• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-CAGLIARI

PAGELLE E TABELLINO DI TORINO-CAGLIARI

Cerci ed El Kaddouri fanno sognare i granata. Nene' ci prova lo stesso


L'esultanza di Cerci (Getty Images)
Luca Mershed

30/03/2014 17:12

PAGELLE E TABELLINO TORINO-CAGLIARI/TORINO– Cerci dimostra ancora una volta essere fondamentale per il Torino: oltre al gol gioca un’ottima partita con movimenti, dribbling e tiri interessanti. El Kaddouri segna ed inventa assist deliziosi con tocchi intelligenti. L’assente Immobile viene sostituito da un bravissimo Meggiorini. Altre prestazioni degne di nota sono quelle di Darmian e Vives che spingono molto, rendendosi propositivi. Nenè prova a riacciuffare il pareggio a metà del secondo tempo. Sotto tono la prestazione di Conti, Ibraimi e Cabrera: non incidono sulla gara.


TORINO

Padelli 6,5 – Quando viene chiamato in causa si fa trovare sempre pronto dando molta sicurezza alla squadra piemontese. Comunque sia, è poco impegnato se non con tiri da lontano. Incolpevole al momento del gol di Nenè.

Bovo 6,5 – Gioca con molta attenzione: guida la sua difesa con grande personalità. Meno propositivo del solito in attacco, si dedica ad impostare e a difendere le retrovie.

Maksimovic 5,5- La sua prestazione è contraddistinta da una fase difensiva non troppo attenta e dal suo scarso appoggio agli attaccanti.

Basha 6,5 – Molto presente in marcatura: non perde quasi mai il suo avversario. Quando sale cerca sempre di rendersi pericoloso e a volte arriva addirittura alla conclusione da lontano. Al sessantanovesimo sfiora il gol con un colpo di testa. Dal 80’ Farnerud s.v.

Darmian 6,5 – Spinge con grande vigore sull’out di sinistra. Mette buoni palloni in area e gioca un’ottima fase di copertura. È una delle sue migliori prestazioni della stagione.

Glik 5,5 – Fa girare palla con precisione. Fatica a rientrare causando a volte dei contropiedi in favore dei sardi. Si vede poco e non tocca molti palloni.

Vives 6,5 – Molto pericoloso con i cross che mette dalla fascia sinistra. Al trentatreesimo butta in mezzo un pallone interessante per Meggiorini. È suo lo stupendo assist per Cerci che permette al Torino andare sullo 2 a 0.

Kurtic 5,5 – Attacca lo spazio e quando non trova i corridoi per il passaggio cerca il tiro senza esitare troppo: ma le sue finalizzazioni risultano inconcludenti.

El Kaddouri 6,5 –  Al centro del gioco torinese non inventa come al suo solito nel primo tempo: complice il nervosismo del match. Riesce però a sbloccarsi con una zampata al quarantecinquesimo: da quel momento torna ad essere l’ottimo giocatore che è. Dal 85’ Tachtsidis s.v.

Meggiorini 6,5 – Prende il posto di Immobile e gioca una partita più che soddisfacente. Torna spesso in difesa in modo da aiutare i suoi compagni. È chiamato a fare la sponda cosa che far salire la squadra. Sfiora il gol con un tiro ad incrociare al cinquantaquattresimo .

Cerci 7 – Ci prova come può e mette una grande preoccupazione alla squadra sarda con le sue diagonali e la sua velocità. Vince quasi sempre il duello contro Astori ed inventa un assist geniale per il gol di El Kaddouri. Riesce a marcare con una grande finalizzazione al settantunesimo: questo gol garantisce più serenità ai suoi. Dal 90’ Vesovic s.v.

All.: Ventura 6,5 – Schiera una squadra corta con lo scopo di conceder pochi spazi agli avversari. È costretto a mettere Meggiorini al posto di Immobile e tale scelta risulta essere molto efficace. Grande intelligenza tattica che porta i suoi alla vittoria.

 

CAGLIARI

Avramov 6 – Rischia il rigore con un intervento da wrestling al trentaquattresimo. Sembra molto nervoso e poco sicuro sulle uscite. Si riscatta al cinquantaquattresimo con una grandissima parata su un tiro di Meggiorini da fuori area.

Pisano 6,5 – Molto propositivo, inventa al ventesimo un grandissimo assist per Eriksson che arriva in ritardo e non riesce a concludere. Grande assist per il gol di Nenè.

Rossettini 5 – Perde un po’ troppe volte il suo avversario ed è costretto a commettere dei falli al limite dell’area: partita sotto tono. Rischia il rosso con un fallo su Meggiorini all’ottantaseiesimo.

Astori 5,5 – Ferma il suo diretto avversario, Cerci, spesso e volentieri con dei falli che, a volte, non vengono chiamati. Si nota la difficoltà del difensore cagliaritano che deve fronteggiare uno scatenato Cerci.

Avelar 6 – Non spinge molto sull’out di sinistra nel primo tempo: gli viene chiesta più attenzione in fase difensiva. È obbligato a contenere gli attaccanti granata.

Eriksson 6 – Partita di sacrificio: è sempre pronto al raddoppio su Cerci. Aiuta anche per la costruzione delle azioni d’attacco. Si è proposto in attacco con due conclusioni da lontano. Dal 57’ Vecino 6 – Entra subito nei meccanismi della squadra e contribuisce dando più qualità al centrocampo sardo.

Ekdal 6,5 – Si dimostra molto pericoloso fin dall’inizio del match con tiri da fuori area e con dei cross a tagliare l’area.

Conti 6 – Guida la sua squadra con passaggi intelligenti ed un possesso di palla tranquillo. Sembra sparire dopo il ventesimo e non incide troppo sulla gara. L’unico pericolo è al sessantacinquesimo con un colpo di testa che sfiora il secondo palo.

Ibraimi 6 – Cerca di attaccare la profondità anche se rischia di far allungare troppo la squadra. Viene servito poco anche se lui ricambia con assist intelligenti per Nenè: è comunque poco dinamico. Dal 79’ Cossu s.v.

Cabrera 5,5 – Prestazione sotto tono: non incide come vorrebbe l’allenatore Lopez. Si trova in difficoltà davanti la solidità della difesa torinese. Dal 46’ Ibarbo 6 – Appena entra cambia i ritmi del Cagliari: dà più rapidità e fluidità al gioco.

Nenè 6,5 – Sempre pericolosissimo fin dall’inizio. È suo il primo spunto della partita con un tiro di poco alto sulla traversa al tredicesimo. Si affievolisce durante il secondo tempo fino a quando riesce a trovare il gol che riapre la partita al settantasettesimo.

All.: Lopez 6 – Schiera una squadra organizzata che permette un fraseggio senza troppi problemi. Trova sulla sua strada il Torino, squadra molto attenta, veloce e pericolosa. Prova a bilanciare gli squilibri tattici con l’ingresso di Ibarbo e Cossu ma le sue scelte sono senza successo.

 

Arbitro: Tommasi 5 – Prende delle decisioni sbagliate come quelle di non fischiare alcune punizioni nette per entrambi le parti o di non concedere il vantaggio dopo il fallo di Rossettini all’ottantaseiesimo. I suoi collaboratori non lo aiutano per la segnalazione di un paio di fuorigioco che, di conseguenza, non vengono fischiati. Al trentaquattresimo decide di non assegnare un rigore dubbio in favore del Torino per l’uscita di Avramov su Meggiorini.

 

TABELLINO

TORINO-CAGLIARI 2-1

Torino (3-5-2): Padelli; Bovo, Maksimovic, Basha (dal 80’ Farnerud); Darmian, Glik, Vives, El Kaddouri (dal 85’ Tachtsidis), Kurtic; Cerci (dal 90’ Vesovic), Meggiorini. All.: Ventura.

Cagliari (4-3-2-1): Avramov; Pisano, Rossettini, Astori, Avelar; Eriksson (dal 57’ Vecino), Ekdal, Conti; Ibraimi (dal 79’ Cossu), Cabrera (dal 46’ Ibarbo); Nenè. All.: Lopez.

Arbitro: Tommasi

Marcatori: 45’ El Kaddouri (T), 71’ Cerci (T), 77’ Nenè (C)

Ammoniti: 35’ El Kaddouri (T), 37’ Ekdal (T), 85’ Rossettini (C)

Espulsi: -




Commenta con Facebook