• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Torino > Torino, Vives: "Che rabbia il pari con la Lazio! Cerci non e' una sorpresa, Immobile un gra

Torino, Vives: "Che rabbia il pari con la Lazio! Cerci non e' una sorpresa, Immobile un grande"

Il centrocampista granata suona la carica in vista del match decisivo per l'Europa



16/05/2014 10:00

TORINO VIVES LAZIO CERCI IMMOBILE EUROPA / TORINO - L'Europa è lì, ad un passo, e Giuseppe Vives non vuole farsela sfuggire. "Ho capito che potevamo dire la nostra per la corsa all'Europa League dopo il successo sul Verona - esordisce il centrocampista del Torino ai microfoni di 'Tuttosport' - Col Parma siamo stati bravi ad andare in vantaggio, ma poi la troppa voglia di chiudere la partita ci ha frenato".

FIORENTINA - "Domenica sera non ci saranno appelli: se si sbaglia non potremo rimediare. Entriamo in campo per i tre punti che ci permetterebbero di andare in Europa League".

STAGIONE - "Ho lavorato giorno dopo giorno per crescere, in tante cose. Questa è la forza del nostro gruppo. Anche chi non gioca la domenica in allenamento dà il tutto per tutto. Il mister mi ha dato la possibilità di esprimermi da regista e mi sono trovato bene, ma voglio ringraziare tutti".

CLASSIFICA - "Le prime tre fanno un campionato, Inter e Fiorentina hanno un altro budget. Dico che ci troviamo al posto giusto in classifica. Ci mancano alcuni punti, ma la classifica rispecchia tutto ciò che abbiamo fatto".

CERCI E IMMOBILE - "Cerci non è una sorpresa, lo conoscevo. Ciro è eccezionale per il lavoro che fa per la squadra. E' completo e lotta per tutti. Auguro a loro ed a Darmian di andare al Mondiale".

VENTURA - "E' sempre sereno, ma la sua forza è che è sempre sul pezzo e ha voglia di ottenere il massimo dal gruppo. Bisogna avere la voglia di essere protagonisti, guai ad essere troppo calmi".

LAZIO - "Mi arrabbio raramente, mi sono rammaricato per il pari con la Lazio all'ultimo secondo. Un tiro che pensavo finisse fuori ed invece è finito sui piedi di Candreva. Pensavo avremmo vinto".




Commenta con Facebook