• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Dai campi > PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-LAZIO

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA-LAZIO

Sculli indiavolato, Gilardino spietato. Ingenuita' letale per Novaretti


Genoa-Lazio (Getty Images)
Silvio Frantellizzi (Twitter: @SilFrantellizzi)

26/03/2014 23:59

PAGELLE E TABELLINO DI GENOA LAZIO/ GENOVA - Il Genoa ritrova la vittoria battendo 2-0 la Lazio. In casa rossoblù, oltre alle prestazioni degli autori dei gol Gilardino e Fetfatzidis, da lodare la prova di Sculli. I biancocelesti pagano le numerose assenze: si salvano Onazi e Gonzalez, da rivedere Mauri e Ledesma.

GENOA

Bizzarri 6 - Esordio stagionale contro i suo ex compagni: sicuro nelle prese, non deve sporcarsi i guanti più di tanto.

Marchese 6 - Tiene la posizione lottando ad armi impari con Keita: allo spagnolo, per motivi anagrafici, manca il mestiere per impensierirlo.

Portanova 6,5 - Guida la difesa con autorità contro la sua squadra del cuore che in carriera gli ha sempre portato bene. 

Antonelli 6 - Sempre più a suo agio nel ruolo di centrale di sinistra, riesce a contenere un Candreva non particolarmente ispirato.

Motta 6 - Spinge e difende con la stessa intensità: prova da sufficienza piena.

Cofie 5,5 - Un passo indietro rispetto alla prova di Parma che lo aveva visto andare anche in gol. Gasperini lo toglie ad inizio ripresa. Dal 57' Fetfatzidis 6,5 - Impatto decisivo: sl suo ingresso in campo alza il tasso qualitativo della squadra e fissa il risultato con uno splendido sinistro che batte Berisha. 

Bertolacci 6 - Manca di dinamismo ma si cala nella parte mettendosi al servizio della squadra.

Sturaro 6,5 - Pressing e inserimenti da dietro: non sta fermo mai un secondo.

De Ceglie 5 - Si preoccupa soprattutto di Candreva: non riesce a trovare i tempi giusti per limitarlo e fa mancare il suo apporto in avanti. Dal 57' Centurion 5 - Appena entrato rischia di combinarla grossa atterrando Mauri in area di rigore. Per fortuna sua e del Genoa, l'arbitro non vede. 

Sculli 7 - Ex con il dente avvelenato, si muove tantissimo tra le linee e spacca in due la partita con l'assist preciso per la rete dell'1-0 firmata da Gilardino. Dimostra attaccamento alla squadra e spirito di sacrificio. Dal 73' Cabral 6,5 - Da applausi il suggerimento di prima intenzione che permette Ferfatzidis di siglare il raddoppio.

Gilardino 7 - Resta in disparte per più di un'ora ma da bomber navigato, sfrutta la prima, vera occasione da affondando la Lazio senza pietà.

All. Gasperini 6,5 - Ritrova la vittoria dopo aver meritato qualcosa in più contro Juventus e Parma. Vince con la semplicità: meccanismi rodati e ognuno al suo posto. Il treno Europa League si può ancora prendere.

LAZIO

Berisha 5,5 - Para il parabile, se la cava come può in uscita di Gilardino ma non può nulla sulle due reti dei  padroni di casa.

Konko 5 - In affano per lunghi tratti di gara, soffre le avanzate di Sculli e non riesce a spingere con regolarità. E' lui a tenere in gioco Fetfatzidis in occasione del raddoppio genoano.

Biava 5,5 - Prova dignitosa davanti al suo vecchio pubblico. Così così su Gilardino che si vede poco se non in occasione del gol.

Novaretti 5 - Efficace nel primo tempo, macchia la sua prestazione con il grave errore di posizione che permette a Gilardino di sbloccare il match.

Radu 6 - Ordinato, bada al compitino limitando al minimo le sortite offensive.

Gonzalez 6 - Generoso, è lui a crearsi le migliori occasioni della Lazio: di testa o di piede, dimostra di non avere il gol nel sangue. Dal 75' Felipe Anderson 5 - Entra a risultato già sbloccato e non riesce a cambiare il volto al match.

Ledesma 5 - Prova a tenere in piedi la baracca fino a quando il Genoa non ha la vittoria in pugno. Nel finale pecca di nervosismo facendosi espellere per proteste.

Onazi 6 - Falloso ma non per questo cattivo, ci prova in più occasioni dalla distanza trovando sempre la risposta di Bizzarri.

Candreva 5,5 - Devastante e imprendibile fino al limite dell'area, gli manca sempre l'ultima giocata.

Mauri 5,5 - Reja lo schiera nell'inedito ruolo di regista offensivo che ricopre con fortune alterne. Meritava un rigore per fallo di Centurion. Dall'88' Perea sv 

Keita 5,5 - Quando prende palla sembra voler spaccare il mondo ma si perde sempre sul più bello. Dal 70' Postiga 5 - Nota positiva: il suo esordio in Serie A. Non ha i mezzi per poter incidere dopo due mesi di inattività.

All. Reja 5 - Martoriato dalle assenze, vara una Lazio senza riferimenti in attacco che tiene testa al Genoa per un'ora, salvo poi sbriciolarsi dopo il gol di Gilardino. Le cartucce che spara nel finale di gara non lo aiutano a riaddrizzare un risultato che allontana i biancocelesti dalla zona Europa League.

Arbitro Peruzzo 5 - Lascia giocare, forse troppo, riservandosi i cartellini solo per l'ultima parte di gioco. Non vede un fallo in area di Centurion ai danni di Mauri che andava sanzionato con un calcio di rigore.

TABELLINO

GENOA-LAZIO 2-0

Genoa (3-5-2): Bizzarri; Marchese, Portanova, Antonelli; Motta, Sturaro, Bertolacci, Cofie (dal 57' Fetfatzidis), De Ceglie (dal 57' Centurion); Sculli (dal 73' Cabral), Gilardino.
A disposizione: Perin, Albertoni, Gamberini, Burdisso, Konaté, Calaiò, Gallotti, Todisco.
Allenatore: Gasperini

Lazio (4-3-3): Berisha; Konko, Biava, Novaretti, Radu; Gonzalez (dal 75' Felipe Anderson), Ledesma, Onazi; Candreva, Mauri, Keita (dal 70' Postiga).
A disposizione: Strakosha, Guerrieri, Dias, Cana, Cavanda, Crecco, Minala, Kakuta.
Allenatore: Reja

Arbitro: Peruzzo (sez. Schio)
Marcatori: 65' Gilardino (G), 83'Fetfatzidis (G)
Ammoniti: 77' Portanova (G), 82' Sturaro (G), 89' Ledesma (L), 93' Novaretti (L).
Espulso: 89' Ledesma (L)




Commenta con Facebook