• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Juventus > Juventus-Roma, Conte: "Aiutini? Parla il campo. Ho tre dubbi di formazione"

Juventus-Roma, Conte: "Aiutini? Parla il campo. Ho tre dubbi di formazione"

Il tecnico bianconero ha parlato alla vigilia del match scudetto


Conte (Getty Images)
Bruno De Santis (@Bruno_De_Santis)

04/01/2014 14:35

JUVENTUS ROMA DIRETTA CONFERENZA CONTE / TORINO - Si avvicina il match scudetto: il campionato riparte con il botto con le prime due della classe che si affrontano in una partita che potrebbe decidere le sorti del torneo. Alla vigilia di Juventus-Roma il tecnico dei bianconeri Antonio Conte parla in conferenza stampa: Calciomercato.it seguirà per voi le dichiarazioni dell'allenatore.

AIUTINI - "Totti e gli aiutini? Chiacchiere da bar, le risposte si danno sempre sul campo e il campo da due anni e mezzo dice che la Juventus è la più forte, ma di gran lunga. Vedremo sul campo chi avrà più voglia di vincere. Inutile alimentare polemiche e situazioni che non hanno niente a che fare con il calcio. Ogni partita è accompagnata da polemiche e queste sembrano più importanti della partita: questo è il calcio in Italia oggi". 

FORMAZIONE - "Ho tre situazioni da valutare Pirlo, Barzagli e Tevez. Li valuterò insieme ai giocatori e poi prenderò la giusta decisione, sapendo di essere molto sereno perché ho un gruppo di ragazzi straordinari che si mettono sempre a disposizione". 

GARCIA - "Mi ha stupito il modo in cui si è calato in una realtà difficile come Roma. Mi era già accorto che era una persona scaltra, che sapeva cosa doveva fare e che si è resa conto subito nella situazione in cui si trovava. Vanno i meriti per come si è calato nella realtà ed è stato facilitato dal fatto che si è trovato in una squadra che veniva da due stagioni da dimenticare, dalla sconfitta di coppa Italia contro la Lazio e quindi aveva voglia di rivincita. Poi ci sono stati investimenti importanti con l'arrivo di calciatori di ottimi livelli. Il punto forte della Roma è la convinzione perché sono imbattuti da 15 partite. Noi il primo anno avevamo davanti squadre importanti come Milan, Inter e Napoli, oggi la Roma ha davanti la Juventus e noi dovremo essere bravi a mantenere la prima posizione, sapendo che dietro ci sono squadre che non vedono l'ora di superarci". 

CALCIO ITALIANO - "Il calcio italiano non è vecchio, è in crisi economica. Le nuove leve hanno grandi idee, le stiamo sviluppando ed è bene distinguere la crisi economica da crisi di idee. In Italia ci sono tecnici molto preparati".

CLASSIFICA - "Questa partita vale tre punti, come qualsiasi gara. Se vinciamo con la Roma dobbiamo essere bravi a vincere contro il Cagliari. Vincendo ci portiamo a otto punti che è una bella distanza, ma che può anche diventare un'illusione se perdiamo la voglia e la determinazine che abbiamo in questo campionato. Non dimentichiamo che eravamo cinque punti alla Roma e ora ne abbiamo recuperati dieci quindi lo potrebbero fare anche loro". 




Commenta con Facebook