• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Pagelle > PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-BAYERN MONACO

PAGELLE E TABELLINO DI ROMA-BAYERN MONACO

Robben migliore in campo per distacco. Serata da incubo per Cole


Roma-Bayern Monaco (Getty Images)
Dagli inviati all'Olimpico Federico Scarponi ed Eleonora Trotta

21/10/2014 22:40

PAGELLE ROMA-BAYERN / ROMA - Ecco le pagelle di Roma-Bayern Monaco a cura degli inviati di Calciomercato.it  presenti allo stadio Olimpico:

ROMA

De Sanctis 4 - Sette reti subite, di cui una - quella di Shaqiri - tutta sulla coscienza. Una serata da incubo, che nessun portiere si augura di vivere in carriera.

Torosidis 4 - Fuori posizione in occasione del cross di Bernat che porta alla terza rete teutonica. Si vede in avanti col contagocce perché troppo preoccupato a difendere. Intimorito.

Yanga-Mbiwa 4 - Prova a metterci il fisico ma contro chi il panzer l'ha inventato, non è impresa semplice. All'11' si fa apprezzare nelle insolite vesti di assist-man, regalando una splendida palla in verticale a Gervinho che sfiora la rete. In balia delle folate avversarie come il resto dei compagni, perde la marcatura su Lewandowski che da solo appoggia comodamente in fondo alla rete.

Manolas 3,5 - In questo inizio di stagione lo si è apprezzato per la sua aggressività nelle marcature. Stasera lascia troppo spazio agli avversari, come nel caso del gol di Goetze. Sfortunato, prova ad intercettare un cross in scivolata finendo col toccare il pallone con un braccio: rigore per il Bayern che Mueller non sbaglia. Irriconoscibile.   

Cole 3 - Che 'Alien' Robben sia un 'cliente' decisamente scomodo lo si sa. Così come è altrettanto evidente che l'inglese non ha più lo scatto di un tempo. Prova a fermare il numero dieci dei tedeschi, senza praticamente mai riuscirci. Colpevole su entrambe le reti del 'tulipano'. Garcia gli risparmia un'altra ripresa di lenta agonia e lo cambia all'intervallo. Birillo. Dal 46' Holebas 4,5 - Altra gamba ed altra cattiveria rispetto a Cole. Ma stasera contro i campionio di Germania non c'è partita.

Nainggolan 5 - Solita intensità, tanta precisione in meno. Perde un paio di palloni che mettono in seria difficoltà la squadra. Si fa notare per una conclusione dalla distanza alta sopra alla traversa e per il preciso assist per Gervinho. Combattente. 

De Rossi 4 - Dovrebbe aiutare i compagni di reparto a costruire il gioco e la difesa a fronteggiare l'attacco in massa degli uomini di Guardiola. Non riesce quasi mai né nell'una, né nell'altra cosa. Imbrigliato.

Pjanic 4 - I bavaresi impongono ritmi alti e tanto agonismo. Un calcio non proriamente nelle sue corde. Dà sfoggio della sua classe su una punizione dalla trequarti che libera alla conclusione Gervinho. Comunque troppo poco per un calciatore del suo calibro. Fumoso. Dal 78' Ljajic SV - Entra a partita già finita. Da un pezzo... 

Iturbe 4,5 - Parte a sinistra per poi spostarsi a destra, senza mai trovare la giusta posizione. Qualche buona accelerazione e qualche tiro dalla distanza. Ha il merito di partecipare all'azione dell'unica realizzazione giallorossa, ma niente di più. Mai veramente pericoloso. Spuntato.  

Totti 4,5 - Mettere ordine stasera, non è possibile. Nemmeno per chi ha la sua classe. Regala alcune delle sue verticalizzazioni fulminee. Luce ad intermittenza, non sufficiente ad illuminare un Olimpico su cui è calato il buio più profondo.  Dal 46' Florenzi 5 - Entra e rivitalizza da subito un reparto offensivo ormai catatonico. Sfiora la rete in un paio di occasioni. Propositivo.

Gervinho 6 - E' l'unico dei suoi che riesce ad impensierire la retroguardia avversaria con le consuete accelerazioni brucianti. Sfiora un paio di volte il gol, cogliendo anche un palo, prima di portare a casa il punto della bandiera. Un bicchiere d'acqua nel deserto.

All. Garcia 4 - Il Bayern è di un'altra categoria, vero. Così come la Champions non è la serie A. Il tecnico francese affronta forse con troppa spavalderia il match. E contro formazioni di questo calibro, la si paga cara. Discutibile la scelta di partire con Cole - che viaggia ad una velocità dimezzata rispetto a Robben (almeno dal punto di vista fisico, Holebas avrebbe creato qualche grattacapo in più all'olandese) - così come quella di non partire dal primo minuto con Florenzi, in ottimo stato di forma.
 

BAYERN MONACO

Neuer 7,5 - Impedisce per due volte a Gervinho la soddisfazione del gol, ma deve 'arrendersi' al terzo tentativo dell'ivoriano che di testa, a due passi dalla porta, sfrutta alla perfezione il suggerimento di Nainggolan. Il secondo intervento sull'ex Arsenal - incredibile per riflessi e sicurezza - fa capire perché al momento il poritiere tedesco è il numero uno al Mondo. Die Mauer (il muro ndr).

Bernat 6,5 - Autore del cross per il terzo gol di Lewandoswki. Soffre le incursioni di Gervinho più pericolose nella ripresa.

Boateng 7 - Nessun pensiero, nessuna sbavatura. Stoppa sul nascere qualsiasi iniziativa di Totti, ma nella ripresa anche lui va un pò in difficoltà quando Gervinho spinge sul piede dell'acceleratore.

Benatia 7 - La partita nella partita. Il ritorno del centrale marocchino all'Olimpico ha rispettato il copione della vigilia: fischi assordanti al momento della lettura delle formazioni e per i primi 10' minuti della sfida. Poi è solo Bayern-show, festa per i 5000 tifosi bavaresi arrivati nella Capitale e per il centrale marocchino che con la prova di oggi avrà forse scatenato qualche rimpianto in più tra i suoi ex sostenitori...

Alaba 7 - Costantemente propositivo. Ha fiato, corsa e spunti per tutti i 90 minuti. E anche per lui, nessun pensiero rilevante.

Lahm 7 - Firma il bellissimo triangolo con Robben per la prima rete dell'olandese. Dai suoi piedi partono costanti suggerimenti per i suoi compagni. Classe intramontabile.

Xabi Alonso 7,5 - Geometrie a centrocampo. Agisce sempre indisturbato. Difficile capire perché il Real si sia fatto sfuggire un calciatore del suo livello e carisma.

Mueller 8,5 - Non dà punti di riferimento. Si muove benissimo tra le linee creando continue difficoltà alla retroguardia giallorossa. Firma il quinto gol dei bavaresi su calcio di rigore. Poco prima, con la sua classe sopraffina, aveva 'toccato' la sfera per la rete di Goetze. E' talmente intelligente tatticamente che con due passi indietro, riesce anche a fermare un tentativo di contropiede di Gervinho. Dal 60' Rafinha 6,5 - Entra nel momento peggiore dei suoi, ma partecipa anche al gran finale.

Goetze 8 -  Imprendibile. Una velocità di pensiero ed azione troppo superiore per l'immobile retroguardia giallorossa. Firma la terza rete sfruttando un tocco 'sopraffino' di Mueller. Dall'80 Shaqiri 7 - Se a Ribery sono 'serviti' dieci minuti, allo svizzero sono bastati solo pochi secondi per partecipare alla festa bavarese. E' sua la rete di rapina per il 7-1 finale dei tedeschi.

Robben 9 - E' un pericolo costante per la difesa giallorossa. Alla prima occasione riesce, con la complicità di Cole, a portare in vantaggio la sua squadra: dribbling secco sul terzino inglese e tiro con il sinistro  a conclusione di un bellissimo triangolo con Lahm. Si ripete al 30', bruciando nuovamente l'ex Chelsea: con un piatto preciso punisce il portiere giallorosso che può solo osservare. Instancabile, cerca la tripletta personale fino all'ultimo secondo.

Lewandowski 7,5- Freddo, freddissimo sotto porta: al 25', con un facile colpo di testa trafigge la porta di De Sanctis. Poco prima si era segnalato per un tiro fuori area potente ma sopra la traversa. Dal 68' Ribery 7 - Gli bastano dieci minuti per firmare il tabellino con un pallonetto di destro che l'estremo difensore giallorosso può seguire solo con lo sguardo. Nel finale, sfiora la doppietta con un destro al volo.

All. Guardiola 9 - Ha a disposizione una rosa mostruosa ma non sbaglia nemmeno una scelta e - soprattutto - non commette l'errore di sottovalutare l'avversario. Formazione perfetta, partita perfetta. Si conferma come uno dei migliori tecnici al mondo. Il suo Bayern arriverà molto lontano in questa Champions Leaghe. 
 

ARBITRO: Eriksson (SWE) 6 - Nessun errore di rilievo, complice una gara a senso unico fin dai primissimi minuti. Giusta la concessione del rigore al Bayern per fallo di mano di Manolas. Ordinaria amministrazione.

 

TABELLINO

Roma-Bayern Monaco 1-7

Roma (4-3-3): De Sanctis; Torosidis, Yanga-Mbiwa, Manolas, Cole (dal 46' Holebas); Nainggolan, De Rossi, Pjanic (dal 78' Ljajic); Iturbe, Totti (dal 46' Florenzi), Gervinho. In panchina: Skorupski, Destro, Astori, Paredes. Allenatore: Garcia.

Bayern Monaco (4-2-3-1): Neuer; Bernat, Boateng, Benatia, Alaba; Lahm, Xabi Alonso; Robben, Mueller (dal 60' Rafinha), Goetze; Lewandowsi (Dal 68' Ribery). In panchina: Zingerle, Dante, Shaqiri, Pizarro, Hojbjerg. Allenatore: Guardiola.

Marcatori: 9' RObben (B), 23' Goetze (B), 25' Lewandowski (B), 30' Robben (B), 35' Mueller (B su Rigore), 66' Gervinho (R), 78' Riberi (B), SHaqiri (B)

Ammoniti: 30' Iturbe (R), 56' Torosidis (R), 56' Nainggolan (R), 63' Bernat (B)

Espulsi: -




Commenta con Facebook