• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI ATLETICO MADRID-REAL MADRID

PAGELLE E TABELLINO DI ATLETICO MADRID-REAL MADRID

Mandzukic matchwinner. Raul Garcia infaticabile. Ectoplasma Benzema. Non basta James Rodriguez.


453834096.jpg
Ilario Bali

23/08/2014 00:23

PAGELLE E TABELLINO ATLETICO MADRID-REAL MADRID / MADRID (Spagna) - Il primo trofeo della stagione spagnola porta la firma di SuperMario Mandzukic, già decisivo nelle gare che contano. La rivoluzione “cholista” di Simeone prosegue grazie anche a chi in queste stagioni ha saputo interpretarne lo spirito, come Raul Garcia, uomo ovunque. Male i blancos. Benzema non si vede mai. Incomprensibile la sostituzione di James Rodriguez, il migliore nell’undici di Ancelotti.

 

ATLETICO MADRID

Moya 6 – Si oppone bene ad un diagonale insidioso di James Rodriguez nella prima frazione di gara. Padrone dell'area piccola, corre pochi rischi.

Juanfran 6.5 – Chiude tutti gli spazi dietro concedendo pochissimo al mediatico attacco degli ospiti. Muro difficile da superare.

Miranda 6.5 – Galvanizzato dalla convocazione in nazionale, ha sul destro la palla del raddoppio che non riesce a sfruttare a dovere.

Godin 6 – Provvidenziale il suo salvataggio nel secondo tempo con Ronaldo in agguato. Qualche sortita offensiva nel finale, a conferma di una buona condizione atletica.

Siqueira 6 – Ha sofferto molto Bale nella gara di andata. Il duello del “Calderon” con Modric premia la sua caparbietà.

Gabi 6.5 – Altra prova d’autorità per il capitano di mille battaglie. Governa bene il centrocampo con una prova senza sbavature.

Tiago 6 – Arriva sempre prima degli avversari sul pallone. Un vero mastino in mezzo al campo. Se la cava bene su Ronaldo rischiando qualcosa con un intervento al limite della regolarità in piena era di rigore.

Griezmann 6.5 – Da un suo guizzo nasce l’assist vincente per il gol che apre la gara dopo un minuto. Impatto devastante sul match. Dal 73’ Jimenez s. v.

Koke 6.5 – Gioca molto sui fraseggi con i suoi compagni di squadra. Punto di riferimento importante  nelle azioni di rimessa.

Raul Garcia 6.5 – Al posto giusto al momento giusto per colpire di testa prima dell’intervallo fallendo un’occasione clamorosa. Sfortunato in avvio di secondo tempo, fermato dalla traversa. Sempre una spina nel fianco per gli avversari. Dal 89’ Sigul Niguez s. v.

Mandzukic 6.5 – Avvio fulminante dell’ariete “colchonero” in rete dopo appena sessanta secondi. Ha dato tutto quello che ha potuto con un grande lavoro di sacrificio. Dal 84’ Rodriguez s. v.

All. Simeone 6 - Quando la sua squadra affonda i colpi fa male. Si gusta tre quarti di partita dalla tribuna dopo essere stato espulso per aver applaudito sarcasticamente una decisione dell’arbitro. Abbandona il campo incitando la folla.

 

REAL MADRID

Casillas 6 – Si rifugia in angolo su un tiro insidioso di Raul Garcia. Un gatto nella ripresa quando vola a sventare un gol quasi sicuro dopo la traversa di Raul Garcia.

Carvajal 6.5 – Formidabile la sua intuizione per James Rodriguez nel primo tempo, il migliore nel complesso tra i difensori blancos.

Sergio Ramos 5 – Perde il duello aereo con Griezmann in occasione della rete di Mandzukic. Spesso in affanno quando parte la 4x100 dell'Atletico.

Varane 5.5 – Salva subito in apertura con una chiusura pulita su Mandzukic poi però lo perde in occasione del gol del vantaggio.

Fabio Contreao 5.5 – Anticipato in elevazione da Raul Garcia, si trova spesso in difficoltà nelle micidiali ripartenze dell’undici di casa. Dal 70’ Marcelo s. v.

Kroos 5.5 – Non punge come dovrebbe nel primpo tempo. Dal 46’ Cristiano Ronaldo 6 – Prova a dare la scossa, ma ha poche occasione per mettere in mostra tutto il suo potenziale.

Xabi Alonso 5.5 – Prova a dettare i tempi nel centrocampo di Ancelotti, ma con scarsi risultati. Lontano dalla forma migliore

Modric 5.5 – Calibra bene un cross per la testa di James Rodriguez nel primo tempo. Per il resto si vede poco, finendo la sua partita anzitempo per un rosso evitabile.

James Rodriguez 7 – I suoi inserimenti senza palla creano più di un problema all’Atletico. Dipinge un assist perfetto per il taglio di Bale nel primo tempo. L’unico in grado di dare una scossa ai suoi. Dal 64’ Isco s. v.

Benzema 5 – Evanescente e avulso dal gioco per tutta la partita. L’unico a non accorgersi del suo immobilismo è Ancelotti che lo lascia in campo per 90 minuti.

Bale 6 – Spinge molto sul binario di destra con l’ausilio di Carvajal. Sfiora il pari nel finale del primo tempo, chiudendo troppo sul primo palo.

All. Ancelotti 5 –Le sue scelte, come nella gara di andata, fanno e faranno discutere a lungo. Difesa lacunosa e distratta nel primo tempo. Il passaggio al 4-2-3-1 con l’ingresso di CR7 nella ripresa non produce gli effetti sperati. Così come la rinuncia inspiegabile ad un buon James Rodriguez

Arbitro: Borbolan 6.5 – Gestisce con l’autorità necessaria i momenti più caldi della partita. Le sue decisioni non pesano nell’economia del match. Ma che fine ha fatto la bomboletta?

 

TABELLINO

ATLETICO MADRID-REAL MADRID 1-0

Atletico (4-2-3-1): Moya; Juanfran, Miranda, Godin, Siqueira; Gabi, Tiago, Griezmann (73’ Jimenez), Koke; Raul Garcia (89’ Saul Niguez), Mandzukic (84’ Rodriguez). In panchina: Oblak, Jesus Gamez, Alderweireld, Ansaldi, Mario Suarez. All. Simeone

Real (4-3-3): Casillas; Carvajal, Varane, Ramos, Coentrao (70’ Marcelo); Kroos (46’ Ronaldo), Xabi Alonso, Modric; James (64’ Isco), Benzema, Bale. In panchina: Keylor Navas, Arbeloa, Pepe, Illaramendi. All. Ancelotti

Arbitro: Borbolan

Marcatori: 1’ Mandzukic (A).

Ammoniti: 18’ Tiago (A), 47’ Modric (R), 50’ Juanfran (A), 51’ Koke (A), 52’ Xabi Alonso (R), 67’ Griezmann (A), 73’ Raul Garcia (A), 78’ Isco (R), 88’ Sergio Ramos (R), 90’ Ronaldo (R).

Espulsi: Simeone (A), Modric (R).




Commenta con Facebook