• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Inter > Inter-Sassuolo, Mazzarri: "Rotto l'incantesimo. Samuel? Serviva un leader". E su Melli

Inter-Sassuolo, Mazzarri: "Rotto l'incantesimo. Samuel? Serviva un leader". E su Melli...

Le parole del tecnico nerazzurro al termine della sfida di 'San Siro'


Walter Mazzarri (Getty Images)
Lorenzo Polimanti

10/02/2014 00:08

INTER SASSUOLO MAZZARRI / MILANO - "Abbiamo rotto l'incantesimo". Si presenta così il tecnico dell'Inter Walter Mazzarri al termine della sfida con il Sassuolo che vale i primi tre punti del 2014 per la formazione nerazzurra. L'allenatore interista, ai microfoni di 'Sky', spiega: "Abbiamo giocato bene, in Italia le squadre preparano bene le gare e sembrava di rivivere le ultime partite. Hernanes e Guarin hanno fatto bene. Devono trovare la migliore condizione. Hernanes sentiva l'importanza del debutto, sono giocatori importanti.

ICARDI - "Oggi si è scaldato e non è entrato lui perché siamo andati in vantaggio. L'avrei fatto entrare. Mi hanno detto che da quasi un anno non si allenava due settimane di fila. E' questo che gli manca. Ora deve allenarsi ancora, ci sarà bisogno di lui".

MILITO - "Deve riacquistare l'elasticità sulla gamba dove si era infortunato. E' un fuoriclasse e ritornerà. Un attaccante di razza, più gioca e più ritrova la condizione. Può solo migliorare".

SAMUEL - "Lui, invece, è un fuoriclasse della difesa. Non è un caso abbia vinto tutto. Quando stanno benne questi giocatori si vede nel carattere, nella voglia di prevalere. A noi è mancato questo in certi momenti. Aveva fatto bene anche a Udine in Coppa Italia. C'era bisogno di un leader e lui era necessario. Rolando non sbaglia una partita e quindi mi sembrava più giusto far giocare lui al posto di Campagnaro".

BOTTA - "E' una punta, non dimentichiamolo. Quindi se gioca lui con Palacio giochiamo con due punte. Sta crescendo molto, in allenamento mi è piaciuto e sta confermando le nostre impressioni. 

MELLI - "Probabilmente ci siamo incontrati a Parma, forse successe qualcosa. Forse litigò con Frustalupi, ma a me non viene in mente nulla sinceramente".

 




Commenta con Facebook