• Atalanta
  • Bologna
  • Cagliari
  • Chievo
  • Crotone
  • Empoli
  • Fiorentina
  • Genoa
  • Inter
  • Juventus
  • Lazio
  • Milan
  • Napoli
  • Palermo
  • Pescara
  • Roma
  • Sampdoria
  • Sassuolo
  • Torino
  • Udinese
  • Champions league
  • Coppa Italia
  • Europa league
  • Italia
  • Lega PRO
  • Serie A
  • Serie B

Calciomercato > Fiorentina > Fiorentina, Mencucci sul caso-Cuadrado: "Giustizia sportiva inadeguata ai tempi"

Fiorentina, Mencucci sul caso-Cuadrado: "Giustizia sportiva inadeguata ai tempi"

L'Ad dei viola ha commentato la decisione della Corte di Giustizia Federale


Fiorentina (Getty Images)
Andrea Corti (Twitter: @cortionline)

01/11/2013 19:42

FIORENTINA CUADRADO MENCUCCI / FIRENZE - Dopo il respingimento del secondo ricorso presentato dalla Fiorentina contro la squalifica di Cuadrado, l'Ad viola Mencucci ha detto la sua con delle dichiarazioni riportate da 'gazzetta.it': "E' scontato dire che ci dispiace molto. Agli occhi di tutti è evidente che c'è stata un'ingiustizia verso Cuadrado. Oltre al danno, arriva ora la beffa. Che ci sia stato un errore lo hanno ammesso tutti, il designatore Braschi e arbitro compresi. Nessuno ha chiesto la ripetizione della gara. Sarebbe stata una cosa ridicola. Ma non è accettabile l'idea di non poter porre rimedio a un errore così palese. Se davanti a una svista conclamata - seppure in buona fede - non si riesce ad evitare un'ulteriore punizione ingiusta, vuol dire che la giustizia sportiva è inadeguata ai tempi. E' datata e va riformata. Abbiamo fatto ricorso soprattutto per stimolare un atto di coraggio. Una decisione che poteva riportare alla realtà dei fatti. Il coraggio è mancato è così la giustizia diventa una non giustizia. Se non si hanno gli strumenti per rimediare a degli errori così evidenti significa che la giustizia è da riformare e che le attuali regole non vanno più bene. Si discute da tempo di mettere mano a regolamenti vetusti, ma non lo si fa mai. Poteva essere l'occasione giusta per dare un segnale di modernità e di coraggio. Non c'è stato nè l'una nè l'altro".




Commenta con Facebook