• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > News > PAGELLE E TABELLINO DI TRABZONSPOR-JUVENTUS

PAGELLE E TABELLINO DI TRABZONSPOR-JUVENTUS

Una rete di Vidal e una di Osvaldo nel primo tempo consentono alla Juventus di conquistare gli ottavi di finale


Vidal (Getty Images)
Marco Di Nardo

28/02/2014 01:42

PAGELLE E TABELLINO DI TRABZONSPOR - JUVENTUS/TREBISONDA – Vittoria facile, bella e con il minimo sforzo da parte della Juventus di Antonio Conte che, con i gol di Vidal e di Osvaldo, nei primi 35' del primo tempo, archiviano la pratica Trabzonspor. Niente da fare quindi per la squadra turca che, al cospetto dei bianco neri, si sono dimostrati svogliati e remissivi.

 

TRABZONSPOR

Kivrak 7 – Se non fosse stato per Kivrak il Trabzonspor avrebbe perso la partita con uno scarto maggiore. La sua reattività tra i pali e la bravura nelle uscite basse consente alla Juventus di segnare solo due gol.

Keles 5  – Soffre tantissimo sulla fascia sinistra il dinamismo di Giovinco e gli inserimenti di Vidal ed Isla. Neanche l’eccessiva foga agonistica e l’esperienza calcistica gli ha consentito di frenare di folate dei tre juventini    . Dal. 35’ Yavru 5,5 – Aveva l’arduo compito di sostituire Keles nel miglior modo possibile limitando i danni sulla fascia sinistra ma Isla, Giovinco e Vidal si sono dimostrati troppo forti anche per lui.

Bosingwa 5,5 – Ha cercato con la sua esperienza e con la sua prestanza fisica di limitare le offensive della squadra di Conte ma i risultati sono stati insufficienti. Dal 45’ Osmanpesa 5,5 – Ha provato in tutti i modi ad aiutare la propria squadra nel non subire altri gol ma la sua lentezza nell’uno contro uno e nel mantenere la posizione giusta ha solo peggiorato le cose.

Yumlu 6 – Dalla sua parte non si passa così facilmente ma nonostante ciò la Juventus arriva al gol sfruttando le distrazioni dei suoi compagni di squadra.

Demir  5,5 – Troppo impacciato quando riceve il pallone e il suo poco movimento senza palla crea non pochi problemi al Trabzonspor.

Adin 5,5 – Doveva aiutare la propria squadra soprattutto in fase di possesso palla creando superiorità numerica ma ciò non è stato fatto a causa dei continui lanci dei difensori.

Mierzeiewski 5,5 – La sua maturità calcistica avrebbe dovuto consentire alla squadra turca di limitare le offensive della Juventus e di ripartire sfruttando gli spazi lasciati liberi dalla squadra di Conte ma così non è stato. Dal 72’ Bourceanu –  Rispetto a Mierzeiewski riesce a dare più dinamismo alla propria squadra accompagnando le poche azioni offensiva create dai suoi compagni di squadra.

Malouda 6 – Nonostante i 34 anni ed una squadra remissiva, l’esterno francese prova in tutti i modi a rendersi pericoloso e ad infastidire Buffon ma contro l’organizzata difesa bianco nera poco riesce a fare.

Zokora 7- Rimane a protezione della difesa per tutta la gara senza però offrire grande supporto ai difensori centrali. La sua staticità e la lentezza nel far girar palla rallentano di molto la manovra offensiva della squadra di Mandirali.

Hurmaci 5,5 – E’ suo uno dei pochi giocatori che prova, malgrado le poche palle giocabili, a creare problemi a Buffon. L’unico tiro degno di nota è quello dell’87’ che termina di poco a lato.

Janko 5,5 – La sua prestanza fisica non viene mai utilizzata se non per qualche lancio lungo dalla difesa di Bosingwa e ciò lo penalizza molto.

All. Mandirali 5,5 – Forse si aspettava una Juventus disordinata come nella partita d’andata ma così non è stato e, grazie anche al suo modulo troppo difensivo, ha perso l’opportunità di conquistare gli ottavi di finale.

 

JUVENTUS

Buffon 6 – Non è stato mai impegnato fino all’86’ e nelle battute finali ha avuto modo di dimostrare ancora una volta che, la grandezza di un portiere sta nel non perdere mai la concentrazione.

Caceres 6 – Difende con ordine e partecipa alla fase di costruzione di gioco senza sbavature, facilitato anche dal poco pressing della squadra avversaria.  Dal 57’ Barzagli – Non pervenuto.

Bonucci 6,5 – E’ il difensore centrale che Conte utilizza di più e forse un motivo ci sarà. Bene sia nella fase di impostazione che in fase di non possesso palla.

Ogbonna 6 – Giocare una partita di Europa League quando in campionato giochi poco non è semplice, eppure l’ex difensore del Torino ha dimostrato grande carattere e bravura nel gioco d’anticipo.

Peluso 6 – Riesce a dare la giusta copertura in fase difensiva e ad accompagnare l’azione quando la Juventus recupera palla. Poco preciso però nei passaggi e nei cross.

Marchisio 6,5 – Nonostante non sia in possesso della stessa tecnica di Pirlo, riesce a giocare e a dettare i tempi in maniera impeccabile. Commette solo qualche errore in fase di impostazione nel secondo tempo. Dal 70’ Pirlo – Non pervenuto.

Pogba 6 – Gioca giusto il tempo che la Juventus segna due reti e fino a quel momento dimostra, grazie alla sua tecnica e al suo dinamismo, di essere il centrocampista giovane più forte in circolazione  . Dal 35’ Padoin 6 – Ricopre il ruolo di Pogba con grande diligenza tattica e se non fosse stato per l’agilità del portiere turco avrebbe anche segnato.

Vidal 7 – Corre per tutti i 90’ offrendo ai propri compagni di squadra una valida soluzione di passaggio. E’ suo il primo gol della gara.

Isla 6 – Si mette a servizio della squadra correndo sulla fascia destra come un forsennato. Peccato che ha sempre preferito metter in mezzo per i compagni anche quando aveva l’intera visuale della porta per tirare.

Osvaldo 6,5 – Nonostante un carattere non semplice, Osvaldo sta dimostrando anche nella Juventus di essere un attaccante valido. Il suo gol alla squadra turca è la chiara dimostrazione delle sue immense qualità tecniche.

Giovinco 6,5 – Fornisce corsa e gli assist questa sera, meritandosi il plauso per un'ottima prestazione. Peccato per le occasioni da rete fallite dalla 'Formica Atomica'.

All. Conte 6,5 – Dopo il fallimento in Champions League non poteva permettersi di uscire anche dall’Europa League e così presenta in campo una squadra cinica, cattiva e vogliosa a tal punto da archiviare la pratica in trenta minuti.

Arbitro: Kralovec 6 - Ha diretto la gara senza grossi problemi prendendo sempre la decisione giusta.

 

TABELLINO

TRABZONSPOR - JUVENTUS

Trabzonspor (4-1-4-1): Kivrak, Keles (35’ Yavru), Bosingwa(45’ Osmanpesa), Yumlu, Demir, Adin, Mierzeiewski (72’ Bourceanu), Malouda, Zokora, Hurmaci, Janko. A disposizione: Henrique , Avvaz, Gural, Colman. All. Mandirali

Juventus (3-5-2): Buffon; Caceres (57’ Barzagli), Bonucci, Ogbonna; Isla, Vidal, Marchisio (70’ Pirlo), Pogba (35’ Padoin), Peluso; Giovinco, Osvaldo. A disposizione: Storari, Lichtsteiner, Tevez, Llorente. Allenatore: Antonio Conte.

Arbitro: Kralovec

Marcatori: 18’ Vidal(J), 32’ Osvaldo(J)

Ammoniti: -

Espulsi: 




Commenta con Facebook