Pjanic. Al 72esimo appare evidente, invece, il fallo di mano di Magnusson in area di rigore: l’arbitro, invece, lascia proseguire. In occasione del gol di De Rossi, infine, rimane qualche perplessità sull’assist di Yanga Mbiwa: il replay però non conferma se il pallone abbia oltrepassato la linea di fondo.

 

TABELLINO

 

ROMA-CESENA 2-0

Roma (4-3-3): Skorupski; Torosidis, Manolas, Astori (dal 54’ Yanga Mbiwa), Cole; Pjanic, De Rossi (dal 82’ Nainggolan), Keita; Iturbe (dal 53’ Florenzi), Destro, Gervinho. All.: Garcia.

Cesena (4-1-4-1): Agliardi; Capelli (dal 83’ Garritano), Lucchini, Volta, Renzetti; Magnusson; Giorgi, De Feudis, Coppola, Succi (dal 53’ Defrel); Djuric (dal 64’ Hugo Almeida). All.: Bisoli

Arbitro: Dino Tommasi di Bassano del Grappa

Marcatori: 8’ Destro (R), 81’ De Rossi (R)

Ammoniti: 75’ Destro (R)

Espulsi:




Commenta con Facebook